This page has moved to a new address.

Cappella, Asfaltati anche i Tombini: Viale Olimpico Risolve il Problema della “Melma in Strada” - FOTO

Freebacoli: Cappella, Asfaltati anche i Tombini: Viale Olimpico Risolve il Problema della “Melma in Strada” - FOTO

giovedì 4 agosto 2011

Cappella, Asfaltati anche i Tombini: Viale Olimpico Risolve il Problema della “Melma in Strada” - FOTO

Foto4234 C’era fretta di ripristinare un barlume di normalità e, forse, più di qualcuno non si sarà reso conto di ciò che stava compiendo: in Viale Olimpico, oltre ad asfaltare la strada, sono stati completamente ricoperti di catrame e ghiaia anche tombini e grate.

E’ paradossale quanto, quotidianamente, si scruta camminando lungo le piazze ed i viali di questo territorio, su cui regna sovrana una condizione di assoluta fatiscenza. Degrado onnipresente che non scompare neanche laddove, con una spesa superiore a 100mila euro, l’amministrazione comunale aveva pensato di mostrare a tutti le gesta del buon governo, operando nell’interesse della collettività attraverso la realizzazione di imponenti lavori straordinari quali quelli di un “riasfalto stradale”.

Ma purtroppo, per non smentire l’efficienza sin ora mostrata in più di un anno di gestione, il risultato non è stato dei migliori.

Foto4236Erano le ultime giornate di luglio quando, spinti dell’ira popolare, dal Comune si dava il definitivo mandato per il riasfalto di una tra le arterie più trafficate dell’intera città; anello di congiunzione tra il centro e la periferia del paese: viale Olimpico.

Un cantiere atteso da mesi che, in tre giorni, riusciva nell’impresa di grattare l’asfalto malandato, rappezzato, sbriciolato, e porre in carreggiata una lunga striscia di catrame.

A determinare dei problemi, nel corso dei lavori, una brutta nottata di maltempo che, in poche ore, umiliava la città di Bacoli, mandando in tilt il sistema fognario locale: ogni strada era ricoperta da melma.

Preoccupante, se non incomprensibile, anche la condizione in cui si presentava la strada madre della frazione di Cappella. Lì, dove il cantiere lavorava a ritmi elevati, un fiume in piena scorreva impetuoso sia verso la rotonda di via Lungolago che presso la chiesa della Madonna del Buon Consiglio.

Foto4206Dubbi, perplessità, sospetti fuggono via veloci: non c’è tempo per pensare.

Finisce luglio e viale Olimpico, al cospetto di una rigogliosa giornata estiva, risplende come non mai. L’asfalto luccica di novità e gli automobilisti, sfreccianti, riescono a non forare i pneumatici delle proprie autovetture.

“Avete visto? Abbiamo ripristinato la normalità! Siamo o non siamo il governo del fare?”, gongolano diversi assessori, tecnici e consiglieri locali che, latitanti da tempo a Cappella, cominciano a farsi vivi in bar e centri anziani per rivendicare i propri successi.

D’altronde meglio così. Nella limitrofa Monte di Procida il sindaco Iannuzzi stende addirittura comunicati stampa per annunciare l’asfalto di qualche strada. A Bacoli, quantomeno, si limitano a goliardiche, e sfortunatamente pubbliche, rappresentazioni teatrali.

Foto4233Passano i giorni e, ricordando il passato che fu, più di qualcuno, gettando l’occhio in strada, comincia a chiedersi perplesso: “Ma dove sono i tombini?”

Affacciati dalle finestre, poggiati sulla ringhiera del balcone o seduti in panchina, il tormentone dell’estate è già confezionato per essere inviato agli studi Rai. Il programma è “Chi l’ha visto”, lo scomparso è il tombino.

Sì proprio così: l’asfalto, incandescente, è stato posato anche sopra ogni tombino presente in carreggiata, cementificando quello che, in caso di avaria fognaria (e non solo) viene utilizzato come “porta verso gli inferi” per tecnici ed operai. Il tutto per evitare inutili fori al manto stradale.

Un primo passo, concreto, per risolvere la problematica della “melma in città”. Le acque nere si riversano in strada facendo “saltare” i tombini? Benissimo, asfaltiamo i tombini e i liquami non saliranno più a galla. Foto4242Se poi la pressione delle acque di fogna sarà più forte dell’asfalto, beh, problemi nostri.

Poi dalla strada lo sguardo, già attonito e sbigottito, si dirige via via verso i margini del nuovo viale: anche le grate, quelle utili per far defluire l’acqua in caso di pioggia, sono state in parte ricoperte di cemento.

Sì, solo in parte. L’altra sezione è stata chiusa da materiale di risulta, ghiaia e polvere. Un miscuglio micidiale capace di ottenere, in poche ore, quello che l’incuria municipale aveva realizzato soltanto attraverso una decennale strafottenza.

  Le grate di viale Olimpico sono totalmente tappate. Nulla esce e nulla entra. Una tappo ben fatto e che ben contribuisce alla realizzazione dell’opera.

Foto4243D’altronde l’amministrazione non aveva promesso di ricoprire ogni buca presente in strada? Bene, l’ha fatto.

E così, a giorni di distanza, torna nelle menti dei più il fiume in piena presente in strada a seguito dell’ultimo maltempo. Anche i sospetti di una fredda notte cappellese, vengono chiariti grazie al sole fulgente del “governo del fare”.

Ovviamente, qualora non si dovesse risolvere questo paradossale stato di cose, di fiumi, in Cappella, se ne vedranno più di qualcuno nel corso dei periodi autunnali. Ma poco importa.

“Li hanno asfaltati”, tuonano i quotidiani sportivi quando raccontano di una vittoria roboante. Dal calcio alla pallavolo, passando per il basket si “asfalta” l’avversario” quando lo si sconfigge del tutto, quando lo si surclassa.

Ecco quindi spiegato l’entusiasmo amministrativo: “Abbiamo asfaltato viale Olimpico!”, quindi lo hanno tramortito del tutto. 

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

20 Commenti:

Alle 4 agosto 2011 15:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

ahahahahahahah

 
Alle 4 agosto 2011 15:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Giordano
Questa è demenza allo stato grezzo

 
Alle 4 agosto 2011 15:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Michelotto ti amiamo

Cittadini in cerca di un assessore ai Lavori Pubblici

 
Alle 4 agosto 2011 16:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo Di Meo
dicono che sono tutti uguali MA IO MI CONVINCO SEMPRE DI PIU' CHE MAI NESSUNA AMMINISTRAZIONE E' STATA PEGGIORE DI QUESTA. Non si sà se tra di loro privilegia l'incapacità o interessi personali troppo forti, io spero che tolgano il disturbo prima possibile perchè non se ne può più.

 
Alle 4 agosto 2011 16:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giovanni Lombardi
semplicemente non si paga un lavoro di tal fatta e si chiedono i danni, in un paese normali ditte simili non lavorano più non essendo garandi degli standard minimi.. ci sono prassi precise su queste cose.

 
Alle 4 agosto 2011 16:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giovanni Lombardi
semplicemente non si paga un lavoro di tal fatta e si chiedono i danni, in un paese normali ditte simili non lavorano più non essendo garandi degli standard minimi.. ci sono prassi precise su queste cose.

 
Alle 4 agosto 2011 16:54 , Blogger Freebacoli ha detto...

Giovanni proprio stamane ho protocollato un documento al Comune in cui, in prima istanza, si chiede al comune di sollecitare la ditta a risolvere il problema.
Tutto questo perchè, ad un richiamo orale, mi si era risposto che i dipendenti comunali avrebbero provveduto a rimuove l'asfalto in eccesso..
In più è bene ricordare che ogni lavoro fatto da esterni dovrebbe essere controllato da un tecnico comunale.

 
Alle 4 agosto 2011 17:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giuseppe Giulietti
Nun c sta nient a fa

 
Alle 4 agosto 2011 18:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

Io invece vorrei sapere cosa ha fatto l'opposizione e cosa ha intenzione di fare per combattere una simile vergogna.

Fare i filosofi oggi non serve a niente, servono le cose concrete (cioò liberate i tombini dall'asfalto).
Se l'opposizione fosse capace farebbe applicare le leggi, che ci sono, e che se usate in modo consono producono risultati.

Invece per colpa loro siamo costretti a vedere sconci del genere.

 
Alle 4 agosto 2011 20:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

Nicoletta Oliviero
marò! °_°

 
Alle 4 agosto 2011 20:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lina Maione
...ma sono matti!

 
Alle 4 agosto 2011 20:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Alessandro Radice
Facessn na cosa bbon!!

 
Alle 4 agosto 2011 20:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Bernadette della Ragione
PAZZI!NON CI POSSO CREDERE!

 
Alle 4 agosto 2011 20:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

Patrizia Guardascione
haaaaaaaa prendono sempre gente incompetente ma sempre a noi tocca queste ditte ma dove li prendono?

 
Alle 4 agosto 2011 20:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mena Geremia
Eehh mica si poteva aver una kosa fatta bene ah ahh madò e se piove come una settimana fa? pigliamo i gommoni?se nòn sbaglio proprio verso il negozio infotecnica ci sono sti Tombini chiusì. :''(

 
Alle 4 agosto 2011 22:08 , Blogger soria ha detto...

ma quelli in mezzo alla strada li vogliono livellare?...è come se fossero fossi...ma che incompetenti

 
Alle 4 agosto 2011 22:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

...azz, pò chi port a'nummenata i'sfardist?!?!?!?

bacoloidi, vil razza dannata di pigliank..i, con le prime catastrofiche piogge di fine settembre, sarete sommersi dalla merda...è ciò che vi meritate, grazie al vostro democratico voto...purtroppo condivido con voi la medesima barca...

 
Alle 5 agosto 2011 08:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Domenica prossima c'è la Processione della Santa Patrona di Bacoli !

Finalmente anche in Villa Comunale i piccoli e graziosi raccoglitori pubblici per la Raccolta Differenziata !

E tra poco ( prima che qualcuno si fa male ) sistemeranno anche il tratto della Villa che sta paurosamente e pericolosamente cedendo !

E domenica torna in servizio anche il neo vigile sospeso da due mesi in seguito alla vicenda giudiziaria legata al suo precedente impiego.

E entro la prossima Festa patronale, si aggiusterà anche la Pista Ciclabile !

"Miracoli" di S. Anna di Bacoli ( con la fattiva collaborazione del coniuge Gioacchino )

E a Monte vedrete poi la Madonna Assunta

Pregate per Noi !

Cataldo da Monte di Procida

 
Alle 5 agosto 2011 09:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

EPIC FAIL!!

 
Alle 5 agosto 2011 15:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

Avete sbagliato cari amici bacolesi, potevate chiederci in prestito Franco ù sfaldist e a Viale Olimpico non ci sarebbero stati problemi.
Lui come Mary Poppins, direbbe: "Basta un poco di asfalto e la pillola va giù"

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page