This page has moved to a new address.

I Costi della Casta, I Cittadini di Bacoli Pagano 70mila Euro per le "Auto Blu"

Freebacoli: I Costi della Casta, I Cittadini di Bacoli Pagano 70mila Euro per le "Auto Blu"

martedì 27 dicembre 2011

I Costi della Casta, I Cittadini di Bacoli Pagano 70mila Euro per le "Auto Blu"

image In tempo di crisi è facile chiedere sacrifici ai cittadini, ma sembra altrettanto difficile ridurre gli sprechi  della “politica”.

Uno dei temi sui quali si è maggiormente concentrata la stampa nazionale è stato quello delle auto di rappresentanza che nel nostro paese sono un vero e proprio esercito.

A questo proposito è interessante leggere un breve spezzone dell’articolo scritto il 1/11/2011 da Fabio Cavalera del Corriere della Sera “ La vergogna delle auto blu-blu”

“In Italia circolano 72 mila auto blu: il dato ufficiale basta consultarlo sul sito del Formez che ha compiuto il monitoraggio per conto del ministero della pubblica amministrazione[. ..]la nostra burocrazia è riuscita a catalogare le auto di servizio in tre gruppi: le "auto blu-blu" che sono quelle di rappresentanza politico-istituzionale  "a disposizione di autorità e alte cariche dello Stato e delle amministrazioni locali" (circa 2 mila), poi le"auto blu" (una sola volta blu) che sono quelle a disposizione dei "dirigenti apicali" (testuale, circa 10 mila), infine le "auto grigie" adibite, dice la relazione del Formez, ai "servizi operativi" (60 mila). Gli addetti sono 35 mila (di cui 14 mila autisti), la spesa per il personale è di 1,2 miliardi di euro all'anno. La spesa di gestione è di 350 milioni di euro che, sommando gli ammortamenti, diventa di 650 milioni. […] E nel Regno Unito?  al 31 marzo 2010 le auto blu in dotazione ai ministeri erano 78, il parco auto era complessivamente di 261 nel 2010, sceso a 195 nel 2011.”

E conclude “C'è poco da commentare, basta una parola: vergogna.”

I Costi della Casta Comunale

Vi starete allora certamente chiedendo come mai riportiamo una simile notizia su un blog che tratta argomenti esclusivamente di carattere locale. Ebbene, dovete sapere che anche il vostro comune contribuisce a formare questo spaventoso esercito di auto blu (anzi, grigie).

Il comune di Bacoli ha infatti anche esso attualmente nelle sue disponibilità ben due “auto amministrative”, una Fiat Bravo e un’Alfa Romeo 159.

In data 11.06.2010 il comune ha infatti stipulato un contratto per “leasing noleggio a lungo termine senza riscatto delle seguenti autovetture:

- Alfa Romeo 159 motorizzata diesel  1.9 multijet percorrenza 20000 km annui  
- Fiat  Bravo 5 p. motorizzata diesel 1.9  multijet percorrenza 20000 km annui

Si apprende ancora da una determina n. 935 del 21/11/2011 che il comune spende mensilmente per il leasing delle suddette autovetture:

- € 786,50 per l'auto Alfa Romeo 159 motorizzata diesel  1.9 multijet percorrenza 20000 km annui;
- € 594,72 per l'auto Fiat  Bravo 5 p. motorizzata diesel 1.9  multijet percorrenza 20000 km annui

Per un totale mensile di € 1.381,22 al mese.

Le Spese della Vergogna

Il leasing ha inoltre una durata di 4 anni a partire dal 01/07/2010, quindi calcolatrice alla mano il noleggio di queste due auto blu costerà ai cittadini di Bacoli ben 66.298,56 €.

A questi costi devono ovviamente essere sommati quelli derivanti dal costo del carburante e del personale messo a disposizione. La cifra finale in termini di costi mensili supererà di molto i 1.300 euro così come i costi totali nell’arco dei 4 anni di leasing.

La domanda che a questo punto sorge spontanea è: era proprio necessario il noleggio di queste due auto? Vista la crisi economica internazionale e la situazione finanziaria del comune non se ne poteva fare a meno?

La risposta è sempre la stessa “C'è poco da commentare, basta una parola: vergogna.”

Marco Di Meo
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

3 Commenti:

Alle 28 dicembre 2011 07:38 , Anonymous Antonio ha detto...

Ma queste auto servono solo per i viaggi istituzionali???????

 
Alle 28 dicembre 2011 10:01 , Anonymous Maria Lubrano ha detto...

UNA VERGOGNA SENZA FINE !!!!!!!!

 
Alle 29 dicembre 2011 09:32 , Anonymous Gina ha detto...

Ginaa politicaaaaaaaa dammi una macchina a me ca m serv!!!a mia se rotta!!!e pagamela tu!!!!!!fate pena...............

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page