This page has moved to a new address.

“Scandalo ad Acquamorta”, Iannuzzi Favorisce i Suoi Amici: Duro Attacco di Svolta Popolare

Freebacoli: “Scandalo ad Acquamorta”, Iannuzzi Favorisce i Suoi Amici: Duro Attacco di Svolta Popolare

giovedì 8 dicembre 2011

“Scandalo ad Acquamorta”, Iannuzzi Favorisce i Suoi Amici: Duro Attacco di Svolta Popolare

Comunicato stampa

Affidamento Acquamorta: la denuncia di Svolta Popolare

image   Nel Consiglio Comunale di Martedì 6 Dicembre Svolta Popolare ha presentato due interrogazioni a firma del capogruppo Pugliese ad oggetto “Realizzazione e gestione di una struttura in legno in località Acquamorta con la gestione ventennale dei servizi annessi (Det. N. 194 dell’8/11/2011)” e “Villa Comunale/area attrezzata in località Cercone”.

Abbiamo manifestato in sede di Consiglio il nostro forte disappunto per le modalità con le quali è stata affidata la gestione dei servizi relativi alla spiaggia di Acquamorta ad un’associazione che ne manterrà la gestione per ben venti anni.

A fronte della tipologia di servizi da affidare il bando richiedeva requisiti estremamente selettivi e non pertinenti ed ha consentito solo a determinati soggetti di proporsi.

Un Bando Senza Storia

L’iscrizione da almeno tre anni a Federazione Italiana Vela e Federazione Italiana Motonautica non ci sembra assolutamente elemento inerente alla vigilanza e pulizia da offrire in spiaggia!

Intendiamo pertanto mettere a conoscenza tutti i cittadini di Monte di Procida di quanto accaduto e della nostra manifesta volontà di chiedere, in nome della cittadinanza tutta, di rivedere questa procedura di affidamento, palesemente ingiusta e restrittiva della concorrenza.

Come se non bastasse, l’associazione che - come era prevedibile - si è aggiudicata i servizi alla spiaggia è la stessa che in questi giorni ha ottenuto ben 8 posti barca ad Acquamorta, ed è la stessa che nel 2007 ha avuto in dono dal Comune una barca a vela, acquistata con i soldi della collettività.

Un tale atteggiamento, finalizzato solo all’interesse di pochi, nuoce gravemente agli interessi della collettività.

imageMonte di Procida meriterebbe di più: non merita chi si cura degli interessi particolari e non di quelli generali, non merita chi impoverisce il territorio e distrae ed indirizza le ricchezze della comunità solo verso pochi eletti.

Invitiamo tutta la cittadinanza a vigilare su quanto quotidianamente viene messo in atto dall’attuale amministrazione .

La Svendita del Patrimonio Comunale

Non vorremmo, infatti, assistere alla svendita e all’inadeguata gestione del patrimonio comunale, in particolare di aree come il Porto ed Acquamorta, fondamentali per lo sviluppo ed il benessere economico dell’intero paese.

Dopo aver aspettato tanto tempo non è ammissibile che Acquamorta ,che deve essere il volano della rinascita dell’economia montese, venga gestita secondo le vecchie logiche e non si permetta ai tanti giovani montesi senza lavoro che vivono a Monte di Procida e/o a quelli che sono costretti a cercare lavoro all’estero (Stati Uniti d’America, Inghilterra e Nord Italia etc) di poter partecipare liberamente ai bandi e costruirsi un futuro nella nostra terra.

Per ottenere lavoro e vivere nelle nostre terre non si deve essere amici di nessuno né essere iscritti a particolari associazioni!!

Questo bando rappresenta uno degli scandali più grossi dell’amministrazione del Sindaco Franco Iannuzzi e di tutti i suoi consiglieri e assessori che hanno avvallato tale scelta: oggi e domani dovranno rendere conto di queste scelte scellerate e interessate.

Ufficio Stampa di Svolta Popolare

Etichette: , , ,

7 Commenti:

Alle 8 dicembre 2011 13:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonino Gnolfo
I corruttori si affidano a corrotti. Nulla di nuovo sotto il sole.
Le rivoluzioni avvengono solo quando il popolo corruttore si trova svenato e calpestato dai corrotti.
Solo allora si ha un temporaneo scatto d'orgoglio e di ribellione. Una volta libero il popolo di corruttori cerca nuovamente gente da corrompere o padroni pronti a farsi corrompere.
Ci si accontenta di piccole cose. Mentre si concede a qualcuno d'esser nostro padrone e despota

 
Alle 8 dicembre 2011 15:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

Monkeyplanet Teverola
volti diversi solita storia

 
Alle 8 dicembre 2011 15:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lubrano Lobianco Nicola
Non c'è nulla di cui meravigliarsi .... ha sempre agito così il nostro" caro" sindaco ....

 
Alle 8 dicembre 2011 23:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ci sono in giro foto di festeggiamenti di compleanni...pasquette e festicciole private sulla spiaggia di acquamorta.... in nome del "circolo"...

 
Alle 9 dicembre 2011 07:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

scandalo????? he!he! ma è sempre così!! e quando le cose sono fatte, non si torna più indietro e tutto finisce in una bolla d'aria....qualche anno fa successe la stessa....denunce fatte dall'opposizione e poi non si è saputo più nulla...quindi....viva monti!!

 
Alle 10 dicembre 2011 09:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Tra qualche anno i montesi scenderanno in piazza come i bacolesi per rivendicare il diritto alle spiagge libere.
Spero per loro che alle prossime elezioni si ricordino di tutto questo prima di votare la ciurma Iannuzzi.

 
Alle 12 dicembre 2011 11:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

Scusate,avete visto Pignone?

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page