This page has moved to a new address.

Cantieri di Baia in Protesta, I Lavoratori Sfidano Anche la Grandine: Corteo Attraversa la Città - FOTO

Freebacoli: Cantieri di Baia in Protesta, I Lavoratori Sfidano Anche la Grandine: Corteo Attraversa la Città - FOTO

mercoledì 1 febbraio 2012

Cantieri di Baia in Protesta, I Lavoratori Sfidano Anche la Grandine: Corteo Attraversa la Città - FOTO

imageNonostante il freddo, il gelo, la pioggia battente e la grandine mattutina, la manifestazione popolare ed operaia in difesa dei diritti dei lavoratori dei cantieri navali di Baia è stata portata a termine sfilando tra le strade cittadine e giungendo alle porte del Municipio centrale, per poi tornare all’area del presidio.

Zona presso la quale i lavoratori, a turno, stanno portando avanti da ventuno giorni consecutivi una dignitosa azione di resistenza contro chi, come la dirigenza della società, non paga gli stipendi da ben quattro mesi, senza considerare anche i mancati versamenti dei contributi previdenziali e del lavoro straordinario.

Un momento d’aggregazione e d’indignazione civile, scesa in strada attraverso la presenza di circa duecento persone le quali con bandiere, cori e striscioni, hanno cercato di scuotere le coscienze cittadine, portando in paese la voce di chi resiste.

In Strada Anche i Lavoratori della Fiart: Solidarietà Tra Colleghi

imageTra i partecipanti, oltre una rappresentanza dei 120 operai (privati di stipendio e dal 2008 in cassa integrazione ordinaria) con famiglie al seguito, erano presenti anche operai dei Cantieri Fiart e cittadini comuni, pronti a contribuire alla causa mostrando la propria solidarietà.

A loro, arrivati in prossimità del Municipio di via Lungolago, si sono aggiunti anche numerosi dipendenti comunali che hanno deciso di sospendere temporaneamente  la propria attività lavorativa per stare accanto a chi legittimamente protestava in strada.

Assenza delle Istituzioni

Latitanti, in maniera evidente ed indecorosa, le istituzioni locali che, forse troppo legate alla dirigenza scellerata di aziende in perdita, hanno disertato il corteo pacifico e popolare.

imageD’altra parte sarebbe stato troppo chiedergli di opporsi in maniera così sfacciata a coloro che, in periodo di vacche grasse, riuscivano in qualche modo ad accontentare le richieste clientelari e pre-elettorali di quegli stessi pseudo-politicanti, oggi assenti, ed all’epoca disperatamente alla ricerca di promesse fasulle da poter svendere successivamente al tavolo di famiglie bisognose con figli a carico in cerca di un posto di lavoro.

Condividere la Protesta

A breve caricheremo il video della mobilitazione ed un resoconto più articolato utile per descrivere al meglio quanto successo stamane.

Invitiamo in tal senso chiunque a raccontare la propria esperienza mattutina di protesta e, qualora ne fosse in possesso, di caricare sul web foto e video di quanto immortalato nel corso del corteo.

Diffondere quanto accaduto e condividere le testimonianze di chi ha partecipato attivamente è anch’esso un modo utile per contribuire allo stato d’agitazione e di mobilitazione che, in attesa del rispetto dei diritti, va avanti senza sosta.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

FOTO: MariaRosaria Schiano

 image image image

image

Etichette: ,

3 Commenti:

Alle 1 febbraio 2012 16:17 , Anonymous Ospite ha detto...

Maestro Salvatore Morra
siamo in alto mare!!!

 
Alle 1 febbraio 2012 16:53 , Anonymous Sciion ha detto...

tanti i soldi rubati e sciupati come quelli rubati dal senatore tesorire della margherita!!! lo stato invece di foraggiare questi (TUTTI) partiti di merda farebbe meglio a creare 1 fondo x i lavoratori che dopo aver lavorato non percepiscono gli stipendi.Potrebbe essere 1 idea caro ex margheritino consigliere Macillo!!!!!!!!

 
Alle 1 febbraio 2012 18:42 , Anonymous bacolese ha detto...

per queste proteste bisognerebbe scendere in piazza tutti 

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page