This page has moved to a new address.

“Sindaco, La Procura Ci Deride Anche per Colpa Sua”, Due Anni di Chiacchiere sull’Abusivismo - VIDEO

Freebacoli: “Sindaco, La Procura Ci Deride Anche per Colpa Sua”, Due Anni di Chiacchiere sull’Abusivismo - VIDEO

sabato 4 febbraio 2012

“Sindaco, La Procura Ci Deride Anche per Colpa Sua”, Due Anni di Chiacchiere sull’Abusivismo - VIDEO

image La Redazione di Freebacoli pubblica di seguito le prime parti della discussione tenuta in Consiglio Comunale nel 28.01.2012 circa la tematica afferente la problematica della pianificazione, lo sviluppo del territorio locale e, in particolare, del fenomeno dell’abusivismo edilizio cittadino.

Aggiungere parole ed ulteriori frasi quando si ha disposizione una sfilza di video per comprendere le posizioni di ognuno dei consiglieri comunali presenti in assise, pare essere un esercizio superfluo e ripetitivo.

L’Armata Brancaleone Guidata da Ermanno Schiano Non è Credibile

Pare però opportuno sottoporre all’attenzione dei lettori il testo della delibera n.1 voluta e votata all’unanimità degli assessori all’epoca presenti, dall’amministrazione guidata dal sindaco Ermanno Schiano proprio all’inizio del proprio mandato, il 30.04.2010 ed avente ad oggetto: “Direttive agli uffici comunali in tema di contrasto al fenomeno abusivismo”.

Nulla di ciò che è scritto su carta è stato mai, a circa due anni dalla deliberazione dell’esecutivo locale e così come evidenziato anche dagli interventi video sottostanti, messo in pratica.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
N. 01 del 27.4.2010

OGGETTO: Direttive agli uffici comunali in tema di contrasto al fenomeno abusivismo.

La presente proposta di deliberazione viene approvata dalla Giunta Comunale con l’apposizione a
tergo della firma del Presidente e del Segretario Generale .

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE

Premesso che tra i compiti dell'Ente Locale rientra la disciplina dell'assetto della utilizzazione del territorio, sia nella fase di tutela, sia nella fase di pianificazione;

Che il distruttivo fenomeno dell'abusivismo edilizio, nonostante le iniziative tese a prevenirlo, ad oggi, continua a provocare effetti negativi sul territorio alterando lo stato dei luoghi ed “offendendo” i valori paesaggistici dello stesso;

Che è intendimento dell'Amministrazione, in quanto rientrante nei programmi della stessa, dotare il Comune di tutti gli strumenti urbanistici necessari allo sviluppo del territorio;

Intervento Josi Gerardo Della Ragione – PRIMA PARTE
”Avete Devastato le Coscienze dei Cittadini Facendogli Credere che un Loro Diritto era Diventato un Piacere Personale”


Che tale attività di pianificazione deve essere garantita non solo attraverso uno studio del territorio senza l’influenza del fenomeno dell’abusivismo, ma anche dopo una definizione degli abusi esistenti attraverso l’esame delle pratiche di sanatoria giacenti;

Considerato, pertanto, necessario reprimere senza indugio alcuno ogni nuovo abuso teso alla realizzazione di un nuovo volume, attraverso ogni utile procedimento finalizzato all’abbattimento dell’abuso, compatibilmente con le risorse stanziate dall’amministrazione e quelle reperibili
attraverso il dettato normativo;

Considerato, inoltre, al pari necessario definire quanto prima l’esame delle pratiche di sanatoria ed in particolare quelle presentate alla luce della legge 326/2003, anche dopo i recenti ed i prossimi interventi legislativi, individuando un ordine di priorità delle pratiche da esaminare, per
porre in essere la medesima attività di repressione nei confronti dei manufatti abusivi;

Ritenuto, in considerazione di quanto descritto ed al fine di poter garantire a questa amministrazione il raggiungimento del risultato finale della pianificazione urbanistica, formulare direttive al coordinatore dei settori tecnici, per poter garantire entro un tempo da definire

  1. La definizione dello stato dei procedimenti di sanatoria edilizia in essere, anche in considerazione degli interventi legislativi in corso.
  2. Il contrasto del fenomeno delle nuove opere abusive;

SI PROPONE

  • Fare proprio quanto detto in premessa;
  • Assegnare al coordinatore dei settori tecnici giorni 90 affinché sia fornita all'Amministrazione una dettagliata relazione sulla definizione dello stato dei procedimenti di sanatoria edilizia in essere, anche in considerazione degli interventi legislativi in corso.
  • Incaricare il coordinatore dei settori tecnici di istruire con priorità assoluta i procedimenti volti alla repressione di ogni nuovo abuso teso alla realizzazione di un nuovo volume, attraverso ogni utile procedimento finalizzato all’abbattimento dell’abuso, compatibilmente con le risorse stanziate dall’amministrazione e quelle reperibili attraverso il dettato normativo;
  • Interventi Cons. Josi Gerardo Della Ragione – SECONDA PARTE;
    “Sindaco, Perché Non Riconosce di Essere Oggi Sostenuto e di Sedere Accanto a Coloro che Lei Stesso Critica?”

  • Incaricare il coordinatore dei settori tecnici di portare a compimento i procedimenti di abbattimento per i quali l’autorità giudiziaria ha delegato la relativa attività al Sindaco, nonché quelli interessati da precedenti atti a firma del Commissario Straordinario;
  • Incaricare il Comandante della Polizia Municipale di relazionare al Sindaco sull’organizzazione del corpo finalizzata al controllo edilizio del territorio, fornendo la necessaria assistenza, nelle attività di sua competenza, al coordinatore dei settori tecnici, ove richiesta;
  • Incaricare il responsabile dell’ufficio legale di fornire la necessaria assistenza giuridica al coordinatore dei settori tecnici, ove richiesta;
  • Incaricare il Responsabile del II Settore di comunicare ai cittadini il presente provvedimento attraverso tutte le forme ritenute opportune ( sito istituzionale, manifesti );
  • Incaricare il Segretario Generale di condividere il presente provvedimento con la Procura, al fine di recepirne in toto le eventuali osservazioni.

Il Sindaco proponente
f.to dr. Ermanno Schiano

L’assessore proponente
f.to avv. Daniela Carro

Il coordinatore delle Aree Tecniche
f.to Ing. Michele Balsamo


LA GIUNTA COMUNALE

Vista la proposta di deliberazione soprariportata avente ad oggetto: "Direttive agli uffici comunali in tema di contrasto al fenomeno abusivismo“
Ritenuto di provvedere in merito;

Con voti unanimi favorevolmente espressi per alzata di mano.

DELIBERA

1)Approvare la soprariportata proposta di deliberazione avente ad oggetto:" Direttive agli uffici comunali in tema di contrasto al fenomeno abusivismo”, che qui si intende integralmente riportata;

2)Dichiarare il presente atto deliberativo immediatamente eseguibile, con separata ed unanime votazione.


Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

CLICCA QUI per Visualizzare Tutti i Video dell’Ultimo Consiglio Comunale

- Le Nostre Proposte su Abusivismo e Abbattimenti -

CLICCA QUI - La Mozione, a firma dei cons, Josi Gerardo Della Ragione e Adele Schiavo, bocciata in Consiglio Comunale con voto contrario di PDL e UDC ed astensione del PD

CLICCA QUI - Abusivismo, C’è Necessità di Abbattere Tecnici e Politici: Ecco la Posizione di Freebacoli

Etichette: ,

3 Commenti:

Alle 4 febbraio 2012 13:08 , Anonymous Ospite ha detto...

 Giusy Monica BLàBLàBLà X I QUAQUARàQUààààà!!!!

 
Alle 4 febbraio 2012 13:08 , Anonymous Ospite ha detto...

 Giusy Monica BACOLI VERGOGNA!!!!!

 
Alle 5 febbraio 2012 02:30 , Anonymous Antonio33 ha detto...

Lo skifo di Bacoli è questa amministrazione comunale.
L'assessore Grande Salvatore che ha effettuato abbusivismo sotto il nome della madre?
Cosa gli faranno?
Polizia Municipale, Carabinieri quando hanno costatato l'abbusivismo perche non l'hanno fermato?
Tutti complici?

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page