This page has moved to a new address.

Spiagge di Bacoli, Controlli a Tappeto della Capitaneria di Porto: Sequestrate Cinque Barche al Poggio - VIDEO

Freebacoli: Spiagge di Bacoli, Controlli a Tappeto della Capitaneria di Porto: Sequestrate Cinque Barche al Poggio - VIDEO

sabato 28 aprile 2012

Spiagge di Bacoli, Controlli a Tappeto della Capitaneria di Porto: Sequestrate Cinque Barche al Poggio - VIDEO

image Spiagge occupate da barche  contro le disposizioni demaniali: comincia da Bacoli la lunga attività della Capitaneria di Porto di Baia nel corso della ventura stagione estiva.

Si è svolta nella mattinata di giovedì la rimozione delle barche spiaggiate da mesi sull’arenile del Poggio, effettuata dalla LocaMare di Baia che, dopo aver avvisato con una nota i titolari delle barche per rimuoverle quanto prima dalla spiaggia pubblica, si è riversata sul litorale cittadino sequestrando ben cinque imbarcazioni.

Controlli a Tappeto

Un sequestro multiplo con conseguenti sanzioni, quello portato avanti dalla Guardia Costiera, che quindi apre in anticipo una stagione balneare che di certo sarà contraddistinta da controlli a tappetto ed occhi puntati soprattutto sul rispetto da parte dei lidi privati dei vincoli dettati dalla legge e dalle concessioni stipulate con il Comune di Bacoli.

Ente, quest’ultimo, che avrà l’obbligo di far rispettare i propri regolamenti in materia, tutelando in tal modo i diritti propri dei cittadini.

Difatti proprio in settimana l’occhio vigile della LocaMare si è spostato in località Casevecchie dove gli uomini in divisa bianca hanno provveduto ad avvertire le imbarcazioni ancorate lì dove è espressamente vietato dalla Legge.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , ,

12 Commenti:

Alle 28 aprile 2012 16:46 , Anonymous vincenzo Arfè ha detto...

Certo le barche arenate abusivamente sono frutto di povera gente amante del mare che non si può permettere un ormeggio, ma lo spettacolo indecente della spiaggia, e del contesto del posto usato, non giustifica il loro comportamento, ma lo incoraggia!

 
Alle 28 aprile 2012 17:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

E a casevecchie non sapete cosa troverete...

 
Alle 28 aprile 2012 17:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Pugliese
Cari di Freebacoli.... domandiamoci come mai la Capitaneria di Porto non controlla il lungomare tra Lucrino e Arco Felice.... C'e' da divertirsi..... tra abusi e soprusi.... Provate...

 
Alle 28 aprile 2012 17:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rossella Guerriero
Le barche sulla spiaggia del Poggio ci sono da 50 anni o forse più perché non pensare ad aggiustare le scale,per far si che le madri possano scendere con i bimbi,perché non pulire la spiaggia tutti i giorni per far si che le decine di bambini abbiano libertà di giocare senza tagliarsi o peggio,io non ho la barca giù al Poggio,quindi nn e' una polemica ma vorrei che si pensasse alla nostra spiaggia con tutti i sui problemi

 
Alle 28 aprile 2012 21:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

SPERIAMO CHE PRESTO ARRIVINO ANCHE SULL'ARENILE DI CAPO MISENO IN LOCALITA' DRAGONARA, DOVE DIVERSE BARCHE SOSTANO TUTTO L'ANNO SOTTRAENDO SPAZIO AI BAGNANTI NELL'AREA LIBERA.....

 
Alle 29 aprile 2012 00:23 , Anonymous ANTONIO CAPUANO ha detto...

Aspetto il commento del Sindaco del Poggio.

 
Alle 29 aprile 2012 00:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mauro Marchelli
‎..le barche sono sempre state sulle spiagge...perche' non regolamentare la cosa?....forse a qualcuno fa' comodo rimuoverle...

 
Alle 29 aprile 2012 08:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma chi è il sindaco del poggio!!

annina

 
Alle 29 aprile 2012 09:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ci si esalta anche se si colpiscono i pensionati che da anni vanno a pescare per trascorrere il tempo libero che li separa dalla dipartita.

Andate a vedere le persone famose o urlatori per i propi interessi che fanno rimesaggio nella propia villa e dove smaltiscono i residui della verinice!!!!

annina

 
Alle 29 aprile 2012 10:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

Caretti Luigi E che controlassero gli sabbilimenti balneari furbastri cene sono e tanti le spiagge libere sele son mangiate quasi tutte nio locali siamo obblicati ad andare sugli scogli a romperci le gambe.

 
Alle 29 aprile 2012 11:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mauro Milone
solita buffonata, non capisco per quale motivo la capitaneria si deve occupare della pulizia delle spiaggie, adesso vi dico come e' andata l' anno scorso gli abitanti del poggio hanno deciso di recuperare la spiaggia dove vivono e dove lasciavono quelle che voi chiamate barche sull' arenile come se fosse casa loro ora riorgannizzati i posti barca , quei rottami avanzati deve spazzarli la capitaneria , ed il resto delle barche ormeggiate abusivamente come hanno fatto a non vederle

 
Alle 29 aprile 2012 11:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mauro Milone
in realta la capitaneria anziche organizzare l' abusivismo nautico dovrebbe trovare uno spazio dove far ormeggiare le barche dei residenti, offrire una zona a norma dove poter fare i lavori di manutenzione, e togliere le concessioni inutile per far ormeggiare le barche dei napoletani, la differenza tra una marina e un ormeggio semiabusivo disorganizzato e' che la marina fa turismo, e l' otmeggio come ce a bacoli fa solo parcheggio e la fortuna dei soliti pochi che attraverso i soliti sistemi speculano rovinando il territorio ed impoverendolo,

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page