This page has moved to a new address.

Il Comune Autorizza a Costruire in Spiaggia, Miliscola è Solo dei Lidi Privati: In Arrivo 450 mq di Strutture "Movibili"

Freebacoli: Il Comune Autorizza a Costruire in Spiaggia, Miliscola è Solo dei Lidi Privati: In Arrivo 450 mq di Strutture "Movibili"

venerdì 1 giugno 2012

Il Comune Autorizza a Costruire in Spiaggia, Miliscola è Solo dei Lidi Privati: In Arrivo 450 mq di Strutture "Movibili"

Spiagge, spiagge e ancora spiagge.

Non ci stancheremo mai di ripeterlo, a costo di sembrare noiosi e ripetitivi bisogna tener ben presente un concetto: sono nostre. Un concetto interessante quello di proprietà pubblica, perché è una cosa di tutti ma per essere di tutti, proprio per questo, non deve essere di nessuno.

Alle porte dell’estate però, quel bene comune di proprietà di tutti e di nessuno che è la spiaggia inizia a luccicare al sole, assumendo le sembianze della polvere più preziosa del mondo. A molti allora, sempre gli stessi, comincia a venire l’acquolina in bocca per quella immensa miniera d’oro a cielo aperto così tristemente abbandonata e dimenticata durante i lunghi mesi invernali.

La Legge Diventa un Optional

È l’inizio della febbre dell’oro: tutti a correre e a cercare il modo per accaparrarsi fino all’ultimo pezzetto disponibile ed anche indisponibile. E allora, provvisti di rotoloni di normativa nazionale da piazzare nei W.C – sì, quelli che non finiscono mai!- per il loro consueto ma inconsulto uso, eccoli lì a depennare con la precisione di una mamma che segue la lista della spesa fino all’ultimo diritto rimasto su quel preziosissimo bene comune, prima di tutti e di nessuno, ora di pochi e di nessun altro.

Inizia la danza. Via le entrate pubbliche previste ad intervalli regolari! Via i 5 metri di battigia da lasciare liberi per il passaggio! E, semmai a qualcuno fosse ancora rimasta la seppur minima voglia e speranza di portarsi tranquillamente un ombrellone da casa per trascorrere una pacifica giornata di relax, il problema è risolto: Via anche il 20% del litorale destinato ad uso pubblico e ammassiamoli tutti in minuscole “riserve”!

Il Sindaco Chiude nel Cassetto la Petizione da 2000 Firme

Il piano, non c’è che dire, è perfetto. Ma un anno fa parecchie voci gridarono all’unisono il loro no, testimoniate tutte dalle oltre 2000 firme raccolte (Clicca Qui), mandate in pace sugli scaffali di un qualche ripostiglio – chissà su suolo pubblico e di facile rimozione magari! – a far compagnia alla tenderly, ai rotoloni regina e a quelli di normativa nazionale.

A questo c’eravamo già abituati, già preparati per lottare di nuovo, anche quest’anno contro questi scempi, forti delle semi-promesse di un sindaco che si era detto sensibile al problema e che, andando a guardare, del problema aveva fatto uno dei suoi cardini programmatici in campagna elettorale: “spiagge libere nel 2015, le concessioni –fuorilegge!- sono state già date e non è più possibile fare niente ma da qui al 2015 nulla sarà aggiunto”(clicca qui per vedere il link).

Il Comune Autorizza la Costruzione di Strutture Coperte per 450 metri quadrati

Dormire a sogni tranquilli dopo queste promesse o presunte tali? Ma neanche per sogno! Perché nuove concessioni sono state date dalle stesse persone che, durante l’inverno, si sono mostrate tanto preoccupate di salvaguardare la vista del mare e della spiaggia da far spostare da un lato all’altro della carreggiata le aree adibite alla sosta delle macchine.

Una macchina impedisce la visuale sì, ben altro discorso invece per costruzioni di oltre 2 metri di altezza come “una tettoia bar costituita da pali e traverse in legno con copertura in doghe, di facile rimozione avente dimensione ml 3,50x19,77, una tettoia per il collegamento al deposito bar ristorante…” (clicca qui per vedere il link)  concesse per la stagione balneare 2012 ad un noto "lido turistico" della zona di Miliscola.

Inoltre, analizzando l'intero corpo dell'autorizzazione paesaggistica (che ha ricevuto il placet della commissione "ad hoc" i cui componenti sono stati votati da Pd e Pdl), si evince come l'ente municipale abbia concesso di posizione strutture "movibili" per una copertura pari a circa 450 metri quadrati.

Ecco quanto autorizzato dal Comune di Bacoli:


L'Obiettivo della protesta Non Sono i Privati Che Chiedono, Ma il Comune Che Autorizza

E nello specifico non facciamo esplicitamente il nome del "lido", benché sia di pubblico dominio ed è scritto a chiare lettere all'Albo Pretozio del Comune (Clicca Qui), per sottolineare un aspetto che deve essere chiaro a tutti: la lotta per le "spiagge libere" non va fatta contro i concessionari dei lidi, che hanno la facoltà di chiedere ciò che vogliono (seguendo il principio per cui "chiedere non costa nulla"), ma esclusivamente contro le strutture pubbliche (tra cui il Comune) che rilasciano queste autorizzazioni che, accontentando interessi privatistici, scontentano l'intera comunità.

Tanto per far un esempio, chiunque potrebbe chiedere al Comune di Bacoli di voler coprire il lago Miseno con cemento armato per farne un enorme parcheggio a pagamento: se ciò avvenisse, per assurdo, la colpa non sarebbe certamente del "privato" che chiede, ma esclusivamente del Comune che (per interessi non concilianti con il "bene comune") rilascia l'autorizzazione.

Autorizzazione Valida per 5 Anni, ma la Concessione Demaniale Scade nel 2015

Ebbene è così: da una parte la gente si indegna e lotta per riappropriarsi di ciò che era suo, dall’altra pochi comandano e gestiscono una cosa nostra; e comandano, e gestiscono e concedono spazi che non potrebbero né comandare né gestire, concedendo a pochi sempre un po’ di più di quella proprietà che all’inizio era di tutti, adesso sempre più di “qualcuno”.

Tutte strutture di “facile rimozione” che entro il 31 ottobre dovranno essere sgomberate dato che la concessione è solo stagionale, e vedremo se sarà così. Concessione stagionale sì, ma valida per 5 anni, quindi ben oltre il limite previsto del 2015, previsto non da una promessa o semi-promessa – persa la parola, non vale più!- ma da un dictat europeo che prevede per il 2015 l’indizione di un nuovo bando, di evidenza europea, per il rilascio delle concessioni demaniali.

La Spiaggia Non Esisterà Più

Programmare per il futuro non è mai stato costume in terra nostrana e questo è un chiaro esempio di come non solo la politica ma anche le imprese non abbiano un minimo di pianificazione o di idee  ma tirano semplicemente a campare giorno per giorno!

Non ha senso dare concessioni a destra e a manca della durata di un lustro se si sa benissimo che prima della scadenza tutto dovrà essere rimosso e fatto da capo, per di più dopo che ben 2000 cittadini bacolesi e non bacolesi, hanno detto chiaramente che situazione è già abbastanza insostenibile così com’è, ma quest’ultima è un’istanza di opportunità e di decoro, entrambe, ancor più della programmazione per il futuro, non solo lontane ma addirittura contrarie al costume della politica nostrana.

In questo scenario ci affacciamo all’state 2012. State ben attenti, perché contare i granelli di sabbia rimasti sulla spiaggia sarà ben presto un’impresa possibile!

Domenico Mazzella
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: ,

28 Commenti:

Alle 1 giugno 2012 15:22 , Anonymous antonio del giulio ha detto...

io volevo sapere se è normale tornare a miliscola dopo 10 anni e trovare che la spiaggia LIBERA che aveva l'accesso di fianco all'hotel sorrisi è stata in parte data in concessione,ed inoltre il beneficiario di tale concessione ha ben pensato di coprire tutta la scogliera annessa di pontile con tavole di legno.....un vero sconcio a vedersi......!!!!! chi è l'addetto all'ambiente li da voi a Bacoli?

 
Alle 1 giugno 2012 16:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gianni Longo
mi piacerebbe pure a me avere una casetta sulla spiaggia, come devo fare? a chi devo chiedere il permesso?

 
Alle 1 giugno 2012 16:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

Fabio Alemagna
Mado', ma una bella notizia che ci giunga da quelle parti c'è? Ogni giorno è un bollettino di guerra. :(

 
Alle 1 giugno 2012 16:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

Fortunato Flavio Ciliberto
Grandissima porcata!

 
Alle 1 giugno 2012 17:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

Raffaele Cardamuro ‎
120 mq per i fumatori sulla spiggia e non una casa in terreno privato per il tetto di una intera famiglia!!! Vergogna all'Italia ipocrita a partite da bacoli

 
Alle 1 giugno 2012 17:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lina Maione
Ma come è possibile?????

 
Alle 1 giugno 2012 18:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Carannante
Il comune di Bacoli getta nel Water Closet la legge, il suo stesso regolamento e più di 2mila firme dei suoi concittadini!!!

 
Alle 1 giugno 2012 19:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

A Miliscola, l'unica spiaggia libera (ex lido Aurora) versa in condizioni pietose,i granelli di sabbia si devono cercare tra ogni genere di rifiuto lasciato dai "civilissimi" frequentatori.
Purtroppo, siccome ritengo, sempre per mancanza di civiltà, che se avessimo tutte spiagge libere,il risultato sarebbe lo stesso, tra i due mali preferisco il minore ed avere almeno spiagge pulite.
Però c'è tanto da vigilare
1)Che i sig.ri gestori paghino al comune un congruo onere di concessione.
2)Che i lavoratori addetti vengano assunti secondo un giusto e remunerativo contratto di lavoro.
3)Prima che venga rinnovata la concessione i Sig.ri gestori devono presentare la loro regolarità contribbutiva,relativamente ai contribbuti versati ai lavoratori.
4)Che i servizi offerti siano qualitativamente congrui con le tariffe richieste.

A questo,consentitemi,aggiungerei, anche sè non è giusto, una tariffa agevolata per i Bacolesi.

 
Alle 1 giugno 2012 19:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sergio Carannante
Fanno schifo

 
Alle 1 giugno 2012 19:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

Nella delibera è segnato che il Sig. Santini è nato nel 1995, quando da una rapida occhiata a facebook si nota che in realtà è nato nel '75... io non ne capisco, ma non si può usare la cosa per invalidare il documento?

 
Alle 1 giugno 2012 21:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Insomma, tutti pronti a lamentarsi poi basta guardare le spiagge libere come vengono trattate, certo al bacolese basta dire che sono i napoletani a portare la monnezza perchè il bacolese è sempre pronto a lamentarsi....
Sui lavoratori e sui contratti.....mi pare che siamo ben lontani dai record degli anni 90 quando un paio di worker ricevevano addirittura 50000 lire per lavorare dalle 07.00 alle 02 o 03 del giono dopo.
Oggi si guadagnano 25 -30 euro dalle 07 alle 19-20, un bel salto in avanti nel rispetto delle regole lavorative
In attesa di una bell'onda anomala...

 
Alle 1 giugno 2012 22:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

a Bacoli non hanno capito che ormai con la porcata che hanno permesso o che hanno voluto che accadesse, ovvero la demolizione delle case dei cardamuro e carannante nei modi, nei tempi e nel periodo...a pochi giorni dal Natale,hanno fatto si che si rompessero certi equilibri fatti di brogli, di illegalità riguardanti l'edilizia, terreno fertile da più di 30 anni....!!! Adesso arriverà il conticino con tanto di interesse ...!! "hanno attaccato il crocchio ad un chiodo sbagliato". Tra non molto il rigurgido della "merda di bacoli" sommergerà tutto il paese.....

 
Alle 1 giugno 2012 22:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

VAIII CHIEDIAMO DI COSTRUIRE UN BEL PENITENZIARIO TANTO CAPIENTE PER TUTTI I POLITICUCCI BACOLESI, I FUNZIONARI DEL COMUNE E PER TUTTI I VIGILUCCI URBANUCCI DEL COMADUCCIO ...

 
Alle 1 giugno 2012 22:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

il bello sarà vedere poi in generale dopo il 31 ottobre ....tutte le strutture "DI FACILE RIMOZIONE" costruite negli anni in ogni dove lungo le nostre coste e spieggie ....se vengono smontate!!!!bella trovata questa ..di facile rimozione, dal 1° aprile al 31 ottobre!!! il nabilha ha fatto non so quanti capodanni in quella tenso struttura post-modernista fatta costruire con lo stesso giochetto...della "facile rimozione"

 
Alle 1 giugno 2012 23:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mario Capuano
NONSOLOMILISCOLA!!!, e baia, e marina grande, e capo miseno!, ormai diventata una 'barraccopoli' e il gavitello!, dove per scendere a mare ti devi 'buttare' da un elicottero; e PUNTA PENNATA interamente SQUARTATA da alcuni gruppi di LANZICHENECCHI calati da 'fuori' evidentemente proposti e imposti da 'grossi papaveri'! e la nostra meravigliosa costa del cannito; e la spiaggia del castello? amici!teniamoci stretta stretta la nostra anima!! ce la potrebbero 'scippare'!! BACOLI! IL PAESE DEI FESSI!!

 
Alle 2 giugno 2012 00:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giusy Monica
ma questi nn sono abusiviii....il comune di bacoli fa abbattere solo le CASE abusive...anzi solo 4,5 case erano abusive qui a Bacoli e le hanno abbattute:)...le ultime eclatanti 2 proprio questo Natale:D ....evviva la legalitàààà......E tutti vissero felici e conteni.....

 
Alle 2 giugno 2012 00:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

Maria Bianchi
infatti è come se vivessi in montagna.chi ci va piu' in spiaggia

 
Alle 2 giugno 2012 00:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

SPIAGGIA LIBERA = CAOS, SPORCIZIA, ZERO GUADAGNO...
SPIAGGIA IN CONCESSIONE = ORGANIZZAZIONE, PULIZIA, O IN NERO O IN CONTRATTO Dà LAVORO A PARECCHIA GENTE, ANCHE SE I LIDI CONCESSIONARI NON PAGANO MOLTO AL COMUNE, COMUNQUE L'ECONOMIA DEL PAESE GIARA!!! SONO CONTRO OGNI FORMA DI PRIVATIZZAZIONE... MA A BACOLI C'è BISOGNO DEL DUCE!!!

 
Alle 2 giugno 2012 11:02 , Anonymous tonino fariello ha detto...

ogni popolo ha i politici e le spiagge che si merita

 
Alle 2 giugno 2012 11:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

Flora Caputo
quando avevo 10 anni la spiaggia libera a miliscola era immensa,crescendo la spiaggia libera e'divenuta un lembo di fazzoletto.mio padre s'incazzava con bagnini e proprietari dei lidi,porke',non tutti sanno,ke dalla riva del mare a un tot di metri,ke ora non ricordo,tutte le spiagge son libere poike' appartengono allo stato! noi ci si metteva sempre li' alla faccia degli ******!

 
Alle 2 giugno 2012 14:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

Pasquale Antonio Cardamuro
io mi vergogno di essere rappresentato da questa amministrazione.................. mandiamoli tutti in galera

 
Alle 2 giugno 2012 14:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Aldo Guadagnino
Ieri pomeriggio, nella sala consiliare del Comune di Giugliano, è stato presentato un faraonico, quanto propagandistico, piano per la rivalutazione delle spiagge del litorale da Bacoli a Lago Patria. La relazione del Professore Universitario redattore del piano che prevede qualcosa come gli insediamenti di Rimini e Riccione molto seria e circostanziata era in evidente contrasto con la situazione ambientale degli insediamenti a monte del litorale: mancanza di fogne, acqua pubblica, illuminazione stradale, monitoraggio sul territorio, presidio vigili urbani, differenziata porta a porta, sono necessità minime che il comune deve garantire ai cittadini. In tutto questo, dopo oltre 20 anni che scaricano spazzatura di tutti i tipi nelle nostra campagne, non è ancora cominciata la bonifica del territorio e per tutta risposta, l'amministrazione comunale vuole costruire un inceneritore. Insomma presentare un paradiso che confina con un inferno mi è sembrato, oltre che un becero inizio di campagna elettorale, una presa in giro di pessimo gusto.

 
Alle 2 giugno 2012 14:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mario Capuano
C'E' DI PEGGIO!!qui' 'da noi', prim'ancora di mancanza fogne, mancanza di acqua pubblica,mancanza di illuminazione, etc. etc. etc.!c'e' MANCANZA DI IDEE, MANCANZA DI PROGRAMMI, MANCANZA DI......IMPRENDITORI POLITICI!!!.insomma!, abbiamo affidato un JET-SUPERSONICO-CONCORDE,a piloti di macchinette 'tozza- tozza'...

 
Alle 2 giugno 2012 14:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Aldo Guadagnino
Quindi c'è mancanza di elettori intelligenti ?

 
Alle 2 giugno 2012 20:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

ragazzi tutto ciò che accade a Miliscola è assurdo,
dobbiamo pretendere le spiagge libere e pulite, dobbiamo ed è importantissimo sempre chiedere lo scontrino fiscale, i gestori balneari guadagnano soldi con la pala, ed evadono tutto il ricavato, non dovete avere vergogna di chiedere lo scontrino, dite sempre che avete timore di un verbale.
Comunque sono molto amareggiato per come noi nuova generazione sporchiamo e roviniamo le spiagge, pur sapendo che nessuno le pulisce, è assurdo.
ciao
Loredana

 
Alle 3 giugno 2012 17:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

A Bacoli, se sei proprietario di un lido e sei amico di chi comanda, puoi fare i ca**i tuoi. A Bacoli, se hai un locale dove stranamente nevica anche d'estate, puoi fare i ca**i tuoi e tenere svegli non solo i vicini mA anche chi abita a 4 km di distanza. A Bacoli, se hai fatto 5-6 anni a poggioreale per associazione mafiosa ma poi sei uscito e hai dipinto il tuo locale di bianco e di blu per indicare la tua purezza, puoi fare i ca**i tuoi. è così semplice...

 
Alle 5 giugno 2012 23:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

FINALMENTE UN COMMENTO POSITIVO E' COSTRUTTIVO,BRAVISSIMO ANONIMO!!!!
PAGARE CONCESSIONI MA INVESTIRE X IL BENE DEL PAESE,NON COMMENTARE COME QUESTI MARCI SFATICATI CHE TIMBRANO CARTELLINI DA 30 ANNI E NON FANNO 2 MINUTI DI LAVORO IN COMUNE.

 
Alle 6 giugno 2012 09:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

E TU PORTI LA BANDIERA!!!!!!!!!!!!!!

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page