This page has moved to a new address.

Antimafia a Quarto, Si Dimette il Sindaco Giarrusso: Indagini su Legami Tra Comune e Camorra

Freebacoli: Antimafia a Quarto, Si Dimette il Sindaco Giarrusso: Indagini su Legami Tra Comune e Camorra

martedì 10 luglio 2012

Antimafia a Quarto, Si Dimette il Sindaco Giarrusso: Indagini su Legami Tra Comune e Camorra


Indagini in Municipio e sospette infiltrazioni camorristiche tra uffici e consiglieri comunali: si dimette il sindaco di Quarto Massimo Giarrusso.

Non era attesa la decisione del primo cittadino quartese di rassegnare le proprie dimissioni, decidendo anche di azzerrare i membri della giunta comunale nominati da poco in esecutivo per guidare la popolosa città flegrea.

Una presa di posizione "di responsabilità", che segue il blitz dei carabinieri della Direzione Distrettuale Antimafia, avvenuto ieri mattina presso la casa comunale di Quarto.

Quattro Avvisi di Garanzia

Controlli serrati da parte delle forze dell'ordine che hanno visto recapitare anche quattro avvisi di garanzia tra cui uno ad un consigliere comunale dei Verdi (Giovanni Amirante), ed altri all’ingegnere responsabile del servizio urbanistico del comune di Quarto e due tecnici esterni, accusati di collaborazioni esterne con il clan camorristico Polverino.

Perquisizioni di primo mattino sono avvenute anche agli uffici lavorativi e presso la casa privata dell'attuale sindaco di Quarto, che in ogni caso non risulta essere iscritto nel registro dei indagati.

A ciò, nonostante non vi siano avvisi di garanzia per l'attuale primo cittadino di Quarto, eletto come sindaco nella primavera del 2010, Massimo Carandente Giarrusso ha fatto seguire anche l'azzeramento della giunta comunale, rassegnando successivamente le dimissioni nelle mani del segretario comunale, Giuseppe Capuano.

Venti Giorni di Riflessione

Dalla data delle dimissioni dovranno quindi seguire venti giorni di riflessioni ed attese per comprendere se l'esponente del Popolo della Libertà deciderà di confermare la sua decisione o se vorrà tornare sui propri passi.

Nel caso in cui non dovesse tornare a sedere sullo scranno più alto della piramide amministrativa quartese, allora vorrà dire che le sorti del paese passeranno nelle mani di un commissario prefettizio.

Per adesso, cingendo d'assedio la Casa Comunale, continua il forcing serrato della DDA.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

SEGUONO AGGIORNAMENTI

Comunicato Ufficiale di Massimo Giarrusso 




“Ho sempre affermato in tutti questi mesi che non sarei mai stato un ostacolo per la giustizia e per le indagini. Ieri ho subito una perquisizione addirittura in casa, sebbene non fossi tra gli indagati e questo mi ha segnato fortemente. Stanotte ho maturato la decisione di fare un passo indietro e lo faccio per la città e per tutte le persone per bene che vivono e tengono al bene di Quarto. Ringrazio tutti quelli che mi sono stati vicino in questi 14 mesi: ho passato giorni difficili ma tante cose buone sono state fatte; ho dato una svolta di legalità al Comune e ho tracciato una strada che finalmente stava facendo scorgere la luce in fondo al tunnel. La politica è un’opportunità: non faccio il politico per mestiere. Quest’amministrazione avrà avuto tanti difetti ma vorrei solo ricordare che tutto quanto è successo in questi mesi, tutte le vicende giudiziarie accadute sono frutto ed affondano le radici nelle passate amministrazioni”

Etichette: ,

18 Commenti:

Alle 10 luglio 2012 16:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

ermà prendi l'esempio prima della bufera che anche qui verrà...

 
Alle 10 luglio 2012 16:32 , Anonymous L' Anti-Borrelli ha detto...

E adesso vediamo se lo spavaldo leader dei Verdi in Campania Francesco Emilio Borrelli dà a questa notizia la stessa visibilità sui giornali, di tutte quelle informazione che gli vengono passate e di cui lui si dichiara improvvisamente promotore senza nemmeno conoscerne i dati oggettivi !

Vediamo se sfrutterà i suoi contatti giornalistici per diffidare Amirante o se magari sorvolerà com'è solito fare con le notizie che non gli convengono

Vediamo come reagirà...sono proprio curiosa di sentire cos'avrà da dire più tardi nella vostra Manifestazione per la Legalità a sostegno di Parisi! Non me lo voglio proprio perdere!!

 
Alle 10 luglio 2012 16:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

ermann se anche si dimette, prima fà passare u' burdell e poi improvvisa una petizione di 10 cittadini ( tra amici e parenti ) che firmano affinchè lui resti. Poi ritira le dimissioni e ritorna sulla poltrona!

grande sindaco!

 
Alle 10 luglio 2012 17:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

Alla faccia !!!!! Meno male che era un verde!!!! Quanta ipocrisia!!!!

 
Alle 10 luglio 2012 18:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

i soliti idioti voi che fate questi tipi di commenti

 
Alle 10 luglio 2012 21:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

ed il temporaneamente-fu-sindaco, in questi venti giorni, a chi andrà a chiedere consiglio ? a giggino "a'purpetta" ???...a nick "o'mericano"??? ahahahahah...eppure, rimangono solo loro...sandokan, "o'ninno" e "capastorta" sono già a riposo...

 
Alle 10 luglio 2012 23:38 , Anonymous SEL BACOLI ha detto...

Le dimissioni del Sindaco di Quarto, Massimo Carandente Giarrusso,
presentate all’indomani di una perquisizione da parte dei carabinieri
presso la sua abitazione e presso quelle di consiglieri comunali, tecnici e
imprenditori, rappresentano il normale esito di una vicenda amministrativa
viziata sin dall’origine. Già durante la campagna elettorale avvennero
arresti che riguardarono candidati e dirigenti politici del centro destra
per fatti, molto gravi, legati alla camorra. Adesso è urgente, come SEL
Campania chiede da tempo, che si apra una nuova fase in quel Comune. Già da
tempo SEL aveva chiesto la Commissione d’accesso. Quarto deve tornare a
essere una cittadina scevra da affari e speculazioni nella propria Casa
Comunale.

Arturo Scotto Coordinatore Regionale SEL Campania.
Peppe De Cristofaro Coordinatore Provinciale SEL Campania.

 
Alle 11 luglio 2012 07:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

ECCO AL MINIMO "SOSPETTO" SI DIMETTONO !
INVECE DA VOI A BACOLI NO !

 
Alle 11 luglio 2012 07:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

Definire "soliti idioti" persone che parlano di "dati di fatto" e non di "sentito dire" mi pare definisca adeguatamente l'estensore del commento.
“Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio?"(Lc 6,39-42).

 
Alle 11 luglio 2012 08:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

ermanno ha perso, volontariamente o meno, la grande occasione da prendere al volo per sfilarsi senza vergogna, ed anzi vestendo i panni da glorioso martire, all'epoca dei recenti abbattimenti delle case abusive a torregaveta; invece gli è stato imposto di fare l'ennesima miserabile figura, ritirando le dimissioni...adesso rischia di terminare anzitempo il suo mandato per fatti poco edificanti, compromettendo l'ascesa politica a cui teneva

 
Alle 11 luglio 2012 09:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

scavate, scavate... ce ne sono di scheletri da tirare fuori in comune!

 
Alle 11 luglio 2012 10:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Tony Orlando massimo
ritornera al suo posto

 
Alle 11 luglio 2012 13:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rosaria Abbundo
In un tempo in cui i delinquenti rimangono aggrappati alle loro poltrone, quello che dovrebbe essere un gesto dovuto. diventa un gesto da apprezzare....

 
Alle 11 luglio 2012 16:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vedi De Gregorio - Lavitola e poi..Bacoli

 
Alle 11 luglio 2012 17:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

all'anonimo delle 07:44
mi puoi far capire quali sono questi "dati di fatto" che coinvolgono Bacoli??

 
Alle 11 luglio 2012 19:17 , Anonymous Anonimo ha detto...

dopo tanti anni avevamo un giovane al comune

 
Alle 14 luglio 2012 12:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Geometri fiscalisti ingegneri politica e camorra!!! Ti sembra poco???

 
Alle 14 luglio 2012 12:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

No a borrelli

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page