This page has moved to a new address.

Flash Mob a Miliscola, Applausi e Minacce per i Manifestanti. In Spiaggia è Tifo da Stadio - VIDEO

Freebacoli: Flash Mob a Miliscola, Applausi e Minacce per i Manifestanti. In Spiaggia è Tifo da Stadio - VIDEO

domenica 8 luglio 2012

Flash Mob a Miliscola, Applausi e Minacce per i Manifestanti. In Spiaggia è Tifo da Stadio - VIDEO


<<...per quest'anno non sbagliare, scendi in spiaggia e non pagare...10 € sò na rapina, a sto punto mi compravo una piscina!...>> Ed è con questo simpatico coro che ha avuto inizio il Flash Mob in difesa delle Spiagge Pubbliche, che quest'anno si è svolto sul litorale di Miseno - Miliscola con partenza alle ore 11:00 nello spiazzale adiacente al Lido dell' Esercito. La manifestazione, organizzata dalle Associazioni costituenti il "Comitato Spiagge Pubbliche e Beni Comuni Area Flegrea" si è svolta in contemporanea con altre mobilitazioni civili avvenute proprio nella giornata di oggi in altre regioni d'Italia, rappresentando quindi, un vero e proprio appuntamento nazionale a favore di una gestione collettiva degli spazi aperti tra cui, ovviamente, il mare. Hanno partecipato all' evento, oltre che numerosi cittadini del comprensorio flegreo, il giovane consigliere indipendente Josi G. Della Ragione nonchè diversi esponenti della sezione "Sinistra, Ecologia e Libertà" di Bacoli, solo ed unico partito presente al flash mob, che ha registrato l'assenza di figure istituzionali del calibro di Sindaco e Assessori, nonchè organi politici come i consiglieri di pdl e pdmenoelle ( non serve citarli, tanto son più o meno la stessa cosa ) i quali sviolinano tanto in sede di Consiglio, la loro sensibilità alle problematiche ambientali, ma poi di fatto, dimostrano il contrario. Un primo risultato abbastanza promettente dunque, reso tale anche e soprattutto per la sinergia di diversi gruppi civili organizzati e testate giornalistiche come L'Iniziativa, Coordinamento delle Periferie e Bancarotta di Bagnoli, a testimonianza del fatto che quando queste piccole grandi realtà si uniscono in un "solo pugno" si riesce a scuotere le coscienze cittadine e a "far rumore" più di quanto ognuno possa riuscirci singolarmente.

FLASH MOB Miseno - Miliscola PARTE I



Tutti in Spiaggia a Protestare!
Ad accogliere ( con sguardi sospetti ) per primi, gli striscioni ed i cartelloni dei manifestanti sono stati proprio i militari del Lido dell' Esercito di Miseno, ai quali è stata consegnata una lettera redatta dal Comitato stesso, indirizzata al Ministro della Difesa De Paola che fondamentalmente rivendica una gestione degli spazi marittimi più ecosostenibile e democratica. Come la realtà dimostra infatti, l' antico borgo di Miseno è stato quasi completamente monopolizzato da diversi settori della Difesa Militare Italiana che negli anni si è sentita sempre più in diritto di edificare a proprio piacimento su terreni pubblici con colate di cemento che altro non fanno che arrecare danno al valore naturalistico di questo magnifico golfo. Per non parlare delle concessioni le quali sulla carta, dovrebbero essere rilasciate con finalità di "addestramenti militari", ma ufficiosamente sappiamo bene che servono solo ed esclusivamente ad arricchire i soliti pochi privilegiati con attività di lucro ( che molto spesso offrono prodotti e servizi a costi ridotti proprio in virtù delle agevolazioni economiche di cui usufruiscono i lidi militari ). Ma fortunatamente, i manifestanti non hanno trovato resistenza, riuscendo facilmente ad arrivare alla spiaggia dove un cospicuo numero di bagnanti cominciava a voltarsi per chiedersi <<...ma cosa sta succedendo?...>>


Un Litorale senza Legge
Successivamente, i presenti hanno voluto sfilare in riva al mare sventolando bandiere e megafonando a tutta forza, esponendo verbalmente le principali rivendicazioni del movimento cittadino:Discesa Gratuita dai Lidi privati, 5 metri dalla Battigia di libero passaggio su tutto il litorale, Balneabilità, Spiaggia Pubblica e soprattutto pulita e riduzione dello sfruttamento lavorativo in nero sugli stabilimenti balneari...sono queste le parole d'ordine ripetute più volte, a squarciagola di fronte ad una "marea" di bagnanti acclamanti e solidali con tutti i partecipanti del flash mob, che hanno potuto sentire vivamente il coinvolgimento ed il sostegno morale di bagnanti ( anche non bacolesi ) che appoggiavano la lotta, applaudendo ed unendosi al corteo. A dir poco scandalosi, poi, sono stati i risultati delle misurazioni simboliche che i nostri ragazzi hanno effettuato su ogni arenile: non un singolo gestore del litorale Miseno - Miliscola rispetta la normativa nazionale che prevede 5 metri di libero passaggio dalla battigia! Alcuni di loro addirittura, posizionano sdraio e lettini finanche in riva al mare, azioni a cui potrebbero conseguire gravi ripercussioni civili e penali se solo le Forze dell' Ordine e gli Organi Amministrativi di questo paese facessero il loro dovere. Dove sono, ci chiediamo, questi controllori? Dove sono coloro i quali potrebbero beccare questi incivili in flagranza di reato?

FLASH MOB Miseno - Miliscola PARTE II


La Spiaggia è Nostra
Giunti poi all' uscita di quel misero lembo di sabbia rimasto pubblico in via Miliscola, ove un disabile in carrozzina nemmeno riusciva a passare per via della gente ammassata una contro l'altro, i partecipanti al Flash Mob si sono "esibiti" poi, in quella che a nostro avviso è stata la dimostrazione morale più soddisfacente ed appagante dell' intera mattinata, ovvero, entrare da un Lido privato. Vittime dell' ingresso collettivo, sono stati due stabilimenti della zona, che forse più di tutti, presentano un atteggiamento superbo tipico di chi si crede il padrone del mondo solo perchè avente la saccoccia piena di soldi guadagnati ( con modalità "discutibili" ) a discapito del bene comune e dei diritti cittadini, ovvero il Turistico Beach Park ed il Lido America. Lì, ove i gestori credevano addirittura di poter far arrestare qualche manifestante più rumoroso degli altri, sono stati costretti, con tanto di ammonizione da parte dei Carabinieri, ad osservarci in religioso silenzio, senza poterci impedire di accedere alla battigia e senza sborsare un soldo. Un pò deludente, l'atteggiamento di qualche coetaneo lavoratore dei predetti stabilimenti che forse per mera soggezione tipica di chi è costretto a sottostare allo schiaffo del padrone di turno, si opponeva con resistenza ai manifestanti che infondo, protestavano anche per il rispetto dei loro stessi diritti. Ragazzi, che com'è solito dire, non conoscono il potenziale di questo litorale ed i cui occhi troppo spesso sono condizionati da esigenze economiche precarie e cultura provinciale.


E per concludere, è necessario avanzare un ultimo sollecito ai componenti dell' amministrazione in auge. Questa non è stata la prima, e non sarà l'ultima mobilitazione organizzata dal Comitato, il quale si riserva il diritto di scendere in spiaggia in qualsiasi occasione ne senti l'urgenza. E' risaputo oramai che la squallida assenza delle istituzioni e l'immobilismo che costringe queste ultime a non perseguire il bene della collettività, possono essere compensati solo da un servizio civile ed attivo come il nostro. Tuttavia, è una vera e propria vergogna, che sul Litorale in esame, avvengono quotidianamente illeciti e criminogeni abusi di varia natura senza che nè le Forze dell' Ordine nè quelle Politico-Istituzionali facciano nulla per contrastarle, pur essendone a conoscenza da anni ed essendo.Non avete bisogno delle nostre manifestazioni per conoscere lo stato delle spiagge bacolesi, basta farsi quattro passi alla luce del sole! 

M.Rosaria Schiano
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , , , , ,

47 Commenti:

Alle 8 luglio 2012 14:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Allora innanzitutto è inutile sottolineare l'assenza del Sindaco,assessori o consiglieri comunali di qualsiasi colore,sappiamo benissimo che sono stati eletti con i voti di questi pseudo imprenditori,e grazie alle promesse loro fatte,per questo si trovano li.Poi bisogna sottolineare che i cosiddetti imprenditori sono concessionari e non padroni delle aree che gestiscono,per cui se venisse seguita la legge ogni tot anni le concessioni potrebbero anche cambiare concessionario,per finire sono d'accordo che le potenzialità del territorio sono tantissime e vanno molto al dilà della semplice gestione di parcheggi e spiagge,ma a loro va bene così che ogni anno con il minimo sforzo raggiungono il massimo dei risultati,guadagnare comunque soldi a palate.

 
Alle 8 luglio 2012 15:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Elio Guardascione
Su quest'argomento ho lottato, e ricevuto minacce e cuppetielli, da solo, per molti anni e, forse, a qualcuno del gruppo la cosa è risaputa. Ora, per stanchezza e delusione, mi astengo ma, credo, che un altro argomento sia da affrontare urgentemente ed è quello del traffico delle auto e motorette, cariche di "bagnanti", che, il sabato e la domenica, e i giorni festivi in genere, bloccano le strade del nostro paese determinando grossi pericoli per la sicurezza pubblica. Ricordo a tal proposito che, due settimane fa, un'ambulanza ha impegato mezz'ora per percorrere il tratto dal chioschetto, in villa comunale, a Casevecchie, per soccorrere un ferito. E' una situazione assurda tanto quanto quella delle spiagge da affrontare con determinazione.

 
Alle 8 luglio 2012 15:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

Michael J. Scofield ‎
...non vedo nessun "mi piace" da parte dei proprietari di lidi...a loro tutto quello che hanno creato sembra bello...hanno una concezione del bello che và nell'orrido...i soldi appannano (si può dire? credo di si a Bagolandia tutto è conCesso) la vista...

 
Alle 8 luglio 2012 15:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

Spiagge libere e ripulite dalle immondizie e dagli scarichi!!!

 
Alle 8 luglio 2012 15:11 , Anonymous ciccioformaggio ha detto...

non c'è il video di questo problema vissuto al turistico beach park ?

 
Alle 8 luglio 2012 15:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

1-2 di 2

GRAZIE ALL'AMMINISTRAZIONE BACOLESE CHE HA FATTO DIVENTQARE QUESTO BELLISSIMO TERRITORIO "TERRA DI TUTTI" ANCHE OGGI PER L'ENNESIMA DOMENICA SONO COSTRETTA A RINUNCIARE AL MARE DEL MIO PAESE.HO PROVATO AD ANDARCI IERI POMERIGGIO ED è STATA UN'IMPRESA IMPOSSIBILE, NON SOLO HO DOVUTO ASPETTARE MEZZ'ORA PER FAR LIBERARE UN LETTINO, MA A FINE GIORNATA FACENDOMI DUE CONTI MI SONO RESA CONTO CHE QUESTO TUFFO MI è COSTATO UNA CIFRA, TRA PARCHEGGIO 5,00, AL LIDO 10,00 E PER NON PARLARE DELLA GENTAGLIA CHE ARRIVA.... RICORDO I BEI TEMPI, DI QUANDO ERO BAMBINA QUADO TUTTO ERA DIVERSO E ANDARE AL MARE AL MIO PAESE ERA UNA GIOIA NON UNO STRESS.....POSSIBILE CHE DEVO ANDARE ALTROVE ANCHE PER UN TUFFO DOPO QUELLO CHE HO NELLA MIA "CASA"? GRAZIE SINDACO, CONTINUI A STUPIRE, TU E TUTTO IL COMPLESSO M****** DI CUI TI FAI CIRCONDARE!!! UNA BACOLESE ESAUSTA.

 
Alle 8 luglio 2012 15:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

Bravi Ragazzi!!

 
Alle 8 luglio 2012 15:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Assunta Costanzo
che é sta cosa il 20% la spiaggia deve stare aperta e libera se uno vuole affittare l' ombrellone e sedia OK ma la spiaggia deve stare aperta per tutti specialmente i nativi!!!!!!

 
Alle 8 luglio 2012 15:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rossella D'angelo
teniamola pure pulita

 
Alle 8 luglio 2012 15:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Enzo Mazzella ‎
.@ Assunta.......hai perfettamente ragione........

 
Alle 8 luglio 2012 15:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

Severino Satta
il fatto è che la capitaneria di porto,non obbliga i lidi privati ad esporre la legge demaniale...con la scritta che il passaggio e la sosta sul bagnasciuga è di libero accesso.....specialmente x i residenti..lo stesso succede al lido napoli di lucrino..dove addirittura c'è un cartello che vieta portare acqua e cibo.....

 
Alle 8 luglio 2012 15:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

Assunta Costanzo
questo é assurdo!!!!!!!!
questa si ke é na camorra ,ora si impatroniscono anke del paese! sarebbe una cosa molto buona se nessuno va alla spiaggia per un tempo, ma conpletamente tutti quelli del pese dd' intorno e Napoli
la spiaggia rimarebbe vuota e non farebbero affari , aut besinisse.....

 
Alle 8 luglio 2012 15:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Fabio Ranieri
Giusto. Pensiamo a liberare i lidi militari.

 
Alle 8 luglio 2012 15:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Assunta Costanzo
ma cosa hanno fatto hanno recintato tutta la spiaggia? buttatela a terra la transenna.. la spiaggia pare l' hanno messa in galera....

 
Alle 8 luglio 2012 15:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

RECLAMATE X SPIAGGE LIBERE E COMINCIATE A FREQUENTARE ....QUELLE POCHE RIMASTE SENNO A CASA RISPARMIATE VOI E DANNEGGIATE LORO

 
Alle 8 luglio 2012 16:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

Assunta Costanzo
SE SI FACESSE UNA SOMMOSSA A 100% ANCHE SOLO DEL PAESE NON LA SPUNTEREBBERO, I bAGNANTI SI LAMENTANO KE DEVONO PAGRE PER LA SPIAGGIA PER TUTTO KE SI MUOVESSERO, PER OTTENERE QUELLO KE SI VUOLE DEVE COMBATTERE,DEVE AVERE CORAGGIO E DIGNITA' E QUINDI PRENDERE TUTTI QUELLI KE HANNO COSTRUITO E MESSO BARRIERE ACCHIAPPARLI TIRARLI FUORI E LINCIARLI COME FANNO ALCUNI PUNTI DEL SUD AMERICA O BUTTARLI FUORI DALL PAESE, SI MERITANO QUESTO E ALTRO...............

 
Alle 8 luglio 2012 16:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Caiazzo Raffaele
ASSUNTA IN ITALIA NUN SIMM BUON ! TOGLI IL CALCIO DALL ITALIA E VEDRAI CHE S SGUARRA L ITALIA IN 2 GIORNI

 
Alle 8 luglio 2012 17:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

Assunta Costanzo
PRENDETE TUTTI I POLITICANTI DI bACOLI E APPENDETELI E NON VI LAMENTATE

 
Alle 8 luglio 2012 17:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

Bella l'ide adel Flash mob.
Una piccola ma grande inziativa e soprattutto pacifica per far capite che BACOLI C'é.
Valeria

 
Alle 8 luglio 2012 18:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

C'è da puntualizzare,non per difendere l'attuale amministrazione,ma le responsabilità di questa vanno condivise con quelle che l'hanno precedute negli anni fino ad arrivare al principio degli anni settanta,quando si poteva indirizzare il turismo in altro modo,quando le concessioni non erano ancora tutte sfruttate a scopo di lucro,ed era più facile prendere delle soluzioni che avrebbero evitato questo flusso enorme di auto al centro della città,non è stato fatto per cui da allora in poi ogni amministrazione ha costruito la propria elezione con l'appoggio degli imprenditori estivi.Le cose adesso al punto in cui sono mi sembrano difficili da cambiare a meno che non arrivi un folle che strappa le concessioni azzera tutto e ricomincia da capo,ma esiste uno così ?

 
Alle 8 luglio 2012 18:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

Bè, il fatto setsso che non si siano presentati nè il sindaco e nè assessori è chiaro segno che non glie ne frega un tubo degli onesti cittadini.
Valeria

 
Alle 8 luglio 2012 19:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

NON POSSIAMO AGGRAPPARCI AL FATTO CHE ANCHE IN PRECEDENZA SI DBAGLIAVA..
TUTTO PUò CAMBIARE..SBAGLIARE è UMANO,PERSEVERARE è DIABOLICO!!!E A BACOLI SI PERSEVERA!!!

 
Alle 8 luglio 2012 21:27 , Anonymous Luciano ha detto...

Finalmente uno che la pensa come me!!! Ti stringo la mano amico!

 
Alle 8 luglio 2012 22:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

bravi ragazzi.complimenti

 
Alle 8 luglio 2012 23:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

BRAVI RAGAZZI MI COMPIACCIO PER LA VOSTRA BATTAGLIA .SIETE DELLE PERSONE COERENTI E CORAGGIOSE .I MILITARI OCUUPANO IL 70% DELLE NOSTRE SPIAGGE SPADRONEGGIANDO E DETTANDO LEGGI .SONO DEI PREPOTENTI E L'ALTRO GIORNO MI HANNO VIETATO LA DISCESA SULLA MIA SPIAGGIA ,VISTO CHE SONO DI BACOLI E PAGO REGOLARMENTE LE TASSE NON AMMETTO QUESTI SOPRUSI GIUSTIFICA.SI SONO GIUSTIFICATI DICENDO IL COMUNE NON CI PAGA .(COSAAAAAAA) IL COMUNE NON VI PAGA DOVRESTE PAGARE VOI AL NOSTRO COMUNE VISTO CHE AVETE FATTO OCCUPAZIONE PERENNE ...MA DOVE SIAMO ARRIVATI .L'AGHESTAPO PROPRIO .COMUNUE COMPLIMENTI E NON VI FERMATE COMBATTETE RIPRENDETEVI IL VOSTRO TERRITORIO ,SONO I VOSTRI POSTI DI LAVORO E NON IL LUOGO DI VACANZA DEI MILITARI E AMICI DEI MILITARI .

 
Alle 8 luglio 2012 23:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

IO SONO DI BACOLI E SONO SCANDALIZZATA POSSIBILE CHE PER SCENDERE SULLA SPIAGGIA DEVO PER FORZA PASSARE PER I LIDI PRIVATI CHE FORTUNATAMENTE POICHE' CI CONOSCONO COME RESIDENTI CI FANNO PASSARE TRANQUILLAMENTE.E INVECE NEI LIDI MILITARI DEVO ESIBIRE DOCUMENTI E QUANT'ALTRO PER RICONOSCIMENTO E ESSERE MESSA IN UN ANGOLINO E TENUTA ADISTANZA DALLE MOGLI DEI MILITARI CHE TI GUARDANO CON QUELL'ARIA DI SUPERIORITA' E QUELLA PUZZASOTTO AL NASO COME SE AVESSI LA PESTE .MA COME CAZZO SI PERMETTONO DI TRATTARCI COSI' DI GUARDARCI IN QUEL MODO .NON SOLO SI SONO APPROPRIATI DELLE NOSTRE SPIAGGE SPADRONEGGIANO CON QUELL'ARIA DI SUPERIORITA E I MILITARI SEMPRE PRONTI A RICHIAMARTI QUALSIASI MOVIMENTO TU FACCIA .LORO DIETRO A QUELLE CORDE TUTTI LARGHI E IL RESTO DEL POPOLO BACOLESI E NON AMMASSATI COME PECORE DAVANTI SUL BAGNASCIUGA .CHE SCENE E COMPORTAMENTI PIETOSI.

 
Alle 9 luglio 2012 07:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

MI DISPIACE CHE LA PENSI COSI',IO SONO LA MOGLIE DI UN MILITARE E MIO MARITO NON PUO'STARE AL MIO FIANCO PERCHE' E IN MISSIONE ALL'ESTERO ,MI PIACEREBBE SAPERE IL TUO CHE MESTIERE FA', COMUNQUE MI PARE CHE I MILITARI VI RISERVANO SPAZI PER VOI RESIDENTI CHE PULISCONO E TUTELANO ..

 
Alle 9 luglio 2012 11:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

hai ragione non servono a niente

 
Alle 9 luglio 2012 14:16 , Anonymous giovanni urbani ha detto...

Ce n'est qu'un début, continuons le combat! Ricordate il maggio francese? bene, lottiamo, se non altro per i beni comuni. Solidarietà ad Alessandro Parisi.

 
Alle 9 luglio 2012 14:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

questa condizione è dettata da politica e politicanti ai quali poco interessa la ghettizzazione dei bacolesi che vogliono bagnarsi nelle acque del loro mare................chiedetegli dove vanno a bagnarsi loro.

 
Alle 9 luglio 2012 16:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mio marito fa l'operaio lavora sulle impalcature tutti i giorni e anche se va in missione non percepisce stipendio più alto .Mi dispiace per il pericolo che corre tuo marito ma del resto ogni persona che lavora è esposto a rischi ,con una differenza che tuo marito tra qualche mese avrà il conto bello rigonfio (parliamo di minimo un 30.000 euro ) il mio invece tra tre mesi se le impalcature lo sostengono avrà 3.6oo euro .(nettadifferenza)Rispetto per tutti i lavori nessuno è superiore a nessuno un po di umiltà non farebbe male a nessuno (GRAZIE)

 
Alle 9 luglio 2012 20:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

NON SO QUALE SIA LA TUA FONTE PER CIO'CHE RIGUARDA LA REMUNERAZIONE DELLE MISSIONI DEI MILITARI , C'E' UN ERRORE DI MOLTI EURO , COMUMQUE NON TI SEI ESPRESSA SUL FATTO CHE PER VOI RESIDENTI I MILITARI VI OFFRONO SPAZI CHE PULISCONO E TUTELANO PERCHE'IO LI VEDO OGNI GIORNO INCARICARE GLI OPERAI DI PULIRE ANCHE LE AREE DEI RESIDENTI..PER CIO'CHE RIGUARDA IL CONCETTO DI LAVORO SONO D'ACCORDO CON TE CHE NESSUNO E' SUPERIORE ALL'ALTRO
CIAO

 
Alle 9 luglio 2012 20:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

PUOI ESSERE PIU'CHIARO,PUOI GENTILMENTE METTERE QUALCHE DETTAGLIO , TIPO DOVE SEI STATO FERMATO , QUALE ENTE MILITARE NON TI HA PERMESSO DI SCENDERE IN SPIAGGIA ? DANDOTI QUELLA RISPOSTA ? CHE SIGNIFICA IL COMUNE NON CI PAGA ?

 
Alle 9 luglio 2012 20:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

HO VISTO I VIDEO E LETTO L'ARTICOLO E DA ALCUNE INCONGRUENZE DEDUCO CHE NON SIETE VERITIERI NELLE VOSTRE AZIONI.MI SPIEGO PRIMA DITE CHE NESSUN LIDO E'IN REGOLA CON LA QUESTIONE 5m e poi fate le misurazioni solo dove volete voi , perche' se le facevate alla Marina Militare dovevate dare testimonianaza che c'e' qualcuno le leggi le fa rispettare , ed il ragazzo riccioluto con il megrafono in mano ( che va a mare con tanto di metro in zaino ) lo sa bene , infatti se qualcuno si accinge a sostare davanti alla battigia l'addetto al salvataggio lo invita a spostarsi.

Poi fate delle allusioni sul lavoro nero , ma per curiosita' si puo'sapere il curriculum degli organizzatori della protesta ?

Il ragazzo riccioluto di cosa si occupa ? sono studenti , operai. professionisti che fanno nella vita reale ? L'altro con magietta giallo/verde forforescente di cosa si occupa ?

DEl lido del comune di bacoli perche'non avete parlato nell'articolo
.vi prego illuminatemi

 
Alle 9 luglio 2012 21:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

la sosta sul bagnasciuga, come lo chiami tu, ovvero i 5 metri della battigia per regolamento comunale in ottemperanza alle ordinanze della Capitaneria di Porto E' ASSOLUTAMENTE VIETATA in tutto il mondo, quell'area è di passaggio e basta.
Prima di dire scemenze informatevi.
La Capitaneria di Porto

 
Alle 9 luglio 2012 21:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

cara assunta che lavoro fai?

 
Alle 9 luglio 2012 21:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

e sei andata? sei sicura di non aver sbagliato paese? perchè i frequento tutti i lidi militari e nessuno mai mi ha negato l'accesso. nè l'esercito, nè la marina nè l'eronautica. ma tu dove vivi?

 
Alle 9 luglio 2012 21:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

E che dire della spiaggetta della finanza???
Bah!!!

 
Alle 9 luglio 2012 21:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

tu nei lidi privati se non paghi non scendi. poi ti faccio un po di esempi dove i militari hanno lasciato la spiaggia libera consegnandola al comune:
LIDO AMERICA, proprio perchè era occupato dai militari americani:adesso mi pare privato, o sbaglio?!!? non sbaglio;
LIDO FLORIDA E LIDO VIBES, che una volta erano area della colonia marina dei militari: adesso privata anche quella no?!?; AMENA BAIA, spiaggia al castello di baia era la spiaggia della zona militare del faro sotto al castello di baia, adesso privata e super blindata (si accede solo per mare)?
vuoi altri esempi o ti bastano di scempi creati dove i militari hanno lasciato? non proteggo i militari, ma proteggo il mio diritto a non essere privatizzato, cosa che succederebbe a miseno e miliscola sei i militari andassero via? preghiamo DIO che restino sempre, poi possiamo dire quello che vogliamo, tanto la bocca è fatta per parlare, ma preghiamo che restino e non vadano via.

 
Alle 9 luglio 2012 21:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

chi ti risponde è un militare di bacoli tornato di recente da una missione in afganistan (sono scampato, Dio sa come, all'attentato nella mensa di servizio) mia moglie e mia figlia erano a casa e per tre giorni non sapevano se ero vivo o morto.
Quando sono tornato a casa dopo tre mesi il mio conto era rigonfio sai di quanto? . . . il mio stipendio netto è stato di 1750,00 € mensili + 50 dollari al giorno di missione ( , il tutto per un totale di € 8.300 non i 30.000 che hai detto tu. sicuramente c'è differenza con tuo marito, ma sicuramente tuo marito stando attento sulle impalcature non cadrà perchè nessuno andrà a mettere una bomba sotto l'impalcatura per farlo saltare. ok?!? Abbi un pò più di rispetto per i militari in futuro ora che sai come stanno le cose un po più di prima. saluti

 
Alle 10 luglio 2012 08:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

REGOLE UGUALI PER TUTTI !!!

 
Alle 10 luglio 2012 09:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

Onore ai militari!

 
Alle 10 luglio 2012 09:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

E' vero,io non credo che il problema siano le spiagge gestite dai militari che, se pur minimo, un servizio al cittadino lo offrono, non fosse altro che per la pulizia anche degli spazi offerti al pubblico.
Come sottolineava qualcuno prima di me,quando le spiagge sono state lasciate IL COMUNE anzichè gestirle per il benessere di tutti i cittadini,soprattutto di chi non può permettersi 20euro al giorno per far fare un bagno ai propri figli,LE HA COMUNQUE PRIVATIZZATE! PERCHE'?

 
Alle 10 luglio 2012 09:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Meglio i privati bacolesi con assunzioni di ragazzi del posto stagionali, che miglia di metri di spiaggia nelle mani di militari, che fanno gestire ristoranti e bar da persone esterne.I giovani di bacoli hanno bisogno di lavoro allora che venga imposto ai lidi militari ,l'assunzione solo di personale del posto.Per quanto riguarda il bagnasciuga ,ma lo sapete che nemmeno i bagnanti possono piantare ombrelloni li davanti ,Per legge i tre metri davanti dovrebbero essere liberi del tutto e da tutto .

 
Alle 10 luglio 2012 22:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

forse non lo sai ma il lido dell'esercito e i lido della marina sono gestiti da ditte bacolesi e i ragazzi che ci lavorano sono tutti bacolesi. informati prima di dire ighiozie.

 
Alle 12 luglio 2012 17:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

Per darli a chi?? Perlomeno all'esercito con 1 euro ti danno un ombrellone! Nei lidi gestiti dai "bacolesi" ti danno un calcio in culo!!

 
Alle 18 luglio 2012 10:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

http://ideenapoli.forumfree.it/?t=62398671

qui trovate la mappa dove poter inserire segnalazioni sui lidi irregolari:

- lidi che fanno pagare l'ingresso ai bambini sotto i 12 anni
- lidi che non consentono il transito gratuito fino alla battigia
-lidi che non emettono scontrini
-lidi che non hanno la concessione
-spiagge "private" ed inaccessibili

inviate le vostre segnalazioni (sulla mappa, sulla pagina facebook di unaspiaggiapertutti o alla redazione di IlMattino)

grazie

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page