This page has moved to a new address.

Dopo Parisi a chi Tocca? Grande Successo per la Manifestazione in Villa Comunale - FOTO

Freebacoli: Dopo Parisi a chi Tocca? Grande Successo per la Manifestazione in Villa Comunale - FOTO

mercoledì 11 luglio 2012

Dopo Parisi a chi Tocca? Grande Successo per la Manifestazione in Villa Comunale - FOTO


E' stato un vero e proprio successo, quello portato a casa dai Giovani di Freebacoli durante la Manifestazione di Solidarietà a favore di Alessandro Parisi di ieri sera intitolata " Dopo Parisi a chi tocca? La Criminalità incendia, Bacoli risponde". Numerose (e aggiungerei inaspettate) sono state le adesioni dei cittadini di Bacoli e Monte di Procida, i quali hanno risposto positivamente all'invito presenziando l'evento svoltosi in Villa Comunale a pochi passi dal Lago Miseno. Un segno tangibile che dimostra finalmente un interessamento sempre maggiore ad argomenti di stampo sociale quali la Legalità ed il Benessere Collettivo e che ci rende fieri del lavoro di scuotimento delle coscienze civili svolto sin' ora. Anche se con qualche "minuto" di ritardo, la manifestazione si è svolta con il totale coinvolgimento del pubblico, il quale applaudiva ed è rimasto sino alla fine della stessa, nonostante gli interventi fossero molto numerosi e particolarmente estesi. Un dato oggettivo che ci fà ben sperare quindi, nel "risveglio" della cittadinanza dal deludente torpore e dall' assuefazione creata dallo stato generale del paese.


Tutti in prima fila, tranne le Istituzioni

Il compito di "aprire" la Manifestazione è toccato a M.Rosaria Schiano, componente della nostra Redazione la quale ha presentato l' Associazione in quanto gruppo di giovani, nato 3 anni fà, che perseguono l'obbiettivo in comune di voler migliorare il paese in cui viviamo, attraverso l'utilizzo di strumenti quali l'informazione, le pubbliche denunce, il servizio civile e l'attivismo politico di ragazzi semplici che tra studio e lavoro mettono il proprio tempo a disposizione della Collettività. E dopo aver brevemente illustrato, l'episodio eclatante dal quale è scaturito l'evento (ossia l'incendio dell' auto di Alessandro Parisi) ella ha sottolineato l'assenza delle figure istituzionali di governo, confermatasi poi verso la fine della serata, durante la quale nessuno è riuscito a riconoscere tra i presenti non un singolo Assessore o Consigliere (eccezion fatta per qualche rappresentante del PD). Assente ma con "giustificazione" la posizione del primo cittadino, il quale con una nota (letta al microfono durante l'introduzione) inviata a questa Redazione, comunicava di non poter presenziare l'evento per motivi di lavoro; sta di fatto che avrebbe potuto (se avesse voluto) benissimamente sollecitare qualche collega di giunta (magari lo stesso vicesindaco) o di maggioranza a sopraggiungere in serata. Niente di più semplice, eppure nessuno di loro si è presentato! Dove sono andate a finire tutte le sviolinate di solidarietà fatte durante lo scorso Consiglio Comunale?


L' importante è non sentirsi solo 

Il microfono passa poi ad Alessandro Parisi, il quale ringrazia tutti i presenti di avergli dimostrato sostegno morale con e-m@il, telefonate, visite e via discorrendo, puntando l'attenzione sul fatto che poco importa che a sentirsi "isolati" sia egli stesso o le voci controcorrenti dei giovani di Freebacoli, ciò che realmente conta è vedere la vicinanza attiva e concreta di cittadini ed associazioni, provenienti da comuni diversi, che si riuniscono e stringono legami d'amicizia, intorno ad episodi che seppur sconvolgenti, diventano superabili quando si è insieme. Infondo le auto, anche se con qualche sacrificio maggiore, si possono sempre riaquistare, ma ciò che non si può reprimere in alcun modo sono le coscienze civili di una cittadinanza attiva, desiderosa di informazione e di politica sana, che non si limita semplicemente a lamentarsi, ma si rende artefice e promotrice del cambiamento stesso. Egli poi evidenzia la ferma e decisa posizione mantenuta insieme a questa Redazione, di non voler effettuare alcun passo indietro in relazione alle intimidazioni ricevute, ma anzi di voler continuare con il lavoro di denuncia, informazione ed attivismo politico svolte sin'ora.


Personalità valenti per una Serata che vale 

Particolarmente piacevoli, sono stati poi tutti i relatori intervenuti, che nonostante abbiano impiegato più tempo rispetto ai soliti 5 minuti concessi, hanno saputo intrattenere il pubblico con riflessioni interessanti. Personalità del calibro del Magistrato Aldo Policastro, Antonio Amato (presidente della Commissione "Beni Coniscati alla Camorra" della Regione Campania) Franco Barbato (Onorevole parlamentare ed esponente dell' Italia dei Valori) e Malaica Cisternino (Responsabile Legalità - Partito Democratico) hanno preso parte al dibattito arricchendo la serata con riflessioni sul ruolo fondamentale che hanno le Istituzioni nel garantire la tutela e la sicurezza di tutti i Cittadini senza alcuna distinzione, compresi coloro che avanzano delle critiche costruttive all' Amministrazione cercando di fare chiarezza per quanto riguarda tutto ciò che avviene "dietro le quinte" e cercando di promuovere una gestione più democratica e collettiva del Bene Comune. E non meno importanti sono tutte le associazioni cittadine che hanno preso parte all' Evento in oggetto, mostrando solidarietà ad Alessandro Parisi e confermando la disponibilità a Freebacoli per qualsiasi tipo di iniziativa a sfondo sociale che possa riguardare principi ed obbiettivi in comune come la difesa dei Diritti cittadini e della Gestione Collettiva dei beni comuni.


La serata poi si è conclusa con gli interventi dal Pubblico, tra cui risalta senza dubbio quello di Enzo Crosio del Coordinamento Civico Flegreo che potrete facilmente ascoltare guardando le videoriprese da noi effettuate. E volendo concludere l' Articolo, possiamo affermare che momenti di sana aggregazione come questa, dove si conoscono realtà associative provenienti da altri comuni (come il Comitato del Castagnaro, i CARC di Quarto, i ragazzi del Tappeto di IqBal di Barra) sono oltre che piacevoli, estremamente edificanti. L'ennesima dimostrazione della capacità della cittadinanza attiva flegrea di trasformare un drammatico episodio in un momento di riscatto sociale e dal quale ricavare sempre qualcosa di positivo. Sperando che questi momenti di collaborazione e sinergia non si riducano ai soli avvenimenti di cronaca nera, ci auguriamo che tutti gli abitanti di bacoli (e non) possano cominciare a comprendere che bisogna uscire da questo clima di silenzio ed omertà e indignarsi.Perchè ad un gesto così violento come quello che ha interessato Parisi non può che corrispondere una grande paura di cambiamento!


Foto dell'evento by Mela Costigliola


M.Rosaria Schiano
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , , ,

20 Commenti:

Alle 11 luglio 2012 20:10 , Anonymous DANIELA RASTELLI ha detto...

alla fine della riunione avrei voluto intervenire per dire la mia sulla mancanza di legalità sul nostro territorio ma non avendolo fatto scrivo qui la mia considerazione:
sabato ho partecipato, come tanti altri cittadini bacolesi, alla manifestazione per ristabilire la legalità sulle nostre spiagge e per il rispetto della normativa di legge anche nei confronti di coloro che vengono assunti per pochi euro per restare molte ore sotto al sole. quello che mi ha fatto maggiormente riflettere non sono state le proteste di coloro fossero gli intestatari delle concessioni, ma le proteste dei cosiddetti dipendenti (per non dire sfruttati) che sembravano i più agguerriti contro i manifestanti.
Avevano ragione perché se avessero appoggiato la protesta avrebbero sicuramente perso anche l’unica possibilità di lavoro che attualmente offre il nostro territorio.
Ma di chi è la colpa, certo non loro ma sicuramente di coloro in cambio della attribuzione di una concessione dovrebbero pretendere che i gestori rispettino la legge attraverso l’assunzione in chiaro dei lavoratori non solo per poche ore, come molto spesso succede, ma per le effettive ora di lavoro,versando i dovuti contributi e pagando uno stipendio giusto e decoroso.
Disturbare i cosiddetti “camorristi” e dargli la colpa di tutta la mancanza di legalità nella nostra città, quindi, per me non è sempre giusto.
Impariamo a pretendere la legalità da coloro che hanno il dovere di darcela. Pretendiamo la legalità da coloro che si sono e si fanno eleggere e che dovrebbero essere al servizio di tutti i cittadini tutelandoli infatti, per esempio, i nostri Amministratori per rilasciare un qualsiasi permesso, tipo apertura di una negozio, richiesta di istallazione di pannelli solari etc. pretendono, giustamente, che il cittadino sia in regola con pagamenti dei tributi comunali, ma perché non si richiede altrettanta legalità da coloro ai quali si affida, e non dimentichiamolo mai, parte del nostro territorio e sottintendo nostro.
Daniela rastelli

 
Alle 11 luglio 2012 22:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

Daniela Rastelli ,hai ragione.
Questi ragazzi hanno solo una fonte di guadagno e non gli conviene andar contro il padrone che li tiene sotto schiaffo.
Ecco a cosa sono ridotti i dipendenti:"SCHIAVI".
Valeria

 
Alle 11 luglio 2012 22:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Valeria
dalle parti di Pianura pure ce ne stanno parecchi di Schiavi sai!

 
Alle 11 luglio 2012 22:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sergio Travi
Brava Maria Rosaria. Molto efficace

 
Alle 11 luglio 2012 22:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mario Capuano
sit-inn interessante, discreto consenso di pubblico; manifestazione molto spontanea!, forse con meno politica.....

 
Alle 11 luglio 2012 22:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mattera Michele
Oggi finalment misento fiero dei miei compaesani, dopo tnto tempo finalmente hanno dato un segnale importante. Parisi va protetto perchè proteggendo lui si protegge la legalità. UN grande grazie a tutti coloro che sono venuti.

 
Alle 11 luglio 2012 22:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giovanni Calvino
brava Malaica, il tuo impegno nel sociale è davvero ammirevole!

 
Alle 11 luglio 2012 22:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lucia de Cicco
una giusta e partecipativa manifestazione..la verità va diffusa e l'omertà sconfitta...solidarietà fattiva e forza ragazzi....

 
Alle 11 luglio 2012 22:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Filippo Illiano
Bellissima manifestazione i miei sinceri complimenti a tutti i componenti di freebacoli e tutti quelli che sono intervenuti, senza nulla togliere agli altri l'intervento dell'onorevole BARBATO e' stato fortissimo, bravi a tutti e avanti tutta.

 
Alle 11 luglio 2012 22:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mario Capuano
sit-inn interessante, discreto consenso di pubblico; manifestazione molto spontanea!, forse con meno politica.....

 
Alle 11 luglio 2012 22:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mattera Michele
Oggi finalment misento fiero dei miei compaesani, dopo tnto tempo finalmente hanno dato un segnale importante. Parisi va protetto perchè proteggendo lui si protegge la legalità. UN grande grazie a tutti coloro che sono venuti.

 
Alle 11 luglio 2012 23:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

Andrea Di Natale
so di rientrare tra gli assenti ingiustificati della manifestazione che apprezzo tanto così come l'operato della vostra redazione. Mi sono promesso di scrivere un messaggio a Josi Gerardo Della Ragione per dirgli alcune cose importanti, ke mi fa piacere che sappia

 
Alle 11 luglio 2012 23:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vanina Finardini
SI BELL RICCIULLILL....

 
Alle 12 luglio 2012 09:54 , Anonymous Ciro Ceneri ha detto...

... avrei voluto essere presente, ma a causa degli impegni di lavoro non ho potuto adempiere ad un mio DOVERE, scusate !!! ....vorrei sempre essere vicino e partecipe alle Vs. manifestazioni ...ma non sempre mi è possibile ...pertanto ... sento il dovere di dirVi, almeno, GRAZIE !!! .... sono con VOI orgoglioso di avere dei concittadini come VOI ...

 
Alle 12 luglio 2012 10:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Anonimo dell '11 luglio delle 22:51, anche a Pozzuoli i ragazzi sono tenuti sotto schiaffo e pagati una miseria.
Questo lo so ma non hanno possibilità.
Valeria

 
Alle 12 luglio 2012 17:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lucia de Cicco
UNA PLATEA DI "ONESTI" ESPRESSIONE DI SOLIDARIETà A CHI CREDE NELLA LOTTA PER LA LEGALITà ED I DIRITTI CIVILI PER TUTTI SENZA DISTINZIONI

 
Alle 12 luglio 2012 17:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

GIANNI CARUSO GIUGLIANO. CREDO CHE SIA GIUNTO IL MOMENTO STORICO DI ORGANIZZARE UNA ASSEMPLEA DELL'ARIA NORD E COSTA DI NAPOLI,CON UN BUON GRUPPO DI LAVORO DEI VARI TERRITORI VISTO CHE L'ILLEGALITà FA DA PADRONA NELLE VARIE AMMINISTRAZIONI. OTTIMO L'INCONTRO DELL'ALTRA SERA.

 
Alle 12 luglio 2012 18:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

Scandalosa l'assenza delle istituzioni locali. Il sindaco ha inviato una lettera dicendo che per impegni di lavoro non poteva essere presente. Ma in questo paese non esiste un vicesindaco assessori ecc. che posso sostituire il primo cittadino? BACOLESI MA AVETE CAPITO CHE RAZZA DI GENTE AVETE VOTATO?

 
Alle 13 luglio 2012 08:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

L'assenza del sindaco non credo sia casuale. Soprattutto se si considerano gli attacchi che ha rivolto contro i blogger di freebacoli
MP

 
Alle 16 luglio 2012 18:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

...tròpp bèll!!! A fìn 'rù mùnn!!!

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page