This page has moved to a new address.

"La Camorra Non Si è Fermata a Pozzuoli, i Bacolesi Abbiano il Coraggio di Denunciarla" - VIDEO

Freebacoli: "La Camorra Non Si è Fermata a Pozzuoli, i Bacolesi Abbiano il Coraggio di Denunciarla" - VIDEO

sabato 28 luglio 2012

"La Camorra Non Si è Fermata a Pozzuoli, i Bacolesi Abbiano il Coraggio di Denunciarla" - VIDEO

Lotta alla camorra, duro contrasto all'omertà: cittadini ed associazioni escono allo scoperto per sostenere i principi di "Legalità" contro gli attentati camorristici avvenuti qualche settimane fa ai danni di Alessandro Parisi, esponente di spicco di Freebacoli.

Si è conclusa con gli interventi di Giovanni Savino, presidente de "Il Tappeto di Iqbal" e Josi Gerardo Della Ragione, l'evento sulla legalità promosso in villa comunale e completamente disertato, tra il clamore di tutti, dall'intera amministrazione comunale. 

Le conclusioni hanno quindi focalizzato l'attenzione sulla forte e velata presenza malavitosa sul territorio di Bacoli. Una realtà resa possibile a causa del forte tasso di omertà che contraddistingue la popolazione locale, troppo spesso restia a denunciare gli atti criminosi di cui è a conoscenza.

Interventi Giovanni Savino - Josi Gerardo Della Ragione - VIDEO


"Non potete continuare ad affidarvi a persone che rappresentano il vostro disagio ma se realmente volte cambiare le sorti di questa città dovete avere voi il coarggio, in quanto persone oneste, di uscire dalle vostre case e cominciare a protestare, a proporre e soprattutto a denunciare le anomalie che condizionano il paese".

Con questo appello si è cercato di stimolare la cittadinanza a diventare parte attiva e protagonista delle decisioni amministrative. Sollecito che oltre a svegliare le coscienze dei giovani è stato direttamente rivolto anche verso le generazioni che hanno fatto la storia di Bacoli e che da anni chiuse in una colpevole apatia hanno tirato i remi in barca lasciando campo aperto a chi fa del bene pubblico un bene privato.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: ,

11 Commenti:

Alle 29 luglio 2012 09:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

tutto è possibile, se si vuole, anche sconfiggere la camorra.....basta sapere da dove iniziare e non è difficile..............mi hai capito????

 
Alle 29 luglio 2012 10:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gennaro Mattera
SIAMO ALLE SOLITE,SE CE CLIENTELISMO COME SI PUO'!!!!!

 
Alle 29 luglio 2012 11:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

Simone Scotto Di Carlo
L'unica vera arma di difesa contro la camorra è la partecipazione: la criminalità infatti non può incendiare 30.000 auto e non può ammazzare un intera città. Oggi la tendenza è, purtroppo, affidare la lotta agli "eroi" per poi poterli piangere e commemorare!

 
Alle 29 luglio 2012 12:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

la camorra sono i lidi......è nei lidi,la camnorra è già a bacoli da anni.....

 
Alle 29 luglio 2012 13:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

Do completamente ragione a Simone Scotto Di Carlo.
Far fronte comune è l'unica soluzione ma purtroppo ,non è così.
La paura paralizza anche perchè spesso lo stato non aiuta chi denuncia ,anzi, lo si lascia solo a combattere questa guerra .Uno contro un manipolo senza scrupoli e disposto a tutto pur di far tacere .
Valeria

 
Alle 29 luglio 2012 15:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Io sono dalla parte di Josi e di Freebacoli. Avanti tutta, che l'aria sta cambiando!!

 
Alle 29 luglio 2012 18:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

Josi....che arringa!

 
Alle 29 luglio 2012 18:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Immenso Josi!!!!

 
Alle 29 luglio 2012 19:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

Josi domani sera voterà il bilancio ??????

Tutti al consiglio comunale !!!!!

 
Alle 29 luglio 2012 20:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

Indirettamente ma è camorra anche questa:è normale che nel parcheggio adiacente la villa comunale oltre al pagamento del parcheggio tramite il ticket sulle sulle strisce blu ogni sera si avvicina un tale che furtivamente chiede un contributo a piacere???

 
Alle 30 luglio 2012 18:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

Bacoli ha bisogno di regole certe per intraprendere un cammino che porti alla più percepita, vasta, diffusa e indelebile legalità. Le forze politiche cittadine dovrebbero unirsi aldilà delle ideologie e degli interessi di partito.
Facìmm ambrèss!

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page