This page has moved to a new address.

"La Scogliera è Proprietà Privata", Bagarre in Località Schiacchetiello per la Pulizia delle Spiagge

Freebacoli: "La Scogliera è Proprietà Privata", Bagarre in Località Schiacchetiello per la Pulizia delle Spiagge

martedì 24 luglio 2012

"La Scogliera è Proprietà Privata", Bagarre in Località Schiacchetiello per la Pulizia delle Spiagge


 Una giornata di sensibilizzazione e pulizia a Pennata, in località Schiacchetiello: ancora in itinere la quarta giornata di valorizzazione e tutela dei beni comuni organizzata dalla Redazione di Freebacoli.

Una manifestazione a cui hanno preso parte diversi cittadini i quali, armati di guantoni, rastrelli e buona volontà, si sono simbolicamente sostituiti per una giornata alle manchevolezze dell'amministrazione locale, ripulendo uno dei posti più suggestivi dell'intera area flegrea. 

Ore di riappropriazione degli spazi pubblici, di autotutela e di conservazione, di consapevolezza ed educazione civica che hanno permesso di dimostrare come la cittadinanza attiva e consapevole intende gli arenili pubblici.

Scale, spiaggia e scogli sono stati tirati a lucido dai ragazzi, residenti del luogo e diversi bambini che si sono piacevolmente uniti alla compagnia presente.
Secondo la "scaletta" della giornata i ragazzi di Freebacoli, insieme ad altri concittadini presenti, avrebbero dovuto effettuare un "Flash Mob" sul posto, occupando la scogliera, per dimostrare che nessuno può appropriarsi di un bene collettivo.

In questi minuti i proprietari dell'attività presente a Pennata, hanno contattato vigili e carabinieri e hanno intenzione di denunciare i cittadini presenti poichè asseriscono che gran parte del costone è proprietà privata.
Sul luogo attualmente sono presenti rappresentati della Polizia Municipale, mentre si attende l'arrivo di Carabinieri e Guradia Costiera e dell'Ufficio Tecnico del Comune di Bacoli.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Seguirà a breve un articolo di approfondimento sulla vicenda
 SEGUONO AGGIORNAMENTI









 
 

Etichette: ,

60 Commenti:

Alle 24 luglio 2012 14:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

Da quando una scogliera è di proprietà privata?!

 
Alle 24 luglio 2012 14:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

nelle isole canarie (Spagna) tutte le spiagge sono libere e fornite di servizi gratuti; in california ed in Florida oltre a essere libere e servite, sono costantemente controllate

 
Alle 24 luglio 2012 14:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

Liliana Africano
è un bellissimo poato lì dietro...nascosto da tutti...peccato che ci sia tutta questa inciviltà e soprattutto prepotenza di chi vivendo lì si sente autorizzata a considerarla proprietà privata

 
Alle 24 luglio 2012 14:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

Francesco Franco Di Fraia
la vecchia (cuparella.),sempre nello stesso stato dopo oltre mezzo secolo!

 
Alle 24 luglio 2012 14:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lisa Coraggio
ammazza!!! quello a fianco prima stava com le pagliarelle.....il privato va avanti e il pubblico lo devono guardare i poveri cristiani che ci tengono veramente alle cose di tutti.

 
Alle 24 luglio 2012 14:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

Guia Fulfaro
Quando i bambini puliscono, da grandi non sporcano mai.

 
Alle 24 luglio 2012 14:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

Francesco Franco Di Fraia
ma perche ,la capitaneria di porto non e intervenuta a far rimuovere questo scempio?? e tutto fuori legge!!!

 
Alle 24 luglio 2012 14:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

Maria Antonietta Quaranta
proprietà privata? Ma dai, è uno scherzo!!

 
Alle 24 luglio 2012 14:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

Da quando il nostro sindaco si crede il padrone di Bacoli !!!

 
Alle 24 luglio 2012 14:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

Roberta Cilento
assurdo come questi pezzetti di costa martoriati già da tanti problemi legati all'inquinamento del nostro mare possano per ipotesi diventare di privati... un altro scempio è stato compiuto sulla spiaggia di Venere di Baia, dove per miracolo, è spuntato un lido privato, solarium, con tanto di lettini fin sotto alle rovine archeologiche...e pensare che un tempo le tartarughe sceglievano proprio le nostre coste...

 
Alle 24 luglio 2012 14:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

John Titor
Il mare non è proprietà privata di nessuno!!!In piu c'è chi lo inquina!!!!!!!

 
Alle 24 luglio 2012 14:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

Francesco Infantino Marianna Parascandolo
io spero vivamente che che con l'arrivo delle forze dell'ordine sono stati in grado di esibire qualche documento che attesti la loro proprietà se no, son cavoli loro...anche se non capisco come un costone vicino al mare sia di proprietà ....

 
Alle 24 luglio 2012 15:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma stai parlando di paesi a parte...noi siamo in Italia\campania\ napoli \bacoli...Dove i diritti dei cittadini giocano in mano a 4 "ricuttari"che ci amministrano e governano...Questa è l Italia...inZomma 4° mondo...bravi ragazzi avete sempre la mia più grande stima e ammirazione continuate così!!!....padroni della scogliera!!??AHAHAHAHAHAHAHAHAHAAHHAHAAHAHAHAHAHAHA...xò fann rir_R ijà!
giusymonica

 
Alle 24 luglio 2012 15:21 , Blogger peppef12009 ha detto...

si appropriano di beni comuni, si dvrebbe andare su tt le spiagge di miseno e miliscola ke si sono appropriati di una cosa dei cittadini, si dovrebbero occupare i lidi in migliaglia di persone

 
Alle 24 luglio 2012 15:23 , Blogger peppef12009 ha detto...

si appropriano di beni comuni, si dovrebbe andare sui lidi di miliscola e miseno in migliaglia di persone e occupare le spiagge

 
Alle 24 luglio 2012 15:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

Da Gennaro
Ciao a tutti, perchè non organizzate una bella pulizia a capo Miseno sul Faro che è una vera indecenza? Anche il sentiero che porta sul promontorio sta in pessime condizioni igieniche.
Mi permetto inoltre di suggerire una petizione per chiedere all'amministrazione dei paletti su ambo i lati della strada dopo il tunnel in modo che non possono sostare questi sporcaccioni, incivili che almeno se la portassero appresso la spazzatura.
Spero che questa proposta venga accolta dal popolo di FreeBacoli.
Grazie!

 
Alle 24 luglio 2012 15:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

Luisa Costigliola
HO mio Dio !!!!! a sarz a sott e i maccaruna a copp mo vi beccate una denuncia perche avete osato ripulire ciò che la gente di merda non fa.....NON HO PAROLE!!!!

 
Alle 24 luglio 2012 15:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

Luisa Costigliola
evviva!!!!! e pensare che chi fa questo schifo è gente che ci passa tutte le mattine x andare al mare.......questa schifezza non arriva dal mare ne dal depuratore........se la gente continua a fare così schifo mi dispiace ma non si risolverà mai niente!!!!!

 
Alle 24 luglio 2012 15:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Luisa Costigliola
onore a voi ma.... i cittadini di bacoli pagano con le loro tasse i socialmente "INUTILI" che dovrebbero fare questo x mestiere!!!!

 
Alle 24 luglio 2012 15:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

Francesco Franco Di Fraia
brave!!!

 
Alle 24 luglio 2012 15:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giusy Monica
BRAVI!

 
Alle 24 luglio 2012 15:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gianni Longo
se sono loro i proprietari pensassero a tenere pulita casa loro!

 
Alle 24 luglio 2012 15:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

Luisa Perfetto
Il prof Enzo Crosio è un grande :)

 
Alle 24 luglio 2012 15:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Titti Lucci
Certo,perchè non lo sapevate che a Bacoli i beni culturali improvvisamente diventano di proprietà???Mha......

 
Alle 24 luglio 2012 15:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giuseppe Merone
MENTRE IL COMUNE E' DI PROPRIETA' NOSTRA....AHAAH I FACESS ZUMPA' IN ARIA....

 
Alle 24 luglio 2012 16:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

che piacere vederlo così sto posto !!! da aggiungere che la persona che vi sta denunciando, dicendo che la parte di costa interessata è proprietà privata, vi ha costruito sopra, quindi usufruendo di luogo pubblico per i porci comodi propri e a maggior ragione invece di denunciarvi una ripulita costante dell'area l'avrebbe potuta anche fare.

 
Alle 24 luglio 2012 16:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Alfredo Merone
‎....telecamere su tutto il territorio....

 
Alle 24 luglio 2012 16:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

Quanta spazzatura !!!!

 
Alle 24 luglio 2012 16:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vista la nota a firma del Responsabile del Settore Finanziario con la quale viene comunicato
il mancato rispetto da parte del Comune per l’anno 2011 del Patto di Stabilità e viene ricordato che
i Commi 87 e seguenti dell’art. 1 legge 13 dicembre 2010, n. 220, art. 31 comma 26 legge di stabilità
2012 stabiliscono un meccanismo sanzionatorio per il mancato rispetto del Patto di Stabilità da
applicare nell’anno successivo a quello dell’inadempienza e tra gli altri, la riduzione del 30%
dell’indennità di funzione e del gettone di presenza”;

SI PROPONE
1. Prendere atto della deliberazione n. 1/Contr/12 della Corte dei Conti – Sezioni Riunite in sede di
controllo depositata in data 12.01.2012 , la quale ha dichiarato di ritenere ancora vigente quanto
disposto dall’art. 1, comma 54 della legge n. 266/2005 in merito al calcolo della indennità di
funzione degli Amministratori Locali e dei gettoni di presenza dei Consiglieri Comunali il quale
prevedeva la riduzione delle stesse nella misura del 10%;

 
Alle 24 luglio 2012 16:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lina Falvo
bravi ragazzi !!!!!

 
Alle 24 luglio 2012 16:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Elda Salemme
concordo!!

 
Alle 24 luglio 2012 16:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

Adesso che arrivano le Autorità (Capitaneria di Porto, Carabinieri, Vigli Urbani, Ufficio Tecnico Comunale) chiedete cortesemente se per la pedana che si vede nelle foto esiste l'autorizzazione prevista dall'art.55 del Codice della Navigazione?

L’articolo 55 del Codice della Navigazione, rubricato “Nuove opere in prossimità del demanio marittimo”, obbliga il soggetto che intende realizzare nuove opere entro una zona di 30 metri dal demanio marittimo o dal ciglio dei terreni elevati sul mare a premunirsi di un’autorizzazione rilasciata dal Capo del Compartimento.
Esso stabilisce: “L’esecuzione di nuove opere entro una zona di trenta metri dal demanio marittimo o dal ciglio dei terreni elevati sul mare è sottoposta all’autorizzazione del Capo del Compartimento. Per ragioni speciali, in determinate località l’estensione della zona entro la quale l’esecuzione di nuove opere è sottoposta alla predetta autorizzazione può essere determinata nella misura superiore ai trenta metri, con Decreto del Presidente della Repubblica, previo parere del Consiglio di Stato. L’autorizzazione si intende negata se, entro novanta giorni l’Amministrazione non ha accolto la domanda dell’interessato. L’autorizzazione non è richiesta quando le costruzioni sui terreni prossimi al mare sono previste in piani regolatori o di ampliamento già approvati dall’Autorità Marittima. Quando siano abusivamente eseguite nuove opere entro la zona indicata dai primi due commi del presente articolo, l’Autorità Marittima provvede ai sensi dell’articolo precedente.”
Circa la natura giuridica di detta autorizzazione, si ritiene che essa abbia il carattere di semplice nulla osta, ma per una corretta interpretazione della norma in esame è opportuno considerare anche il dettato degli artt. 5 e 22 reg. nav. mar.
L’art. 5, infatti, dispone che “Chiunque intenda occupare, per qualsiasi uso, zone del demanio marittimo.. o apportarvi innovazioni, o recare limitazioni agli usi cui esse sono destinate, deve presentare domanda al Capo del Compartimento competente per territorio.”
Inoltre, nel 2° comma, si specifica che “Se si tratta di innovazioni da eseguire in terreno privato confinante col demanio marittimo che non inducano limitazioni all’uso dello stesso, si applicheranno le norme dettate dall’art. 22”, che prevede una dichiarazione di nulla osta, sempre da parte del Capo del Compartimento.

 
Alle 24 luglio 2012 16:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mario Costagliola
Radice sei grandeee!!

 
Alle 24 luglio 2012 16:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

perchè non la organizzi tu ?

 
Alle 24 luglio 2012 17:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

non dico numeri di telefono o indirizzi, ma almeno nomi (ed, ovviamente,cognomi) e foto dei proprietari, potreste pubblicarli ? giusto per completezza di informazione...please

 
Alle 24 luglio 2012 17:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

mhhhh...mi sembra di ricordare che nella zona impazzava con le sue tracotanti cufecchie un assessore coppoliano...impegolato in qualche modo con il famigerato arpac, appaltato a mastella...arrivava in comune con l'automobilina elettrica ciulata alla società, ed era abilissimo nel friggere l'aria...che fine ha fatto ?

 
Alle 24 luglio 2012 18:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

BRAVISSIMI RAGAZZI!!!MA QUANTI ABUSI E SOPRUSI NEL NOSTRO TERRITORIO...IL VOSTRO CONTINUO IMPEGNO E FORSE COME UNA GOCCIA NEL MARE IN CONFRONTO AGLI ABOMINI CONTRO CUI COMBATTETE MA UNA GOCCIA CONTINUA SCAVA ANCHE LA ROCCIA PIù DURA...CONTINUATE AD AGIRE E AD INFORMARCI

 
Alle 24 luglio 2012 18:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

Elda Salemme
Un grazie enorme ai ragazzi di Freebacoli e chiunque si sia impegnato nella pulizia di questo posto.

 
Alle 24 luglio 2012 18:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Anna Abbate
Bravissimi. Pennata è di tutti.

 
Alle 24 luglio 2012 18:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Artigli Bernadette D R
GIUSTO ANNA,è DI TUTTI

 
Alle 24 luglio 2012 18:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

Anna Abbate
Io vissuto le più belle estati della mia infanzia allo schiacchetiello quando ancora c'era la spiaggia che creava lo spettacolo dei due mari. Era un paradiso. Andavo a casa di Ninella. E tanto hanno lasciato un segno in me che dopo 50 anni ed oltre ancora ricordo questi nomi. Non fatecela portare via. Bravi.

 
Alle 24 luglio 2012 18:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

Andrea Desantis
BELLA E BRAVA LA LORE ....

 
Alle 24 luglio 2012 18:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ha aperto una rosticceria?

 
Alle 24 luglio 2012 18:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma uscire a prendere un po' d'aria no? Ti fai un giro constati ed eviti querele a questi qua!

Vaculeeee pos a zizzinell

 
Alle 24 luglio 2012 18:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Le spiagge solo a chi tiene i soldi, via i barbun dalle spiagge!!!

W Berlusconi

 
Alle 24 luglio 2012 18:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non diciamo cazz... Pennata e' dei pennatesi!

 
Alle 24 luglio 2012 19:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Alessandro Radice
Forza Freebacoli!!!

 
Alle 24 luglio 2012 21:25 , Anonymous Antonio Carannante ha detto...

Cacciamo via da bacoli gli imprenditori disonesti e la classe politica che governa da quaranta anni.

 
Alle 24 luglio 2012 22:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

Allora non avete capito con i soldi si corrompe chiunque

 
Alle 24 luglio 2012 22:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

no, penso abbia ben finalizzato le sue qualità innate di carnacuttaro per gestire un carrettino di trippa&musso

 
Alle 24 luglio 2012 22:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mia cara Liliana ti risponde una persona che vive li da semrpe, tutta questa inciviltà negli anni passati non c'era, ormai questo bel posto non è più cosi nascosto, e chi viene qui da noi è l'animale che lascia monezza, no noi che ci abitiamo da tutta una vita, ti assicuro che i pennatesi ci tengono tanto, non la consideriamo una nostra propietà, ma se vedo che uno sconoscito mi porta monezza ...allora ti caccio.

 
Alle 24 luglio 2012 23:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

era dei pennatesi veraci, ma si sono venduti tutti! quindiun bene che non si riesce piu a conservare ,e meglio che che intervengano gli altri a difenderlo!!

 
Alle 25 luglio 2012 00:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

Filomena Illiano
ma il comune e andato in ferie ho fa come le 3 scimmiette (1 non vedo (2 non sento(3 non parlo( come e efficente sto comune fateci tanti applausi x il lavoro che fanno x i cittadini bacolesi io sono lontana da bacoli ma vedere e sentire queste ............ma mi vergogno di tutto questo

 
Alle 25 luglio 2012 00:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

hahahahaha, i proprietari della scogliera? chiunque abbia costruito pure un pollaio sulla scogliera è di fatto un abusivo insanabile, poichè costruisce su terreno demaniale, ovvero il suo manufatto non potrà mai, de facto, essere di sua proprietà, ma al massimo un bene in concessione, e in qualsiasi momento il tizio che detiene l'area, se l'area è richiesta per pubblica utilità, inclusa la balneazione libera, è obbligato a lasciarla, il popolo sovrano ha tutto il diritto/dovere di tutelare un bene che gli è stato affidato, restituendolo tal quale alla prossima generazione, ovvero libero, gratuito e sgombro da ogni scempio urbanistico. I presunti proprietari lo hanno sempre saputo perchè la definizione delle aree demaniali è pressochè la stessa del tempo della unità della nazione, quindi sanno da 150 anni dove NON POSSONO costruire. La proprietà pubblica è più sacra di quella privata. SE NE DEVONO ANDARE!!!

 
Alle 25 luglio 2012 06:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ecco proprio come hai fatto qui scrivilo al sindaco di bacoli che ha a dispozione i lavoratori socialmente utili e vedrai che non sarai deluso

 
Alle 25 luglio 2012 07:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Dobbiamo anche sapere dove finiscono gli scarichi delle cucine e wc di TUTTE le attività ristorative presenti sulla scogliera. Visto che non esiste fognatura e che i liquami non possono essere espurgati da autobotte. Che fine fanno? Scaricati nottetempo in mare? Questo spiega la presenza frequente di tensioattivi nello specchio di mare dello schiacchetiello?

 
Alle 25 luglio 2012 10:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vista tutta la monnezza che c'era,non è che sei stata tanto attenta a cacciare chi sporcava!

 
Alle 25 luglio 2012 16:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

anonimo
ma tanta polemica, dove porta?
cerchiamoci un posto di lavoro e speriamo che sorga qualcosa dibuono a Bacoli ,che ci fa lavorare tutti , così non sarò costretto a fare i chilometri per portare quattro soldi a casa

 
Alle 26 luglio 2012 00:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

Perchè questo astio?

 
Alle 22 settembre 2012 11:23 , Anonymous Peppe ha detto...

quante ciance e parole a vento, lo Schiacchittiello e' diverso di Marina Grande,ovvero spiaggia di Agrippina o Miliscola e Casevecchie?
Cari amici Va'cule e' un barattolo di marmellata dove ognuno inzuppa le dita e nessuno vuole alla fine lavare il barattolo. O scuorn non sta nel vedere qualche sciaqquone che scorre nel mare, lo scuorno e' vedere lo scempio e lo sfregio attuato sulle spiagge o arenili di dette spiagge. L'amministrazione di vacule? E' protesa alla conquista di Cinque Lenze, il vero scopo della loro rappresentanze in Comune. leggere tutti le locandine o manifesti di accuse e di veleni sputati tra LORO, se non c'e' sempre il veleno chiamato scentificamente "Cinque Lenze".
non diamo la colpa a loro, ma a NOI che per un piccolo piacere li abbiamo mandati nel piccolo transatlantico di via Cerillo.
Peppe

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page