This page has moved to a new address.

Olimpiadi Bacoli 2012, Sport Trascurato Perchè Non "Porta Voti": Ai Politicanti l'Oro nella "Spartenza"

Freebacoli: Olimpiadi Bacoli 2012, Sport Trascurato Perchè Non "Porta Voti": Ai Politicanti l'Oro nella "Spartenza"

domenica 29 luglio 2012

Olimpiadi Bacoli 2012, Sport Trascurato Perchè Non "Porta Voti": Ai Politicanti l'Oro nella "Spartenza"

Dopo gli screzi che nel mese di maggio contraddistinsero i sofferenti rapportitra il Municipio e la società biancoazzurra, è oggi una delibera di giunta comunale a lasciare più di qualche dubbio sulla permanenza in paese del calcio dilettantistico.

Difatti, a differenza dello scorso anno, sui banchi del consiglio comunale la giunta guidata dal sindaco Ermanno Schiano porterà una proposta di deliberazione che, al momento, esclude la Sibilla Bacoli dall’impianto sportivo di Baia, posto alle pendici del mastodontico Castello Aragonese.

Allegata al Bilancio Preventivo 2012, manca alcun riferimento al team protagonista la prossima stagione agonistica nel campionato di Eccellenza, dopo un decennio trascorso in Serie D sognando il calcio professionistico.

Bacoli Senza la Sibilla

Evidenti le differenze tra l’anno in corso e quelli passati.

Nel 2011 alla deliberazione ad oggetto: “Servizio pubblico a domanda individuale: impianti sportivi – Definizione percentuale del tasso di copertura” , si evinceva come con “delibera di G.C. n. 94 del 02.7.2010 questa Amministrazione ha affidato l’impianto sportivo di Baia alla Società Sportiva Sibilla Flegrea, non in via esclusiva, dandosi atto che tale Società per un contratto in essere, per l’anno 2011, verserà all’Ente la somma di € 7.500,00 per il periodo che va dall’01.01 al 30.5.2011”.

Nessun riferimento invece è presente a contratti o ad accordi per l’anno 2012.

Il Calcio Dilettantistico è Lontano

“Vacatio” figlia inevitabilmente delle morosità contratte dalla società Lucci-Borredon con il Comune di Bacoli nel corso degli anni e che mette quindi più di qualche preoccupazione tra i supporter del team cittadino in vista del prossimo settembre.

Possibile una migrazione forzata dei biancoazzurri verso altri impianti sportivi disseminati tra la Provincia di Napoli o l’area flegrea.

Estendendo invece il discorso ad altri sport felicemente praticati in paese, lo scenario visibile è certamente poco rassicurante.

L'Amministrazione Trascura lo Sport

Il Canoa Club Napoli, plurititolato e da anni capace di portare con onore il nome della città di Bacoli in giro per l’Italia, rischia di non potersi più allenare al largo dell’ex lido Piranha. Area sotto sequestro e sottratta ad una sconcertante speculazione edilizia, che il Comune non ha alcuna intenzione di salvaguardare e promuovere, destinandola a nuovo ricovero di imbarcazioni private.

La pallavolo, salvo l’esperienza autonoma e felice del team in azione alla sede dislocata del liceo di Bacoli al Fusaro e guidata da Andrea Colandrea, vive l’agonizzante realtà dell’AP Città di Bacoli Pallavolo. Società decennale con sede all’interno della scuola Plinio il Vecchio, abbandonata dal Comune che, oltre a chiedere le mensilità per il fitto, non investe neanche qualche decina di euro per provvedere alla manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto del tutto fatiscente e spesso oggetto di atti vandalici e furti, agevolati dalle carenze strutturali della palestra. 

Impianti Marciscono nell'Abbandono

Discorso a sé meritano invece gli spazi utilizzabili dall’ente ma lasciati marcire nel dimenticatoio.

Dopo la pulizia svolta al campo di calcio di Cuma ed al campetto di basket e pallavolo di via Bellavista, non esiste ancora alcun piano di gestione delle aree che quindi, senza il volontariato popolare che ne ha permesso anche l’iniziale recupero, sono destinate ad essere nuovamente coperte da una fitta vegetazione spontanea.

Campi da Tennis Coperti da Rifiuti Speciali

Sempre meglio, pare un paradosso, degli ex campetti da tennis di Cuma in via Spiagge Romane che restano nascosti da anni al di sotto di tonnellate di rifiuti speciali, ed ogni tipo di oggetto bruciato.

Rappresentano, oltre che uno spreco immenso per una struttura abbandonata, un serio pericolo per la salubrità dell’ambiente limitrofo (su cui insistono numerosi campi coltivati) e la salute dei cittadini.

E, tanto per non cambiare, per il recupero di queste aree non è stato posto in Bilancio neanche un centesimo di euro. Nulla di nulla.

Le Olimpiadi dei Politicanti: Oro nella "Spartenza"

Di tutto questo, e altro ancora, se ne discuterà domani dalle ore 18:30 al Consiglio Comunale di Bacoli.

Nei giorni delle Olimpiadi, nelle ore in cui il mondo riesce ad unirsi grazie alla forza devastante dello Sport (quello con la “S” maiuscola), questa cittadina flegrea si permette ancora il lusso di trattare chi fa sport al pari dell’ultimo della classe, da ascoltare con noia e disinteresse.

Logiche proprie di chi, sordo alle richieste popolari, non sa cosa farsene di rami del sociali sterili sotto il profilo della clientela personale.

Un paese senza presente e privo di programmazione per il futuro che avanza.

Anzi, dinanzi a cotanto scempio una reazione governativa vi è stata: con una delibera di giunta, voluta soprattutto dal vicesindaco Michele Massa (vero primo cittadino di Bacoli), l'amministrazione Schiano proponeva di costruire una statua per commemorare lo sport (quello con la "s" minuscola)  investendo una spesa pari a 25mila euro.

Fu solo una veemente protesta popolare in Assise a rovinare i piani dei padroni paesani.

Perché l’unico “sport” d’estremo interesse per chi amministra la città da secoli è quello della “spartenza del territorio”: lì, i politicanti di borgata, sono effettivamente da oro olimpico.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , , , ,

3 Commenti:

Alle 29 luglio 2012 16:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma scusate, chiamate è una squadra con il nome di un essere mitologico... era destinata a sparire per finire nel mito, nella leggenda!!!

 
Alle 29 luglio 2012 18:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Andrea Di Natale
un quatro tristissimo

 
Alle 31 luglio 2012 02:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mimmo Tiseo
Male non sarebbe organizzare una protesta coordinata di TUTTI gli SPORTIVI FLEGREI contro le rispettive Istituzioni Comunali completamente disinteressate ai valori che lo SPORT insegna e trasmette !!! ....sarebbero troppo irreprensibili Cittadini, ...invece di scegliere "logiche camorristiche" !!!

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page