This page has moved to a new address.

Sospeso il Consiglio, Maggioranza Bloccata sul Bilancio: Scuole "Svendute" a Prezzi Ridicoli

Freebacoli: Sospeso il Consiglio, Maggioranza Bloccata sul Bilancio: Scuole "Svendute" a Prezzi Ridicoli

martedì 31 luglio 2012

Sospeso il Consiglio, Maggioranza Bloccata sul Bilancio: Scuole "Svendute" a Prezzi Ridicoli

Pasticcio dell'amministrazione Schiano, Pd e Pdl non leggono la relazione tecnica per la vendita di due scuole comunali: consiglio sospeso e approvazione del Bilancio Preventivo rimandata forzatamente al prossimo venerdì.

Venne così il giorno che la maggioranza di un paese, benché solida e con i numeri dalla propria parte, dovette tornare a casa con la coda tra le gambe non potendo approvare il Bilancio Preventivo, atto indispensabile per la vita amministrativa/gestionale della città e per la stessa sopravvivenza dell'esecutivo.

E' con una figuraccia imbarazzante che il sindaco Ermanno Schiano, dopo ore di discussioni propedeutiche alla fatidica approvazione dei "conti comunali", è stato costretto (intorno alla mezzanotte) a mettere ai voti la sospensione del consiglio comunale che in pratica impedisce al Popolo di Libertà la velleità di archiviare la pratica "bilancio" e tuffarsi verso un estate calda e ricca di relax.

I Consiglieri Pdl e Pd Non Leggono la Relazione sulle Scuole

Semplice, quanto sconcertante, il motivo della disfatta serale: la mancata lettura e la successiva presa d'atto della discutibile relazione redatta dall'Ufficio Tecnico Comunale per la determinazione delle somme da porre in Bilancio per la vendita dei due plessi scolastici di Cappella A in Viale Olimpico e dell'altro seggio elettorale di via Virgilio.

Dopo le discussioni sui "servizi pubblici a domanda individuale" (tra cui gestioni degli impianti sportivi, lampade votive, ormeggi e strisce blu), la "bomba" di giornata era servita al punto 9. Esplicito l'oggetto della proposta avanzata dalla Giunta: "l'individuazione beni immobili non strumentali all’esercizio delle funzioni istituzionali. Presentazione al CC. Piano delle alienazioni scuole comunali".

Ad illustrarla, come per i punti precedenti, era l'assessore Vincenzo Salviati il quale senza troppi fronzoli ricordava che il ricavato della cessione degli immobili sarà destinato unicamente per la manutenzione straordinaria delle scuole cittadine e che i prezzi di partenza delle due strutture, nell'attesa del parere dell'Agenzia delle Entrate, è di:
  • Scuola via Virgilio - 912.800 Euro (meno di 1 milione di euro)
  • Scuola Cappella A - 574.980 Euro (meno di 600mila euro)
A mancare però, perché tra l'altro del tutto assente anche agli atti del Consiglio, risultava essere la stima fatta dall'ingegnere capo dell'Ufficio Tecnico di Bacoli: Michele Balsamo.

Poche carte, corredate di piantine, datate addirittura 24.02.2012, ma di cui i consiglieri comunali non sono stati mai messi a conoscenza: sia di maggioranza (Pdl) che di minoranza (Pd).

Nessuno, almeno all'apparenza, sa nulla. Tutti (alcuni semplicemente interpretando uno squallido copione) cadono dalle nuvole.

Josi Della Ragione e Adele Schiavo gli Unici ad Avere il Documento

Ma, così come duramente sottolineato da parte della consigliera d'opposizione Adele Schiavo, l'aspetto più grave è che nessuno dei componenti dell'assise si era preoccupato di recuperarlo. Quasi come fosse un dato acquisito.

"Venite in Consiglio per approvare un Bilancio senza neanche leggervi le "vostre" carte.  I vostri assessori hanno approvato queste cifre e non sanno neanche che esiste una dettagliata relazione che le giustifica? Non sapete quello che sostenete e tuttavia votate senza ritegno - tuonava Schiavo rivolta alla maggioranza (in buona parte già adagiata, vista la tarda ora, tra le braccia di Morfeo) - tutto ciò è vergognoso".

Anche il Pd resta a bocca asciutta: nessuno, tra i cinque paladini della "maggioranza aggregata", si è degnato di "leggersi le carte". Buona norma che dovrebbe essere tenuta bene a mente, sopratutto quando si discute un bilancio preventivo, da parte di chi ha avuto il mandato elettorale di fare l'opposizione.

Gli unici in assise ad avere il documento, oltre a qualche assessore, sono i consiglieri Adele Schiavo e Josi Gerardo Della Ragione che, molto semplicemente, constatatone l'assenza tra i fascicoli pre-consiliari, hanno bussato alle porte dell'Ufficio Tecnico e, dopo qualche minuto d'attesa esercitano i propri diritti di rappresentanti popolari, se lo sono fatti consegnare.

Facile, no?

Mancanza che è diventata ancor più lapalissiana alla lettura dell'atto. Le stime dell'Ufficio Tecnico sono difatti del tutto sballate e computano tagli e calcoli che lasciano più di qualche muso lungo anche tra gli stessi consiglieri targati "Schiano". Quelli stessi che, senza la sveglia dell'opposizione, avrebbero approvato per festosa alzata di mano il provvedimento.

Michele Balsamo Dipinge il Volto dell'Acquirente

Un primo punto di domanda, alla presentazione del documento fatta dal consigliere Josi Della Ragione, tormentava gli animi dei presenti: non si capiva se la relazione fosse stata scritta da un tecnico del Comune, ovverosia di colui che vende, o dall'ingegnere dell'acquirente. 

Difficile comprendere se tutelava gli interessi del pubblico o del privato. Meno complesso, invece, ipotizzare chi potrà essere ad acquistare i due o una parte del "bottino scolastico".

"L'Amministrazione vuol destinare i proventi delle vendite delle scuole alla ristrutturazione ed adeguamento di altri plessi - scrive Balsamo - ciò non inciderà nella valutazione dei beni a meno di non prevedere, nel bando di gara per l'esecuzione dei lavori, quale corrispettivo degli stessi, i beni da alienare. In questo caso ciò inciderà sull'appetibilità del bene".

E poi

"Si ritiene che le strutture possano essere destinate, una volta ristrutturate - continua l'ingegnere attualmente interdetto ai pubblici uffici - a civili abitazioni".

Primo messaggio: l'acquirente potrebbe essere una società che svolge lavori edilizi. Secondo segnale: l'acquirente potrebbe essere una ditta legata alla costruzione di abitazioni civili.

Diciamo, tanto per mantenerci sul vago, una "Calcestruzzo" qualsiasi. Forse un pò "Vecchiarella", ma manco tanto.

Intanto la lettura procedeva spedita, mentre diversi apparivano i colori sui volti dei consiglieri. Si andava dal bianco terrorizzato di chi non si era reso conto di cosa andava ad approvare; al rosso imbarazzato di chi qualcosa sapeva; al viola di rabbia di chi invece davvero non sapeva nulla (estromesso quindi dal banchetto dei convitati); sino a giungere al giallo ocra di quelli, sempre più numerosi, precedentemente appisolatosi ed ora alla ricerca della migliore posizione utile per tornare a riposare.

La Valutazione Sballata: Si Parte da 3 Milioni....

Sconcertante la procedura per la valutazione dei beni pubblici.
Poichè i locali saranno adibiti a civili abitazioni (ipotesi fatta senza neanche sapere l'acquirente, una profezia!) il valore da tenere in considerazione è quello di 2700 euro per mq.
  •  Scuola via Virgilio, 800 mq di struttura coperta, vale 1.944.000 (quasi 2 milioni di euro)
  • Scuola Cappella A, 480 mq di area coperta, vale 1.166.400 (oltre 1 milione di euro)
A ciò, a detta di Michele Balsamo (che lo si ricorda per i distratti, resta in questo caso l'ingegnere del Comune di Bacoli), bisogna sottrarre una serie di aspetti, tutti a favore dell'acquirente: 
  • Le scuole sono, scrive il responsabile interdetto, "di manutenzione ordinaria mediocre" e da "ristrutturare" 8anche se il Comune continua a tenerci dentro centinaia di bambini). Per questo motivo "l'esperienza - continua Balsamo - consente di stimare un costo minimo di 800 euro a mq". Quindi, facendo una semplice sottrazione, dai 2700 originari si arriva già a 1900 euro a mq.
  • Le superfici delle scuole indicate sono "lorde" e non tutte possono essere soggette a lavori. Quindi l'ingegnere capo decide che va valutato solo il 90% delle stesse. Il restante 10% può andarsi a farsi friggere. Perciò le scuole di via Virgilio scende da 800 mq a 720, mentre il plesso di Cappella A precipita da 480 a 432mq.
  • Bisogna poi detrarre la remunerazione dell'investimento "che avrà una durata minima di 24 mesi". E Balsamo su questo è chiaro, non vuol sentir ragioni: "l'investitore che acquista il bene, deve avere un margine di guadagno compatibile con l'investimento che andrà a fare". Per il firmatario della relazione questa remunerazione vale addirittura "senza procedere a calcoli complessi che in una stima di massima - rincara - non sono necessari" il 30% del capitale da investire. 
 ...Si Scende ad 1,5 Milione di Euro
Una sorta di "crocerossina del privato" che, attraverso tre colpi, decapita il prezzo iniziale facendo risultare questa stima conclusiva di questa portata.
  • Scuola via Virgilio passa da 1.944.000 euro a 912.800. Praticamente 1 milione in meno.
  • Scuola Cappella A scende da 1.166.400 a 574.980 euro. Un taglio di circa 500mila euro.
Da brividi lo snellimento del rapporto tra prezzo/mq. Si è passati in poche righe, e senza batter ciglio, da 2700 euro a 1140 euro a mq. Semplicemente, incredibile.

Senza poi parlare dei guadagni che, nell'attesa della valutazione finale dell'Agenzia del Territorio, sarebbero da destinare alla manutenzione di altre scuole:
  • Da un possibile incasso complessivo pari a circa 3 milioni si è scesi a 1,5 milioni di euro.
Finita la lettura delle "carte" ai più sconosciute, in aula scoppiava il caos.

Caos Tra i Consiglieri, Schiano Si Arrende: Tutti a Casa

Franco Macillo gridava allo scandalo ed alla vergogna annunciando ricorsi al Prefetto. Nicola Castaldo ricordava che solo un privato aveva ben pagato una scuola al Comune (ed era il padre, che acquistò l'ex scuola Disna con un rialzo sul prezzo di base d'asta pari al 0,3%). Luigi Della Ragione ammetteva che non aveva avuto i documenti anche se la cifra posta a Bilancio era effettivamente troppo bassa. Antonio Carannante e Simone Scotto cercavano di recuperare la barca che fuggiva via, senza però riuscirvi. 

Entravano poi in campo sindaco, assessore (che solo pochi secondi prima aveva asserito "il Comune non può permettersi di svendere beni pubblici") e segretario generale senza però riuscire a trovare una soluzione utile da adottare al momento per migliorare l'obrobbio della serata.

La figuraccia, ultima di un'infinita collezione, oramai è fatta.

Ermanno Schiano alza bandiera bianca, il presidente del consiglio sveglia gli "amici di borgata" e fischia la fine delle ostilità. E' mezzanotte, orario sfavorevole per una frittata (soprattutto se indigesta), mentre il pranzo di "fine stagione" è rimandato a venerdì sera.

Stessa ora, stesso campo e (si spera) con un pò di pubblico in più sugli spalti.

"Questo Bilancio, non s'ha da approvare", parafrasando il buon Manzoni.

Bilancio Preventivo (ad Agosto) Ancora Non Approvato

La maggioranza non legge le "carte", la minoranza la segue a ruota. Leggerezze di mezz'estate che bruciano più del Sol Leone.

Beh, un unico dato pare essere abbastanza certo: procedendo di questo passo, non ci si dovrebbe stupire se alla prossima assise i consiglieri "sbadati" (votati e pagati dal popolo sovrano), anziché dell'ordine del giorno e della camicia d'occasione, sfoggiassero in bella mostra secchiello, ombrellone ed asciugamano.

Senza dimenticare, in borsello, di sistemare un buon "Balsamo". Per Bilanci "sospesi e (ad Agosto) ancora non approvati".

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , ,

34 Commenti:

Alle 31 luglio 2012 05:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rosaria Abbundo
di solito le vendite all'asta sono al rialzo, quella che fa l' amministrazione di Bacoli , invece, è al ribasso!

 
Alle 31 luglio 2012 08:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma guarda un po' gli unici ad aver letto le carte sono adele schiavo e j.della ragione,i paladini dei cittadini di bacoli.mha.

 
Alle 31 luglio 2012 08:28 , Anonymous Franco Di Meo ha detto...

Ora e' tutto chiaro!!Hanno cambiato l'Assessore alla Pubblica Istruzione,per svendere le scuole!!!Che operazione strategica.La politica e' cosi',basta un po'di tempo e poi esce fuori la verita'!!

 
Alle 31 luglio 2012 11:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

mandate tutto alla Procura della Repubblica.

 
Alle 31 luglio 2012 11:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non ho capito il tuo commento, intendi dire che gli altri sono analfabeti???

 
Alle 31 luglio 2012 11:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Che bella notizia, per chi l'ha comprate,,,

 
Alle 31 luglio 2012 11:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Una pecora scappò dal gregge e va a finire in... a chi lo legge!

Per questo non leggevano!

 
Alle 31 luglio 2012 12:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mattera Michele

Sono un branco di peracottari, lo dimostrano tutti i giorni. Devono andarsene a casa tutti.

 
Alle 31 luglio 2012 12:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mattera Michele
Godo!!!

 
Alle 31 luglio 2012 12:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gennaro Scognamiglio
PAN E PUPARUOL....

 
Alle 31 luglio 2012 12:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giuseppe Giulietti
Ma sanno leggere?

 
Alle 31 luglio 2012 12:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

FALSO IN BILANCIO !!!!!!!!

DA DENUNCIA ALLA CORTE DEI CORTE !!!!!!!!

 
Alle 31 luglio 2012 12:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

ZERO OFFERTE PER LA VENDITA DELL' ARCHIVIO !!!!

ALTRO CHE SVENDITA !!!!

NEPPURE GRATIS LO PRENDONO !!!!

 
Alle 31 luglio 2012 12:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

E' giunta mezzanotte..
il consiglio smentisce, svilisce e azzera la relazione-perizia dell' ing. capo..
e tutti a casa..
prossima puntata..
a venerdì 3 agosto ore 19

 
Alle 31 luglio 2012 14:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sono un elettore del centro-destra e di Ermanno Schiano.

Ma che ci vuole a convocare una riunione e sottoporre all'attenzione dei componenti di maggioranza tutta la documentazione di cui discutere in Consiglio Comunale?

"Basta poco, che ce vò?" diceva Giobbe Covatta in uno stupendo spot dell'Amref di qualche anno fa.

Quello a cui si è assistito al consiglio comunale fa davvero parte di quel campionario politico che è molto molto lontano dall'amministrare e molto, molto vicino all'approssimazione tipica di chi non ha preso atto di un fallimento politico e quindi lo perpetua trascinandosi in figuracce che ledono all'immagine di una intera comunità. Leggendo l'articolo, in verità, non emerge soltanto l'inadeguatezza di questa maggioranza nell'affrontare determinati argomenti ma anche e soprattutto, il mancato coordinamento di chi ne fa parte. Possibile che esponenti di maggioranza con trascorsi politici che risalgono all'età della pietra non abbiano trovato il tempo di fare delle riunioni e "leggersi le carte"?
Qualcosa non quadra. Saranno dissapori politici o personali? Saranno decisioni prese senza concertazione? Saranno atteggiamenti di chi proprio non ne vuole sapere di sostenere ancora il sindaco Schiano? Chi lo sa? Sta di fatto che quella di ieri rimarrà una crepa (sucuramente) insanabile nel muro dei rapporti interni della maggioranza politica che governa il nostro Comune. Qualora questo messaggio arrivasse anche a qualche esponente del PdL locale (nùn c'crèr tànt...), sarebbe interessante fargli sapere che il patrimonio elettorale del centrodestra cittadino è estremamente volubile e (a differenza di quello di sinistra) non è composto in modo omogeneo. Ci sono ex democristiani, ex socialisti, ex repubblicani, ex liberali e gran parte di quella che fu l'ossatura elettorale di Forza Italia. Siamo gente che (nonostante quello che si scrive su clientele, corruttele e favori vari..) si stanca. Siamo gente attiva che ha partite Iva, imprese ed attività commerciali. Datevi una mossa. Datevela presto.
Grazie.

 
Alle 31 luglio 2012 15:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

VENERDI PROSSIMO CI DEVE STARE IL CARRETTONE DEI CARABINIERI .............

 
Alle 31 luglio 2012 15:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

In loro non riconosco affato dei pladini di giustizia ... piano con le esaltazioni e meriti plateali che hanno ben poco di concreto!

 
Alle 31 luglio 2012 15:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Carannante
‎"Svendere scuole dal valore di 3milioni per soli 1milione e mezzo e far finta di non saper niente" Roba Da PDL!!!

 
Alle 31 luglio 2012 16:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Saranno tutti felicemente e appassionatamente presenti e insieme con la mano alzata a dire si. Altro che "dissapori politici o personali o decisioni prese senza concertazione o atteggiamenti di chi proprio non ne vuole sapere di sostenere ancora il sindaco Schiano".
E chi li ferma?

 
Alle 31 luglio 2012 17:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

ahahahahahahha

 
Alle 31 luglio 2012 18:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

Qualcosa bolle in pentola? Potremmo assistere, a breve, all'implosione della maggioranza guidata dal Sindaco Schiano?
Non sottovalutate i segnali che arrivano da alcuni atteggiamenti che giungono dal Consiglio Comunale.

 
Alle 31 luglio 2012 18:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

MA L'ASSESSORE ALLA CULTURA CONOSCE LA PAROLA "VERGOGNA"?CHE SCHIFO.

 
Alle 31 luglio 2012 18:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

assessore a chi ?

 
Alle 31 luglio 2012 19:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

A QUELLA STRANA CHE HANNO MESSO DA POCO

 
Alle 31 luglio 2012 19:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Raffaele Cardamuro
Ai politici bacolesi troppo impegnati nelle loro faccende chiedo: lo sapevate che oggi al senato si e' discusso anche dell'emendamento volto alla riapertura dei termini del condono 2003? IO COME OGNI VOLTA SI !!! Eppure e' opera del PDL e voi ne siete come sempre all'oscuro!!!!!! Poi in molti vi permettete di calunniarmi dicendo che " voglio le case a terra" VERGOGNATEVI HO LOTTATO E LOTTO ANCORA PER LA RISOLUZIONE DEL PROBLEMA voi che fate???? Come sempre NULLA!!!! Mi raccomando, se il decreto andra' in porto, evitate la corsa a prendervi il merito perche' questa volta non riuscirete a vendervi il lavoro degli altri.

 
Alle 1 agosto 2012 11:17 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sono contento che qulcuno abbia il buon senso di vedere la realtà delle cose. Al comune non conviene tenersele quelle strutture costerebbero troppo gli adeguamenti alla normativa sismica attuale. Sono alte le valutazioni che hanno fatto....

 
Alle 1 agosto 2012 13:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mimmo Tiseo
effettivamente...TUTTI A CASA !!! Il ruolo di Consigliere e di Assessore va svolto con professionalità !! altrimenti è inutile !!

 
Alle 1 agosto 2012 14:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

Il Comune di Bacoli non è riuscito a rispettare il patto di stabilità interno, risultato sanzione dallo Stato per un importo pari a 773.000 euro...
Questo è il risultato dell'incapacità dei governanti che nel corso degli anni si sono succeduti (è un eufemismo visto che sono sempre gli stessi) negli ultimi 30 anni alla guida del Comune.
La tragedia è che queste persone, probabilmente, resteranno alla guida del Comune per tanto altro tempo.

 
Alle 1 agosto 2012 14:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

SALVATORE "POGLIANA"
Non vuole essere una difesa, lo sanno fare bene da soli, ma se ci troviamo difronte a gente che ci amministra e votano cose che manco sanno , allora è chiaro che se due Consiglieri che fanno SEMPLICEMENTE il lavoro che gli è stato affidato dai cittadini che li hanno votati diventano Paladini del Popolo i Josi Guevara e la Adele Luxemburg. E vi dirò dippiù, se riusciranno in qualche modo a far ARRESTARE i MASCALZONI della BECERA POLITICA che si fà a Bacoli io sarò ben lieto di eregere due STATUE in villa comunale, e precisamente al posto delle due palme situate all'entrata della villa, e perchè no , faccio anche uno spettacolo, offro io.

 
Alle 1 agosto 2012 14:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

"POGLIANA" perchè non vai a..i consigli comunali?
troppo facile e comodo delegare, non trovi?
ci vediamo venerdì ore 19
porta pure lo spettacolo da offrire

 
Alle 1 agosto 2012 15:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

Perchè il Comune di Bacoli non è riuscito a rispettare il patto di stabilità interno ed è stato sanzionato?
Consigliere Josi è vero? E nussuno dice e fà niente?

 
Alle 1 agosto 2012 18:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

SALVATORE POGLIANA.
CARO anonimo, e ritieniti fortunato in quanto io nn rispondo quasi mai a chi nn ha palle per firmarsi, ma ti rispondo perchè nn voglio passare per un cittadino di quelli che la Politica ne hanno solo sentitto parlare in giro. Non vado più al Consiglio da quando è SPARITA la POLITICA e credimi mi rincuora il fatto di sapere tra quei banchi gente come il Josi Guevara e l'Adele Luxemburg che seguo e sò BENISSIMo fanno i miei INTERESSI di CITTADINO, o' riesto son solo fenomeni da barraccone e FACCENDIERI. E in una società e Consiglio comunale SERIO non serve il pubblico, quello serve ai miei spettacoli. CARO anonimo vai a....vedere TU il consiglio, magari ti rendi conto a quale losco personaggio hai dato il voto. Credimi , t'aggio tratato.
Salvatore Pogliana.

 
Alle 2 agosto 2012 18:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

L'unico paladino è solo il giustiziere.
GIUSTIZIERE dì qualcosa che sappia di giustizia!

 
Alle 3 agosto 2012 16:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
N. 199 del 01.8.2012
OGGETTO: Art. 58 comma 1 legge n. 112 del 25.6.2008 convertito nella legge 133 del 6.8.2008: individuazione beni immobili non strumentali all’esercizio delle funzioni istituzionali. Presentazione al Consiglio Comunale del piano delle alienazioni scuole comunali. MODIFICA.

che la G.C. ha adottato la deliberazione n. 180 del 09.07.2012 avente ad oggetto: “Art. 58 comma 1 legge n.
112 del 25.6.2008 convertito nella legge 133 del 6.8.2008: individuazione beni immobili non strumentali
all’esercizio delle funzioni istituzionali. Presentazione al Consiglio Comunale del piano delle
alienazioni scuole comunali”, predisposta in aderenza alla relazione di stima redatta dall’ing. Michele
Balsamo;
5. che in seduta di C.C., tenutasi in data 30.07.2012, all’unanimità, i Consiglieri Comunali hanno chiesto
all’Organo Esecutivo di rivedere la programmazione posta in essere, tenendo conto della “stima piena”, legata
ai valori iniziali della relazione predisposta dall’ing. Michele Balsamo;
6. che, in ossequio alla volontà del C.C., questa Giunta intende modificare la deliberazione n. 180 del 09.07.2012
nel modo che segue e secondo gli importi così distinti:
- Scuola Cappella A € 2.160.000,00
- Immobile Via Virgilio € 1.296.000,00
TOTALE € 3.456.000,00

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page