This page has moved to a new address.

Addio Metrò del Mare, Il Vicesindaco Promise Attracchi a Baia e Marina Grande

Freebacoli: Addio Metrò del Mare, Il Vicesindaco Promise Attracchi a Baia e Marina Grande

giovedì 23 agosto 2012

Addio Metrò del Mare, Il Vicesindaco Promise Attracchi a Baia e Marina Grande

C’è un famoso detto che recita: “chi ben comincia è a metà dell’opera”.

Con un sospiro di rassegnazione ci accorgiamo che i vecchi detti popolari difficilmente sbagliano e mai come in questo caso il motteggiante invito ad apprestarsi a compiere bene il primo passo sembra coincidere perfettamente con quella che è la realtà. Ma i detti, si sa, non vanno mai presi alla lettera né a metà, perché alle volte capita che cominciare non basta perché, se l’opera non è portata a compimento, d’un tratto il detto famoso diventa fumoso.

Si parla di una delle più belle località balneari di Bacoli, Marina Grande e la sua acqua che, vuoi per geografia, vuoi per clemenza divina, possiede una delle poche acque che è riuscita a conservare la sua parvenza di splendore cristallino, non più regola ma eccezione.

Anni di Lavoro Senza Risultati

Il lavoro, come si diceva, è stato iniziato ben 5 anni or sono: una ristrutturazione completa dell’area che comprende il piccolo molo, a voler giocare con le parole c’è anche qualcuno che la chiama riqualificazione.

Una piccola piazza è stata realizzata al posto del nulla, con panchine, alberi, affacci sul mare e lampioni accesi tutta la notte ad illuminare la grande opera compiuta; una scogliera, vera delizia per la vista e piccola discarica mai vista, è stata collocata dinnanzi al molo, rendendolo sempre meno molo di attracco e sempre più piattaforma di lancio per piccoli coraggiosi fans di Tania Cagnotto.

Tecnicamente parlando, proprio quest’ultima scelta è quella che fa più discutere. Il nuovo molo infatti, come una donna dall’equilibrio precario su un paio di tacchi, può mirarsi e rimirarsi quanto vuole nella sua pittoresca e perfetta staticità, ma deve costringersi a voltarsi dall’altra parte quando c’è da camminare.

Grandi barche, come il “Metrò del mare”, sono costrette a guardare solo da lontano quello che era il solo punto d’attracco per la zona bacolese, non potendo più attraccare causa impossibilità di manovra: troppo bella la cartolina per poter avvicinarsi senza macchiarla.

Ad onor del vero va detto che quel sistema di collegamento fra Bacoli, Pozzuoli e Napoli non aveva riscosso un grande successo in terra nostrana, il caro vecchio Bacolese d’altronde è un sentimentale e non riesce proprio a staccarsi dalla sua cara vecchia Cumana!

Metrò del Mare, le Bugie di Ermanno Schiano e Michele Massa

Eppure l'unica via di salvezza per un paese che si appresta a trasformarsi sempre più in un'isola impercorribile, erano proprio le "strade del mare". Proprio per questo fu predisposto, ed esiste tutt'ora, un pullmino che avrebbe dovuto trasportare i turisti da Marina Grande sino alle spiagge di Miseno.

Nell'agosto del 2010 il vicesindaco Michele Massa, in pompa magna ed in qualità di assessore alla Portualità, sottoscrisse un protocollo d'intesa per l'attracco del Metrò del Mare nell'approdo turistico di Marina Grande con la Regione Campania e la Guardia Costiera di Baia. Il tutto dopo un sopralluogo sul posto con rappresentanti dell'amministrazione comunale, il responsabile del Metrò del Mare, la  Locamare Baia ed il rappresentante settore “Trasporti e Collegamenti Marittimi” della Regione Campania, 

Dal comunicato stampa del periodo il sindaco, Ermanno Schiano, e il suo vice, Michele Massa, affermarono: “Questo tipo di trasporto è fondamentale al fine di favorire la fruizione turistica del territorio e  diminuire il flusso veicolare. Per la prossima estate le vie del mare saranno potenziate con altri attracchi, tra cui Baia. Si discuterà anche di questo nell'ambito di un tavolo tecnico da convocare a settembre con enti e categorie per migliorare la viabilità”.

Era il 2010 e per l'anno successivo si annunciavano, come attracchi, Marina Grande e Baia. La verità è che, giunti al 2012, del "Metrò del Mare" a Bacoli non esiste più neanche la cartellonistica.

L'Europa Finanzia, Bacoli Spreca

Ma, tecnicismi a parte, c’è qualcosa di poco tecnico e molto illogico che il Bacolese medio non riesce a vedere, non può, e non è certo colpa sua. L’assuefazione a volte gioca brutti scherzi e, volendo fare dei test a campione, sono ben pochi quelli che interrogati si accorgono che qualcosa non va.

Il lavoro non fu mai finito e ancora oggi parte della piccola piazza realizzata giace ancora sterrata e senza mattonelle, senza contare la ringhiera che è sì un’elemento decorativo, ma solo dopo aver assunto alla sua primaria funzione di garante di sicurezza.

Per di più ancora soldi vengono spesi (l’ultima determina risale al giugno di quest’anno: oltre 5000 euro in tutto) per la messa in sicurezza di zone in cui è compresa anche Marina Grande, spreco su spreco! Non sono pochi in effetti gli episodi in cui anziani signori, piccoli bambini (e diciamo la verità anche qualche adulto!) “sono caduti nella trappola del dislivello creato da un lavoro non finito”.

Detta così può sembrare una cosa artistica lo so ma, proprio come il molo “evirato” dalla bella scogliera, anche qui è solo la forma a nascondere la sostanza: sono in molti ad essere cascati con la faccia per terra!

Eppure fior fior di quattrini furono spesi all’epoca per la ristrutturazione/”riqualificazione” della zona, bastava un piccolo sforzo in più.

Ma noi, inebriati dalla bellezza del luogo e pieni di quella fiducia che solo l’estate sa dare, siamo solidali e ben consapevoli che in tali momenti di crisi ce ne sono troppi, troppo impegnati a spremere la nostra terra resa luccicante dal sole estivo come chi spreme un limone e si accontenta degli ossi, per badare a vezzi come questo.

D’altronde bisogna “battere il ferro finchè è cal…”, chi non la capirà è sin troppo avvezzo alle opere incompiute!

Domenico Mazzella
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

8 Commenti:

Alle 23 agosto 2012 18:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

Bhèè almeno ci siamo ritrovati una bella piazzetta illuminata ..Dove la sera si sta na bellezza è l'unica cosa valida che hanno fatto a Bacoli visto che per il resto si è pensato esclusivamente sempre a Baia .

 
Alle 23 agosto 2012 21:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

veramente l'area era più apprezzabile prima che ci si mettesse mano.. e c'era anche un attracco!
questi interventi sono non solo pacchiani, fatti da gente che non ne capisce nulla, ma contrari a tutte le best practices esistenti in proposito.. ma siam qui. dove un sindaco trasforma terme romane in un cucuzziello quadrato e coperto da un mirabile pavimento a scacchi

 
Alle 23 agosto 2012 21:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

Cosa"???? Si e' pensato a Baia . Solo a renderci l'estate piu' infernale impedendoci di poter posteggiare anche a noi Bacolesi . Le tasse si pagano ma le agevolazioni per noi non esistono .

 
Alle 23 agosto 2012 21:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

IHIHIHIHI...A BAIA...E CHE C'è DA PENSARE A BAIA? C'ERA LA CUMANA E NON C'è PIU...BAIA è DI PROPRIETà ESCLUSIVA...CAPITE A ME...IHIHIHIH...

 
Alle 24 agosto 2012 14:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Onofrio Illiano
Mandateli a casa!

 
Alle 24 agosto 2012 14:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

Pasquale E Franca Carannante
E POI LE BARCHE I MOTOSCAFI DOVE LI METTEVONO

 
Alle 24 agosto 2012 14:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

Piero Porreca
però più che colpa di questo vicesindaco, la responsabilità va ricercata a Santa Lucia da quella cime dell'assessore ai trasporti, che sta letteralmente distruggendo quanto di buono c'era.

 
Alle 28 agosto 2012 17:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

padrino parte seconda

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page