This page has moved to a new address.

Lago Miseno: Tanti Soldi Investiti per una Pista Ciclabile "Imbalsamata" dal 2008 - FOTO

Freebacoli: Lago Miseno: Tanti Soldi Investiti per una Pista Ciclabile "Imbalsamata" dal 2008 - FOTO

martedì 11 settembre 2012

Lago Miseno: Tanti Soldi Investiti per una Pista Ciclabile "Imbalsamata" dal 2008 - FOTO

Ricordate quella parete di sabbia inquinata che "abbelliva" parte della pista ciclabile del Lago Miseno, proprio in prossimità della foce di Miliscola? 

Ma certo che la ricordate, ve ne abbiamo parlato così tante volte! 

Ebbene...dopo aver pubblicato diversi articoli per documentare il lungo, lento e letargico percorso compiuto dall' Amministrazione per far rimuovere tali detriti e di come la sollecitazione cittadina sia riuscita da sola ad esortare gli organi comunali preposti a liberare l'area, siam tornati sul posto per verificare come procedono i lavori di completamento della pista ciclabile.

Nel mezzo del Cammin di nostra Vita...

Entrando dall' ingresso di via Miseno, ci accorgiamo che di certo i lavori non sono ultimati: un terriccio non pavimentato pieno di dossi, pietre ed avvallamenti lascia intendere che per correre o passeggiare c'è bisogno di prestare non poca attenzione a dove si poggiano i piedi. 

Per di più alcuni tratti della passeggiata ( se così la si può definire ) non sono nemmeno recintati, confinando con i terreni vicini dove in più di qualche occasione sono state ritrovate siringhe monouso per il consumo di stupefacenti. 

Pareti di arbusti e sterpaglie costeggiano la pista ciclabile, invadendo talvolta, anche lo spazio percorribile a piedi; ogni tanto si vede qualche dipendente del X Settore che vi si reca per potarne i rovi spinati e la vegetazione selvaggia, ma tali interventi vengono effettuati così di rado ed in maniera sporadica da non apportare alcun miglioramento significativo.

Tutti al Buio!

Vi è poi la questione dell' illuminazione pubblica, che su questa pista circumlacuale latita da anni. Vi consigliamo infatti di frequentarla finchè la luce solare ve lo permette. 

Sarebbe troppo utopistico pensare di poter passeggiare sulle sponde del Lago Miseno magari durante la luna piena, ammirandone il suggestivo fascino notturno? 

Per Bacoli e per i politici che ci amministrano sembra proprio di si! Arriviamo poco più avanti, in quello spiazzale che sapevamo di dover trovare sgombero da qualsiasi tipo di rifiuto.

Speravamo di trovarci una panchina o magari un area attrezzata per bambini ed invece gli unici aventi diritto a "giocarci" liberamente sembrano essere ratti e lucertole che si districano in una montagna di sterpaglie e rifiuti. 

Si, cari lettori, avete capito bene...la sabbia sarà pure sparita, ma ha lasciato il posto ad una nuova "parete naturale" composta dagli arbusti che con molta probabilità, sono stati tagliati proprio sulla stessa pista ciclabile. Le immagini parlano da sole. 

E come se non bastasse ad arricchire questo agglomerato di rovi essiccati ci sono i soliti sacchetti indifferenziati che qualcuno ha scaricato incivilmente scambiando quel posto per l'ennesima discarica!

Recinzione trafugata e vandalizzata

Superiamo il ponticello della foce e ci avviamo in direzione della Villa Comunale, accorgendoci che la staccionata di sicurezza che di norma dovrebbe servire per impedire che qualche malcapitato cada in acqua, ha subito nuovi danneggiamenti. 

Nuovi pali in legno sono stati trafugati ad opera di ignoti e parte di essi sono stati vandalizzati e gettati nel lago costituendo un vero e proprio pericolo per l'incolumità dei passanti. 

Vi è poi un altro fattore sconcertante che ci lascia basiti di fronte a cotanto degrado: passeggiando dal lato di via Lungolago abbiamo potuto notare che una nuova spiaggetta di rifiuti e detriti con tanto di "schiuma bianca" sta via via formandosi lungo il bacino lacustre, segno inconfondibile dello stato in cui versano le acque e soprattutto le foci del lago in esame. 

Esse infatti andrebbero ripulite costantemente con una programmazione di interventi di bonifica periodici e non "una tantum" come avviene da noi.

Di buoni propositi su carta ce ne sono a bizeffe, di promesse campate in aria e sbandierate in periodo elettorale altrettanto, i fondi pubblici investiti per tale iniziativa sembrano essere già stati mandati e la pista Ciclabile del Lago Miseno rientrava tra i lavori affidati all' Ing. Michele Balsamo quasi pensionato, successivamente passati nelle mani dell' Architetto Gennaro Ciunfrini. 

Quanto ancora dovremo aspettare perchè ci venga consegnata così come fu progettata?

GUARDA TUTTE LE FOTO SU FACEBOOK


M.Rosaria Schiano
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , , ,

9 Commenti:

Alle 11 settembre 2012 16:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

voglia parlare della sporcizia che lasciano gli immigrati,quando la mattina si riuniscono all'ingresso della pista ciclabile lato sorriso,prima di andare a vendere sulle spiagge.
fatevi un giro li verso le 10 e portatevi la fotocamera.

 
Alle 11 settembre 2012 18:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

E' ancora sospeso o è tornato a lavoro ????

 
Alle 11 settembre 2012 18:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

chi ha vinto la gara per i lavori alla flegrea lavoro ?

 
Alle 11 settembre 2012 19:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vito Graniglia
Domenica mi è capitato di arrivare in bici per errore sulla pista ciclabile del lago Fusaro.......è lo stesso Top Managment che l'ha ridotta così?? Dallo stato in cui versa...forse hanno trovato chi li supera in negligenza e nefandezze!

 
Alle 11 settembre 2012 19:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

Daniele Quaranta
c'e`un responsabile unico di procedimento,mi sembra dura dare la colpa ad altri,quest'ingegnere M.Balsamo dovrebbe pagare di persona.Ma sicuramente sara`imparentato con vari assessori e politicanti e la fara`franca.

 
Alle 11 settembre 2012 20:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

Luigi Carannante Cobra
attorno al lago fusaro peggio ancora sempre più degradato

 
Alle 12 settembre 2012 01:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

Melania Scotto
‎...perdonatelo, era impegnato a chiedersi se l'acqua che sgorga dalle Grotte del Fusaro è sorgente termale o fogna! Vergognati!

 
Alle 12 settembre 2012 09:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giovanni Lombardi
i bacolesi non se lo chiedono.. perché o' sann ka fatt!

 
Alle 13 settembre 2012 13:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

Perchè noi Bacolesi non facciamo una class-action contro il Comune ed i vari responsabili dei provvedimenti, investendo anche la Corte dei Conti per la restituzione dei soldi percepiti da questi figuri per le loro malefatte ? Basterebbe un Euro a testa e un buon Avvocato si troverebbe !!! A questi inetti vanno più di 100.000 euro all'anno della nostre tasse !!! Si avete capito bene.SANDOKAN

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page