This page has moved to a new address.

Lido Aurora, Bacoli Rischia una Sanzione da 750mila €: A Festeggiare Sono gli Avvocati

Freebacoli: Lido Aurora, Bacoli Rischia una Sanzione da 750mila €: A Festeggiare Sono gli Avvocati

domenica 9 settembre 2012

Lido Aurora, Bacoli Rischia una Sanzione da 750mila €: A Festeggiare Sono gli Avvocati

A cosa pensate se vi diciamo "Lido Aurora" ? Uhm...immagino troppe facce perplesse.

Si tratta di quella pseudo spiaggia libera presente in via Miliscola e che si ritrova al centro fra due lidi dati in concessione a privati e che qualcuno si diverte ironicamente a chiamare "Striscia di Gaza". Quel tratto di arenile che con una gestione prettamente estiva il comune incassò tramite l'ausilio di pochi dipendenti nei soli 4 mesi del 2008 la modica cifra di € 100.646,00.

Esatto, avete capito bene, stiamo parlando proprio di quella spiaggia abbandonata, sempre sporca, raramente pulita, piena di sacchetti di rifiuti indifferenziati in continuo fermento sotto il sole battente e con quel grande, fatiscente e desolante fabbricato in cemento armato. Finalmente ci siamo capiti!

Ebbene quell'edificio fu affidato con concessione tramite  bando di gara nel lontano 30 settembre 2008 con determina n° 700 alla G.M. Servizi S.r.l. per la cifra di 68.000,00 euro annui e che dopo molte inadempienze contrattuali, nella figura del suo rappresentante legale presentava, il 2 Agosto 2010, un ricorso per Accertamento Tecnico Preventivo con il quale richiedeva

". . .se l'immobile denominato ex Lido Aurora sito nel Comune di Bacoli alla Via Lido Miliscola è dotato di idonee fondazioni che ne possano consentire l'uso alle finalità di cui al bando di gara...se da un semplice sopralluogo era possibile evincere le eventuali carenze strutturali dell'immobile de quo... quantificare ed indicare la tipologia degli interventi tecnici da eseguirsi sull'immobile de quo onde renderlo fruibile alle finalità di cui al contratto di locazione sottoscritto tra il Comune diu Bacoli e la GM Servizi srl. . ."

Un Ufficio Legale "fantasma"

Successivamente, con delibera n° 120 dell' 11 Agosto 2010 il Comune di Bacoli nominava Consulente Tecnico di Parte l'Ing. Michele Balsamo che avrebbe dovuto affiancare il Consulente Tecnico d' Ufficio nominato dal Presidente del Tribunale di Napoli nella persona dell' Ing. Stefano Cardile.

E con la Deliberazione di Giunta Municipale n° 189 del 9 Novembre 2010, l' Amministrazione Schiano affidava all' Avv. Alessandro Sorrentino (questo nome non ci è nuovo) di costituirsi nel predetto ricorso in rappresentanza dell' Ente Comunale.

Ancora una volta quindi, pur avendo un Ufficio Legale proprio (non ci stancheremo mai di ripeterlo) i politici che ci governano hanno deciso di affidare una causa ad una terza persona di fiducia, a spese delle casse cittadine. Questo, a nostro avviso, rappresenta una chiara e ripetuta indifferenza nei confronti della precaria situazione economica del paese.

Una volontà politica che puntualmente preferisce nominare difensori legali esterni, piuttosto che affidare gli incarichi agli avvocati di ufficio ( che stipendiamo ugualmente con soldi pubblici ) a danno della collettività. Ma andiamo avanti!

Forti contraddizioni tra la relazione dell'UFFICIO TECNICO DEL COMUNE E La Relazione Peritale esperita dal C.T.U. del Tribunale

Con una nota del 5 Dicembre 2011, l' Avv. Sorrentino inviava all' Ente estratto della perizia tecnica di ufficio, redatta dall' Ing. Stefano Cardile, depositata presso la Cancelleria del Tribunale, in data 21 novembre 2011 nella quale si asserisce ”...che la struttura è complessivamente inidonea a soddisfare le verifiche richieste dalla suddetta normativa..."

Ciò significa quindi che il fabbricato del Lido Aurora non permetteva di eseguire i controlli/attività richiesti dalla G.M. Servizi S.r.l.

E qui sorgono diverse domande: come mai l' Ente affida in concessione una struttura edilizia e successivamente il legale che lo rappresenta dichiara che la costruzione non può subire le verifiche richieste dalla stessa società alla quale il fabbricato è stato consegnato? Quale ‘tesi’ avrà cercato di portare avanti e quale dettaglio avvilente cercava di coprire l' Avv. Sorrentino? Mistero della Fede!

In data 3 Gennaio 2012, veniva chiesto al Responsabile dell' XI Settore di esprimere un parere in merito all' elaborato peritale ed il successivo 13 Febbraio 2012 l' Avv. Sorrentino, premettendo che con l' Ente era stato concordato di soprassedere dalla proposizione dell'azione giudiziaria nell'attesa dell' elaborato peritale del CTU, comunicava che dalla lettura del corposo elaborato peritale emergevano numerose questioni che necessitavano di un approfondimento tecnico da parte dell' Amministrazione Comunale.

L'Avv. Sorrentino sollecitava, pertanto, detti approfondimenti e consigliava ancora una volta di soprassedere dall'azione giudiziaria. Vi erano dunque, in tale relazione stilata anche dall' Ing. Michele Balsamo alcune incongruenze notate persino dal rappresentante legale dell' Ente, che spingevano quest' ultimo a non essere fermamente convinto di un possibile risvolto positivo della causa.

Ipotesi confermataci dal fatto stesso che l' Avv. Sorrentino consigliava all' Amministrazione di effettuare i relativi controlli e di "sorvolare" sull' azione giudiziaria ( temeva che l' elaborato peritale redatto forse anche da Balsamo, contenesse qualcosa che gli avrebbe fatto perdere la causa ? Chi può dirlo! )

La G.M. Servizi S.r.l. passa al contrattacco

Con nota del 09 Marzo 2012 l'Avv. Sorrentino comunicava all' Ente di aver ricevuto una nota raccomandata dal procuratore della Società G.M. Servizi S.r.l. con la quale invitava il nostro fiduciario a verificare presso il Comune di Bacoli la possibilità di una eventuale definizione bonaria della questione, avendo intenzione, in mancanza di un accordo, di esperire un' azione di danni per € 750.00,00 nei confronti del Comune di Bacoli.

L'Avv. Sorrentino chiedeva di conoscere le intenzioni dell'Ente in ordine alla possibilità di definire transattivamente la vicenda relativa alla risoluzione del contratto di gestione dell'ex Lido Aurora, così come richiesto nella nota del procuratore della Società G.M. Servizi S.r.l. e misteriosamente in data 13 Aprile 2012 con deliberazione n° 89 questa Amministrazione ha ritenuto sospenderlo dall' incarico.

Avete capito bene?

La società appaltatrice chiedeva di risolvere la questione "alla buona"(trovando un accordo in via bonaria invece di trascinare il problema che và avanti da ben 4 lunghi anni) altrimenti avrebbe richiesto un risarcimento danni al Comune di BEN 750.000 €.

E l'Avvocato Sorrentino aveva espresso parere positivo a tale soluzione; peccato che non appena l'ha fatto "Mò Vengo & Company l'hanno liquidato senza pensarci due volte! Pensando forse che la stessa relazione tecnica stilata dal Comune aveva fatto dubitare un avvocato di poter perdere la causa, permetta loro di vincerla?
E così perseverando negli errori (a nostro modesto parere), una volta pagato la prestazione dell’Avv.to Sorrentino per 2260.00 euro, si ridà l’incarico per la seconda volta ad un avvocato esterno Prof.re Ciancio impegnando altri 2123.00 euro.
In questo paese sembra non ci sia limite alle stranezze allucinanti attuate da chi ci amministra!

Considerazioni

Morale della Favola? Pagheremo 2.260,00 € ad un avvocato esterno al Comune che ha "lavorato" ben poco (in quanto l’obiettivo della risoluzione della concessione non è stato raggiunto) nella vicenda e ne spenderemo altri 2123,00 euro con un altro avvocato sperando che risolvi prima possibile la vicenda ma soprattutto consigli al Comune di Bacoli di fare una rivalsa citando per danni il dipendente che ha sbagliato, portando ad una perdita delle casse comunali di quasi mezzo milione di euro.

E considerato che l' Amministrazione gli ha ritirato l'incarico riconfermando un altro avvocato, questi soldi si sarebbero tranquillamente potuti evitare, affidando il caso all' Ufficio Legale dell' Ente, i cui avvocati, dipendenti comunali, sono preparati e capaci.

Non solo! Rischiamo di pagare altri 750.000,00 € alla G.M. Servizi S.r.l. qualora l'accordo "bonario" non fosse raggiunto e nel caso in cui perdessimo predetta causa legale, ed il tutto per una relazione peritale "discutibile" prodotta dall’ufficio tecnico, che in tutto questo non ha fatto altro che ritirarsi dietro le quinte e "lavarsi le mani" della faccenda.

Tuttavia si potrebbe iniziare a fare un piccolo passo in avanti risolvendo la questio nel migliore dei modi (senza altri oneri per il Comune) e puntando i ‘riflettori’ sul dipendente responsabile di tali ‘fandonie’ ed iniziando a responsabilizzarli dirigendoli verso la retta via, (a càs!).
Almeno questo rappresenterebbe un primo passo per non ricadere negli stessi errori!

M.Rosaria Schiano & Dario Perreca
Redazione freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

11 Commenti:

Alle 9 settembre 2012 12:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

Cazzo ci fa un edificio di tre piani sulla riva a pochi passi dal mare!!!!!!non ci sono nemmeno i 5 metri di battigia !!!! E il vincolo paesaggistico SENZA PAROLE Da chi era raccomandato chi lo ha costruito e gestito si facciano indagini approfondite è uno scandalo.Chi ha mangiato al comune allora chi c'era ???????

 
Alle 9 settembre 2012 13:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

chi paga..balsamo..in pensione ?
chi incassa..come avvocato ?
forse l' omonimo dell' autore dell' articolo ?

 
Alle 9 settembre 2012 13:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

L'avvocato Sorrentino e' un carissimo amico del Segretario Generale, ovvero di colui che comanda a Bacoli ormai da molti anni, cadra' anche lui su una buccia di banana come il Maestro Balsamo. Staremo a vedere.

 
Alle 9 settembre 2012 14:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

se non vado errato quel tratto di spiaggia e del comune bi bacoli, (o meglio era). qualcuno senza far nome e pubblicità vuole sperperare i soldi del comune . far finta di aver perso e poi pagare la somma dovuta e dividere i soldi
.Ormai bacoli è in buco nero troppi mariuoli in libertà. noi lavoriamo no per la nostra famiglia ma per dare a campare loro. ti fanno i conti in tasca .Ormai bacoli e tutta una truffa di avvocati ragionieri geometri ecc.ce un giro di amicizie a circuito chiuso . la prefettura è al corrente e anche ADA si nascondono dietro ai muri e giocano a nascondino (soldi)

 
Alle 9 settembre 2012 14:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giacomo Perreca
E in tutto questo spreco chi ha avuto la peggio sono le famiglie,soprattutto bacolesi,che devono usare una spiaggia che chiamare discarica sembra un offesa alla munnezza

 
Alle 9 settembre 2012 14:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

Samuele Illiano
comune... ci sta bene!!!!!

 
Alle 9 settembre 2012 15:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gianluca Carannante
il palo di ferro...in vista delle prossime elezioni si allunga e si ingrossa sempre di più......!!!

 
Alle 9 settembre 2012 16:58 , Anonymous Antonio Carannante ha detto...

I soldi che deve pagare il comune tratteniamoli dalle liquidazioni dell'ing. balsamo e del rag. pini.

 
Alle 9 settembre 2012 18:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

due domande per chi ha scritto il pezzo e chi sa rispondere:
1- il lido è bene del comune o ancora di privati?
2- chi c'è dietro la g.m. service srl? cioè chi sono i soci e l' amministratore?

 
Alle 10 settembre 2012 07:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

IL POPOLO E SORDO CIECO E SOPRATUTTO NON PARLA...... le pecore ogni tanto belano i bacolesi manco questo fanno si fanno solo
c.....e in testa SOMMOSSA GENERALE CONTRO IL MALGOVERNO LADRONE.

 
Alle 17 settembre 2012 19:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

la prefettura chiude un occhio, per gli amici geometri che hanno comandato loro al comune per ventenni ,questo ed altro.

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page