This page has moved to a new address.

Venditori Ambulanti, Due Denunciati a Bacoli: Sequestrati 30 kg di Prodotto Ittico

Freebacoli: Venditori Ambulanti, Due Denunciati a Bacoli: Sequestrati 30 kg di Prodotto Ittico

sabato 8 settembre 2012

Venditori Ambulanti, Due Denunciati a Bacoli: Sequestrati 30 kg di Prodotto Ittico

Prodotto ittico privo di tracciabilità e certificazioni sanitarie: denunciati due venditori ambulanti nel pieno centro di Bacoli. La Guardia Costiera sequestra oltre 30 kg di merce rivenduta in strada senza alcun tipo di autorizzazione.

Continua l’attività di controllo portata avanti nel corso dell’intera stagione estiva dalla Capitaneria di Porto di stanza a Baia.

L’ultimo blitz è avvenuto questa settimana ai danni di due pescatori bacolesi intenti a vendere pesce non certificato. A mancare, secondo quanto riscontrato dalla Guardia Costiera, erano sia le certificazioni sanitarie che la tracciabilità del pescato. Utile per comprendere da dove fosse giunto il prodotto poi rivenduto, in modo illecito, alla cittadinanza.

Sequestrati 30 kg di Prodotto Ittico

Certificazioni inesistenti per entrambi i rivenditori, colti in flagranza di reato a seguito di segnalazioni ed indagini condotte spesso in borghese per non dare nell’occhio.

A ciò è seguito il sequestro immediato del pescato per una quantità superiore ai 30 kg mentre i due uomini in possesso del prodotto sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria.

Altre Denunce ad Agosto

Episodi non nuovi per una città di mare come quella bacolese, ripetutesi più volte nel corso dell’ultimo periodo balneare. Soltanto il mese scorso la LocaMare Baia aveva completato un blitz simile tra le strade principale del centro flegreo.

Ad essere sanzionate, in quell'occasione (Clicca Qui), furono anche esercizi commerciali autorizzati ma il cui prodotto era, in parte, privo di apposita certificazione sanitaria.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: ,

12 Commenti:

Alle 8 settembre 2012 17:17 , Anonymous Anonimo ha detto...

e la finanza invece quando acchioappa i venditori abusivi di pane, latte, prodotti alimentari, e tanto altro ancora???????????????
là le certtificazioni ci sono???? sono chiuse nei portoni o nei camionciniiii^^????

 
Alle 8 settembre 2012 17:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ci sono molti ambulanti che hanno anche il registratore di cassa. Il problema non è l'ambulante...

L'ambulante che vende generi alimentari, è uno più organizzato, tutti i giorni va al mercato, o al grossista.
Il pescivendolo, è un pescatore che se non trova nulla non va a vendere... quindi è più precari e si organizza meno.

 
Alle 8 settembre 2012 18:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

Come è bello questo pescato però come è ordinato viene voglia di mangiarlo solo a guardarlo.

 
Alle 8 settembre 2012 19:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

si deve controllare anche nelle pescherie fusaro e bacoli che vendono abusivi vongole pescate dal lago fusaro e li comprano senza un certificato

 
Alle 8 settembre 2012 19:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mq sta finanza nn vq mai mei nwgozi a controllare gli scontrini...tipo nella piú notq salumeria del paese dove quqndo te lo fqnno te ne infilano uno a volo in borsa dicendoti che ha fatto metà.

 
Alle 9 settembre 2012 10:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

e del pescato, che arriva direttamente nei ristoranti fornito da pescatori improvvisati e senza licenze, NON SE NE PARLA PROPRIO????

 
Alle 9 settembre 2012 10:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

Di Fraia Pasquale
è una vergogna che un paese come bacoli non abbia un centro per vendere pesce direttamente da chi lo pesca.

 
Alle 9 settembre 2012 11:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mi puzza tantissimo di segnalazione dei pescivendoli della zona. :D

 
Alle 9 settembre 2012 12:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

I ristoranti non li toccano mai... neppure sul blog non so perchè.

 
Alle 9 settembre 2012 12:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

Scusa ma ti sbagli. Non c'è un mercato tipo pozzuoli, ma quello è più per l'ingrosso che per altro.
Ci sono diverse pescherie che senti dire... cooperativa, bhè quella pescheria è gestita da pescatori, si intende con licenza, gente che lo fa per mestiere.
No gente che fa tutt'altro e arrotonda oppure pensionati che arrotondano.

 
Alle 9 settembre 2012 12:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gino Jack Quartese
POI A QUELLI CHE VENGONO DA FUORI A VENERRE IL PESCE NON GLI FANNO MAI NIENTE.(COMPRESO LE PESCHERIE CHE HANNO IL PESCE ESPOSTO ALLO SMOG DELLE MACCHINE)

 
Alle 9 settembre 2012 14:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

finchè ci sarà gente cretina che compra certa roba ben gli sta se gliviene il mal de panza e cmq io la multa la farei pure agli acquirenti ...ma poi tipoa quello che vende le cozze a cuma all'angolo con la via circumlago che l'ha data la licenza? poii soliti deficienti che si fermano coi loro cascettoni del cavolo bloccano pure il traffico

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page