This page has moved to a new address.

Trema la Terra a Pozzuoli, Cinque Scosse in un'Ora: Ecco i Grafici dell' INGV

Freebacoli: Trema la Terra a Pozzuoli, Cinque Scosse in un'Ora: Ecco i Grafici dell' INGV

venerdì 7 settembre 2012

Trema la Terra a Pozzuoli, Cinque Scosse in un'Ora: Ecco i Grafici dell' INGV

Scosse di terremoto avvertite in gran parte della città di Pozzuoli: i cittadini, preoccupati, lanciano l'allarme e scendono in strada in attesa di rassicurazioni.

E' stato avvertito in mattinata, intorno alle ore 9, il primo sciame sismico che ha attraversato il territorio puteolano preoccupando decine di migliaia di residenti.

In una realtà, quale quella bradismismica dei Campi Flegrei, fondamentalmente abituata ad episodi del genere, resta in ogni caso il timore che a semplici piccole scosse possano seguire episodi più violenti.

Nel centro di Puzzoli la terra ha tremato almeno due volte in meno di venti minuti. A percepirlo numerosi cittadini che, dopo aver ascoltato un grosso boato, hanno sentito una piccola scossa.

Nessun danno al momento è stato segnalato a cose o a persone.

Piccole scosse tutto l'Anno

Ultimi episodi del genere, documentati anche in quel caso da svariate testate giornalistiche, si sono verificati durante l'ultima campagna elettorale puteolana, dalle ore 20 del 19 aprile 2011 (per proseguire tutta la notte), di magnitudo 1.2 ed 1.1.

In quel caso, così come adesso, i movimenti del sottosuolo sono stati percepiti anche dall'IGNV - Osservatorio Vesuviano, che, per la giornata di oggi, ha riscontrato ben cinque differenti scosse dalle 7:24 alle 8:54 (UTC), quindi in Italia, con l'ora legale in corso, l'orario di riferimento è 9:24 alle 10:25

Tre su terra ferma, proprio lungo la costa, e due in mare.

CLICCA QUI

Ed anche se risultano essere tutti "non supervisionati", si sa che hanno avuto una profondità da 3,25 ed 1 km.

Duro l'Osservatorio Vesuviano: "Mancano i Piani di Evacuazione"

In attesa di ulteriori aggiornamenti, ciò che è lapalissiano per aree caratterizzate da una continua presenza sismica è l'atavica, quanto sconsiderata, mancanza di "Piani di Evacuazione".

Da Pozzuoli a Bacoli e Monte di Procida mancano reali programmi che possano determinare una migliore evacuazione del territorio flegreo.

Problematica delicata su cui, in tempi brevi e non senza un briciolo di apprensione, i cittadini dell'aria ardente attendono risposte certe in tempi ragionevolemene brevi.

Mancanza confermata anche dal prof. Lorenzo Mastrolorenzo dell'Osservatorio Vesuviano, intervenuto ai microfoni di Radio Marte.

"E' gravissimo che non sia esistente un piano di emergenza. Ci sono rischi anche per le trivellazioni del territorio in azione a Bagnoli. Sono potenzialmente molto pericolose e possono far scaturire nuove scosse. I Campi Flegrei sonotra i vulcani più pericolosi al mondo. Più insidiosa - continua il professore - del Vesuvio perché è una caldera. C'è un rinvio di oltre vent'anni per il piano. Bisogna disciplinare, in caso di scosse maggiori, l'evacuazione del ciitadini".

Gli amministratori, di ogni ordine e grado, riflettano ed agiscano.

AGGIORNAMENTI
Le scosse registrate sono salite a sette con magnitudo da 0.2 a 1.7 con durata di più di qualche secondo.


Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

14 Commenti:

Alle 7 settembre 2012 11:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Domanda da ignorante:
C'entrano nulla le trivellazioni?

 
Alle 7 settembre 2012 12:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

Certo che c'entrano!! ho anche sentito che il buco che faranno lo vogliono riempire con i rifiuti prodotti nella zona e, infine, sono indecisi se metterci sopra una bella antenna della Wind o una casa abusiva!
Si corre il rischio che il vulcano esploda e la munnezza sotterrata copra Bacoli! Da sotto le fogne escono dall'alto la munnezza che cade da cielo! E non c'è neanche possiblità di fuga trale strade che sono poche e strette i bus che non ci sono e la cumana che non cammina!
Maro'! Stamm n'guaiat!! I' Baculis ponn fà a' mort ri' zoccole!!

 
Alle 7 settembre 2012 13:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

la nostra via di fuga quella stradina dietro la cumana...quella che oggi diventata una discarica, quella dove il nabilah e gli altri lidi la fanno da padroni, quella con il passaggio a livello in mezzo, con una bella duna sulla foce del lago, una curva a gomito e per finire il chiosco del cozzecaro dove i soliti furbi piazzano i loro cascettoni per emergenza acquisto cozze.
Quando faremo tutti la fine del topo non pigliamocela con ermanno o con franco, siamo noi che li abbiamo votati, almeno la maggior parte di noi.
amen

 
Alle 7 settembre 2012 13:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

Che la gente scenda in strada mi sta bene... ma che, come dice l'articolo, scenda in strada in cerca di rassicurazioni credo sia da folli

 
Alle 7 settembre 2012 14:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

ed ancora una volta..l'abovinevole essere umano davanti a dio denaro non si ferma...gli scenziati di tutto il mondo seguono la trivellazione di bagnoli, e tanti di loro sono contrari dall'inizio
Avrebbe ppotuto provocare scosse e ancora peggio la fuoriuscita di gas tosssici..ma niente...la trivellazione va avanti e noi..popolo di pecore da macello stiamo qui...ma la natura cosa deve piu soppportare?

 
Alle 7 settembre 2012 14:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

Della serie...........si salvi chi può!!!!!!!!!!!!!!
come al solito in Italia!

 
Alle 7 settembre 2012 14:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma sicuro che le trivellazioni sono iniziate...

 
Alle 7 settembre 2012 16:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

Che poi mi sono sempre chiesto: bene, trovo la via di fuga...ma per scappare dove???

 
Alle 7 settembre 2012 16:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

MA quali trivellazioni e trivellazioni...

Già ci fu un piccolo sciame simile nella primavera scorsa, ad aprile e al tempo nessuno trivellava. La notizia fu riportata anche da questo blog...

Il bradisismo a pozzuoli non lo stanno installando ora!!!

 
Alle 7 settembre 2012 18:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

Io trivellerei il cervello dei bacolesi per capire cosa c'è dentro...

 
Alle 7 settembre 2012 18:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Il territorio che si estende da Ischia alla collina dei camaldoli è una caldera o, in gergo tecnico supervulcano. Non ha nulla a che vedere coi terremoti che si verificano in prossimità delle faglie come nel caso de L'aquila o dell'Irpinia in quanto costituisce un'oscillazione della crosta terrestre in verticale a noi noto col termine Bradisismo! Ció è confermato dal fatto che il"terremoto" si è verificato in una zona molto superficiale, circa 1 Km e mezzo di profondità ... Possiamo stare tranquilli, non si verificherà alcun terremoto, al massimo un'eruzione senza precedenti nella storia che potrebbe cambiare le sorti climatiche dell'intero pianeta visto che il nostro supervulcano è tra i 5 più pericolosi al mondo. Ma queste catastrofi naturali avvengono una ogni milione di anni e i campi flegrei, hanno subito l'ultima grande eruzione 500 mila anni fa! Abbiamo ancora 500 mila anni ti tempo, anno più anno meno. Quindi non pensiamo che un piccolo buco nel suolo abbia potuto causare una lieve scossa come quella di stamane.

 
Alle 7 settembre 2012 22:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

Te le ha date il Padreterno tutte queste informazioni?

 
Alle 7 settembre 2012 23:18 , Blogger Emanuele Colucci ha detto...

Ma davvero la gente preferisce DISinformarsi così tanto piuttosto che accendere il cervello e ragionare?

 
Alle 8 settembre 2012 11:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Le due grandi eruzioni dei Campi Flegrei si sono verificate 39mila e 14mila anni fa. Queste cose si studiano all'Università, il padreterno si fa i fatti suoi.

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page