This page has moved to a new address.

Autisti dell' EAVBus Senza Stipendio, Occupati Binari "Cumana" ad Agnano

Freebacoli: Autisti dell' EAVBus Senza Stipendio, Occupati Binari "Cumana" ad Agnano

mercoledì 31 ottobre 2012

Autisti dell' EAVBus Senza Stipendio, Occupati Binari "Cumana" ad Agnano

Occupano i binari della ferrovia Cumana in attesa dello stipendio: la nuova protesta è questa volta promossa dai lavoratori del servizio EAVBus.

Si è svolta stamattina, intorno alle ore 10, una mobilitazione degli autisti del trasporto pubblico su gomma che, senza stipendio da giorni, hanno deciso di occupare i binari della stazione di Agnano, località dove è sito lo stazionamento dei pullman dell'Ente Autonomo Volturno.

Gli operai, dipendenti di una società pubblica commissariata da qualche settimana, chiedono il pagamento dell'ultima mensilità che, come da consuetudine, doveva essere versata entro lo scorso 26 ottobre.

Per questo, senza ricevere alcuna risposta concreta da parte dell'attuale commissario, gli stessi si sono diretti in massa verso il passaggio a livello della stazione, occupandone i binari, cercando in tal modo di destare l'attenzione dell'attuale dirigenza.

Venerdì, il Giorno della Verità

Lo stop dei treni, che ha determinato lievi disagi sulla circolazione della Cumana, è durato poco più di mezz'ora quando, attraverso i rappresentanti sindacali, il commissario ha promesso un incontro per la mattinata di venerdì quando dovrebbero essere date rassicurazioni circa il pagamento dello stipendio arretrato.

"Vogliamo soltanto i nostri soldi - contestano i lavoratori - in più da cinque mesi non percepiamo i ticket. se non dovessimo percepire lo stipendio, saremo costretti a comportarci di conseguenza".

Intanto, proprio nella giornata di oggi, guasti ai pullman di linea hanno reso impossibile l'utilizzo dei mezzi di trasporto su strada. Disagi, per motivi non ancora chiari, sono stati vissuti anche dai passeggeri della linea Circumflegrea.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

17 Commenti:

Alle 1 novembre 2012 09:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

Provo per la loro situazione la compassione e la pietà che hanno mostrato per la mia quando in maniera arrogante e scostumata se ne fot****** che dovevo andare a lavoro e i loro ritardi mi mettevano in seria difficoltà.

Andassero a vedere cos'è il lavoro, cosa vuol dire avere un capo che ti conta i minuti, che ti conta la pausa caffè.

A noi, non è concesso leggere il giornale durante le ore di lavoro, ne tanto meno chiacchierare a cellulare.

Noi che mandiamo avanti questo paese, puntualmente veniamo trattati con arroganza da queste persone che lavorano senza stress, senza pressioni a nostre spese... quasi come fossero loro i superiori.

Allora per voi nessuna pietà. Perchè porca miseria mai avete speso una parola per noi li in ansia per i ritardi, il solito e c'aggia fa, ma ch vulit a nuijjj, t si sc'tat stuort?

 
Alle 1 novembre 2012 10:10 , Anonymous Antonio Carannante ha detto...

A LAVORARE ANDATE A LAVORARE A LAVORAREEE !!!!!!!

 
Alle 1 novembre 2012 12:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

Anonimo01 novembre 2012 09:37 della tua pietà non sappiamo che farcene,anzichè lamentarti che i tuoi capi sono una chiavica che ti maltrattano sia fisicamente che mentalmente,auguri lo stesso anche al prossimo.....e poco centra se qualcuno di noi ti ha insultato(mele marce ci sono dappertutto ma non siamo tutti cosi) ricorda che sono persone che hanno famiglia , per me sei solo un uomo accecato dall'invidia

 
Alle 1 novembre 2012 13:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

Accecato dall'invidia, egoista e pure demente...IO ero ieri sulla cumana il treno dopo un po' è ripartito ma dopo quella corsa la cumana è stata chiusa!! Io vado all'università e lavoro, secondo l'anonimo del primo commento io disagi non ne ho avuti? Ma per me fanno benissimo a protestare...vorrei vedere loro a lavorare GRATIS....ma vai a caga*e...egoista di merda! Tu non mandi proprio niente avanti...forse solo il tuo egoismo... Più che lamentarti caccia le palle contro il tuo direttore...sei tu trattato da schiavo così come questi dipendenti e invece di ribellarti con il tuo direttore ti ribelli con loro?? Ma quanto sale hai in zucca? Se ti licenziano per me fanno bene...gente demente in Italia c'è ne già troppa.

MariaRita, Bacoli.

 
Alle 1 novembre 2012 13:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

si fa sempre la guerra fra pidocchi.............

 
Alle 1 novembre 2012 17:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Scrivo questo commento per solidarieta' con l'anonimo delle 09.37. I lavoratori della EAV possono tranquillamente protestare quando non lavorano andando sotto la Regione Campania. Bloccare un servizio pubblico e' un reato. La "signora" tanto fine delle 13.05 dovrebbe capire i problemi di tutti e che non tutti hanno la possibilità di lamentarsi sul posto di lavoro. Assolutamente fuori luogo e volgare il suo commento.

 
Alle 1 novembre 2012 20:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

E secondo te alla regione non ci vanno? Ma prima di parlare le cose le sapete o ogni tanto dovete dar aria alla bocca...la "Signora", IO mi sono firmata e voi? Tanto bravi a parlare dietro un anonimo semplicemente perchè siete coscienti di non essere altro che egoisti! Gli scioperi IN PRIMIS creano disservizi, una manifestazione blocca la circolazione e cose simili e sai perchè? Perchè se non lo facesse la gente che dorme non conoscerebbe mai la realtà! Come voi! Quand'è che parlate? Quando fate tardi! E fate bene! Ma invece di prendervela con i lavoratori dovreste prendervela con la regione anche voi!

Quand'è che anche voi siete venuti alla regione? Quando? Voi vi limitate a criticare! E basta!

Voi semplicemente volete tutto garantito e stop! CI SONO PROBLEMI!! Quando lo capirete questo? E una corsa in orario non risolverà nulla, la dimostrazione è stata che per due settimane prima delderagliamento il treno è sempre stato puntuale! E lo dico IO che lo prendo tutti i giorni mattina e sera!

Di nuovo, MariaRita

 
Alle 1 novembre 2012 20:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

p.s.: Non tutti hanno la possibilità di lamentarsi sul posto di lavoro?
Benissimo, che si tenessero allora le lamentele per se!
Codardi davanti al capo e galletti su internet!
Vergogna!!!

MariaRita

 
Alle 2 novembre 2012 15:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

ITALIA OGGI SI TROVA NELLA POVERTà ASSOLUTA PER LA GENTE COSI...COME IL PRIMO COMMENTO.

 
Alle 2 novembre 2012 16:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gli italiani siamo alla frutta per gente come il primo commento.Che tristezza.

 
Alle 2 novembre 2012 17:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

grande mariarita ! una persona che ragiona

 
Alle 2 novembre 2012 21:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ragiona? Non fa altro che insultare la "fine signora"... Il diritto allo sciopero e' un'altra cosa, comportarsi ostacolando il normale esercizio dei servizi pubblici e' da delinquenti. Ricordo quando qualche anno fa si comportarono allo stesso modo i dipendenti del depuratore di Cuma, interrompendo il servizio e scaricando in mare i liquami. La Cumana, ritornando al fatto in argomento, può tranquillamente chiudere se deve restare aperta per il servizio offerto. Di carrozzoni pubblici, aperti solo per mantenere una miriade di persone assunte solo per la conoscenza con il politico di turno, ne abbiamo avuti abbastanza! Il futuro dovrà essere diverso, meglio farsene una ragione.

 
Alle 3 novembre 2012 16:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

EAV in fallimento le linee dell area flegrea non sono piu coperte dalla sepsa il sarvizio dovrebbe essere affidati ad esposito trasporti pubblici con costi minori visto che i soldi sono sempre piu pochi. qualcuno mi puo confermare questa notizia.

 
Alle 3 novembre 2012 23:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Putroppo e tutto politico .la politica mette persone a governare azziende quando non e capace....

 
Alle 5 novembre 2012 18:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

STA PER NASCERE UNA NUOVA AZIENDA ESPOSITO TRASPORTI PUBBLICI.

 
Alle 5 novembre 2012 19:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Privatizzare il sistema per avere persone piu efficienti-il pubblico e in declino non si deve pensare piu lavoro o non lavoro tanto lo stipendio e assicurato, noi stiamo cosi perche siete in molti che ragionate cosi, viva le aziende private.IN RIGA- IN RIGA COME I SOLDATI. Autisti scostumati,saltano le corse, e poi vogliono la ragione, io come utente che faccio il biglietto come tante altre persone contribuisco a formare i vostri stipendi e piu delle volte si viene trattati male dove quel detto che il cliente ha sempre ragione.

 
Alle 28 novembre 2012 21:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

l'erba marcia e' da per tutto- peccato che a perdere il lavoro sono dei poveri operai che hanno mogli e figli da mantenere con tutti i problemi economici di oggi,mutuo pigioni luce gas acqua scuola ecc.ecc,c'e'da impazzire e se qualche volta si perde la pazienza ci vuole un po'di comprensione.

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page