This page has moved to a new address.

Assegnate Altre Due Case ai "101 Alloggi", Polemiche Tra i Cittadini: "Vogliamo Trasparenza"

Freebacoli: Assegnate Altre Due Case ai "101 Alloggi", Polemiche Tra i Cittadini: "Vogliamo Trasparenza"

venerdì 16 novembre 2012

Assegnate Altre Due Case ai "101 Alloggi", Polemiche Tra i Cittadini: "Vogliamo Trasparenza"

". .. La Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l'adempimento dei compiti relativi, con particolare riguardo alle famiglie numerose [...] Ogni cittadino inabile al lavoro e sprovvisto dei mezzi necessari per vivere ha diritto al mantenimento e all'assistenza sociale. I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia, disoccupazione involontaria .. . "

Questo è quanto sanciscono gli articoli 31 e 38 della Costituzione Italiana, e la nostra Amministrazione, seppur lentamente, sembra ricordarsi sporadicamente di applicare tali riferimenti legislativi. Ed anche quando li applica, in modo discrezionale e senza bandi pubblici, a scatenarsi è la protesta popolare.

Proprio come è successo qualche giorno fa presso i "101 alloggi" presente in località via Mercato di Sabato dove numerose famiglie, in forma di sit-in, hanno chiesto spiegazione al primo cittadino circa l'assegnazione di nuove case all'interno dell'area. Perchè il Comune, proprio in quella zona, ha già dato mandato per far sistemare due nuclei familiari.

Polemiche Tra i "Senza Tetto"

Di deliberazioni simili ( e ci riferiamo alla n° 216 del 7 Agosto 2012 ) non se ne vedono molte sull' Albo Pretorio on line, pertanto converrete con noi che lo stupore conseguente alla lettura di tali documenti, proprio per la loro unicità, debba essere condiviso con i nostri lettori.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA DELIBERA

L' obiettivo della Giunta dunque ( almeno su carta ) sarebbe quello di trasformare alcune aule dell' Istituto Scolastico "A.Gramsci" situato nei 101 Alloggi di Via Mercato di Sabato, in due appartamenti da concedere alle due famiglie con fitto agevolato e contratto a termine ( come già verificatosi nello scorso mese di Aprile per le 5 famiglie che abitavano nei fatiscenti container di via Lungolago e via Spiagge Romane ).

La Gente Non Ci Sta: "Vogliamo Elenchi Pubblici e Trasparenti"

E dopo aver avuto parere favorevole anche dal Responsabile del 12° Settore Luigi della Ragione, la delibera di Giunta si propone di dare anche mandato al Sig. Giovanni Guardascione ( Responsabile del 7° Settore SVILUPPO SOCIALE – SERVIZIO SCOLASTICO E POLITICHE GIOVANILI ) di monitorare il territorio bacolese affinchè si verifichi la presenza di altre situazioni familiari simili e la disponibilità di altri alloggi residenziali pubblici da destinare a tali soggetti più svantaggiati. 

I nuovi appartamenti (qualora in futuro ne esistessero altri) individuati saranno poi inclusi in un bando finalizzato alla stesura di una graduatoria degli aventi diritto in collaborazione con l' I.A.C.P. della provincia di Napoli.

Assegnazioni attuali non pubblicizzate che hanno però determinato malumori tra i cittadini i quali, inviperiti, chiedono conto all'amministrazione dei criteri adottati per l'individuazione delle famiglie da sistemare nei nuovi locali.

Tra i contestatori vi è anche chi, in attesa di una sistemazione da decenni, evidenzia lo stato di povertà che attanaglia molte famiglie bacolesi che potevano essere catalogate attraverso una sorta di graduatoria pubblica, basata su criteri predefiniti e condivisi.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

3 Commenti:

Alle 16 novembre 2012 17:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

Carmin Ranieri
un altro sbaglio ma perche'non verificate gli isee cosi anche chi ha il reddito o un apensione perche'gli deve attoccare una casa e chi e senza redito non gli spetti niente ma non capisco niente solo qui succede questo

 
Alle 16 novembre 2012 17:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Magnone
effetto domino il fallimento della politica portas con se anche il fallimento di aziende gestite dalla politica,il problema che a pagare siamo sempre noi,non solo paghiamo tasse da super paese poi rimaniamo senza mezzi pubblici e collegamenti con la città capoluogo,cose da pazzi.Immagino che i dirigenti il loro bravo stipendione se lo siano presi,a prescindere anche dai risultati raggiunti.

 
Alle 17 novembre 2012 19:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

IL GATTO PERDE IL PELO MA NO IL VIZZIO

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page