This page has moved to a new address.

Il Sindaco Fa Solo Propaganda: Cuma e Fusaro Sono Stanche di Subire - FOTO

Freebacoli: Il Sindaco Fa Solo Propaganda: Cuma e Fusaro Sono Stanche di Subire - FOTO

giovedì 29 novembre 2012

Il Sindaco Fa Solo Propaganda: Cuma e Fusaro Sono Stanche di Subire - FOTO

Avrà certamente registrato una partecipazione ( in termini numerici ) molto inferiore rispetto a quella di Cappella tenutasi qualche giorno fa, ma l' Assemblea Pubblica al Centro Sociale Anziani ( nei pressi della Casina Vanvitelliana ) tenutasi nel pomeriggio di Lunedì 26 Novembre, ha riscontrato un attenzione maggiore da parte della cittadinanza "attiva" presente, e molti più quesiti avanzati direttamente al Sindaco di Bacoli, Ermanno Schiano, che per l'occasione ha presieduto l'incontro cercando di rispondere ( limitatamente alle competenze dell' ente comunale ) e chiarire i dubbi ed i disagi segnalati dal pubblico in sala. 

Tra le domande emerse spicca quella di una cittadina dello Scalandrone la quale ha chiesto al primo cittadino, lo stato attuale dei lavori per la redazione del famigerato "Piano Antenne" di cui si è clamorosamente sentito parlare nei mesi scorsi grazie alla mobilitazione a riguardo, di numerose associazioni sensibili al tema dell' inquinamento elettromagnetico.

Dov'è finito il Piano Antenne?
Stiamo lavorando per voi - ha spiegato il sindaco di centro destra - affermando che l'impegno politico preso dall' amministrazione di rispettare la scadenza del 1 Ottobre 2012 ( per la redazione del Piano Particolareggiato per gli Impianti di Telefonia Mobile e Radar ) è stato puntualmente adempiuto e che il documento non attende altro che essere incluso nell' ordine del giorno del prossimo consiglio comunale per sottoporlo all'approvazione di tutti gli esponenti del parlamentino civico bacolese. 

Sarà anche vero che l' Architetto Ciunfrini, unitamente ai relativi uffici comunali, abbiano lavorato per stilare tale regolamento, ma sta di fatto che dopo quasi 2 mesi nulla ancora è stato fatto in merito al monitoraggio da affidare all' ARPAC, alle antenne abusive dislocate su tutto il territorio locale ( che dovevano essere individuate ed abbattute dagli agenti della PM di Bacoli ) ed al controllo delle emissioni dei radar SELEX ( da affidare all' ISPRA ).

Viabilità e Sicurezza del Gavitello
Senza dimenticare che nell' ordine del giorno del prossimo consiglio comunale ( oggi pomeriggio, ore 18:00, sala Ostrichina del Complesso Vanvitelliano del Fusaro ) di questa discussione non vè nemmeno l'ombra. Forse - è il caso di dirlo - i numerosi partecipanti delle Commissioni Ambiente ed Assetto del Territorio ( nelle quali si è discusso del Regolamento appena citato ) avranno frainteso la data specificata dal Sindaco, confondendo il 1 Ottobre di quest' anno con quello del 2013 ( si spera! )

Altro quesito richiesto dai cittadini è quello relativo all' annoso problema viabilità in zona "Gavitello", per il quale il primo cittadino Ermanno Schiano ha affermato di esser stato convocato, insieme ad altri sindaci flegrei, in un "summit" tenutosi lo scorso 22 Novembre, a Napoli, presenziato anche dal Capo Dipartimento della Protezione Civile Franco Gabrielli, volto a discutere con i rappresentanti della politica locale, del recente aumento del fenomeno bradisismico in terra nostrana e delle relative misure di sicurezza da adottare per affrontare al meglio l'allerta. 

Problema "Fogne ed Allagamenti"
Sembrerebbe appunto che ci sia possibilità di far rientrare l'arretramento della stazione della Cumana di Torregaveta nonchè l'allargamento della strada ivi presente ( ispirato ad un progetto degli anni "80 ) in un "ammodernamento" di pubblico finanziamento teso a rendere detta via di fuga agibile ed efficace. Ma, come al solito, di concreto c'è molto poco ( se non niente ) a parte una sfilza di promesse che difficilmente verranno realizzate

Ed anche in quest' Assemblea non poteva mancare l'indignazione dei cittadini per il problema legato ai continui allagamenti delle strade cittadine ( in particolare nelle periferie di Cuma e Fusaro ) ed il successivo riversamento sui marciapiedi e sull' asfalto di liquami ed acque non depurate provenienti da tombini intasati, canali pluviali otturati ed abitazioni di privati cittadini che, oramai da anni, collegati abusivamente alla rete di raccolta delle acque piovane aggravano rovinosamente non solo l' inquinamento del vicino Lago Fusaro, ma anche di tutti gli altri spazi pubblici del quartiere.

Progetti Faraonici
 A riguardo il primo cittadino si è incaricato nei prossimi giorni di contattare gli agenti di PM nonchè i tecnici comunali competenti per avviare una serie di sopralluoghi in zona per individuare e disciplinare con sanzioni civili, i cittadini trovati "in difetto". Ancora impegni difficilmente credibili considerato che il primo cittadino ( in carica dal 2010 ) dall' atto del suo insediamento politico ad oggi, poco ha prodotto per risolvere veramente la problematica degli allagamenti, che di certo, non necessitavano di un assemblea pubblica come questa affinchè si attivasse per intervenire a riguardo.

Per farla breve, la realtà dei fatti parla da sola: a Bacoli basta mezz' ora di temporale per trasformarla in una piscina di melma ed acqua inquinata ( come più volte documentato da apposite foto e video ) e se l'attuale amministrazione avesse realmente avuto la volontà politica di occuparsi degli elettori lontano dalla prestigiosa "Bacoli Centro", non avrebbe di certo aspettato che semplici cittadini, a due anni dalla sua elezione, le denunciassero questo e ben altri problemi. Le intenzioni di incontrare la popolazione nei suoi centri di aggregazione civica, saranno anche nobili e virtuose, ma ricordiamo allo Staff di Governo che appuntarsi segnalazioni ed "impastare" quattro parole con qualche promessa propagandistica non basta per dimostrare un reale interesse ai disagi dei cittadini delle Periferie

Lasciate che i fatti parlino per voi

M.Rosaria Schiano
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , ,

12 Commenti:

Alle 29 novembre 2012 12:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

MO VENGO??

 
Alle 29 novembre 2012 14:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

L'ho detto e lo ripeto, se si chiamano periferie ci sarà un motivo?

E non mi vergogno di questo mio pensiero.

Le periferie, si chiamano così perchè sono lontane dal centro, lo circoscrivono. Prendete il corpo umano, in caso di ipotermia, la circolazione si concentra ad assicurare la sopravvivenza degli organi vitali, abbandonando le zone perfieriche.

Quindi è una cosa naturale che la periferia sia un po' abbandonata a se stessa. Se no era un altro centro.

 
Alle 29 novembre 2012 14:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

intanto lui ci stà, e tu invece arò staj? aret à nù profilio falso vergognati!

 
Alle 29 novembre 2012 14:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

intanto lui sta dietro ad un profilo anonimo, diverso da falso.
E tu arò staj? Non ti accorgi neppure della differenza tra anonimo e falso...

 
Alle 29 novembre 2012 15:03 , Anonymous Michael Amirans ha detto...

Infatti gli organi vitali del paese sono proprio le periferie che comprendono più di 1/3 del territorio, quasi 18 mila abitanti, oltre la 1/2 della ricchezza del comune: finiamola di dire stronzate !!!

 
Alle 29 novembre 2012 15:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

Io mi vergogno
Tu ti vergogni
Egli si vergogna
Noi ci vergogniamo
Voi vi vergogniate
Essi si vergogniano

 
Alle 29 novembre 2012 16:13 , Anonymous angelo nero ha detto...

giusto mikele

 
Alle 29 novembre 2012 16:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

QUANDO CE Lò PRENDIAMO UN CHILO DI SCUORNO

 
Alle 29 novembre 2012 18:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Caro sindaco e amministratori fatte cose buone e giuste x il futuro dei miei figli e i vostri nipoti .IL business si fa con i progetti alla mano e lavorando onestamente.Sono una persona che ti ha votato .

 
Alle 29 novembre 2012 19:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

ci si provi a far riunioni,con la propria consienza,forse qualcosa di buono alla fin fine lo si luo pure fare.

 
Alle 29 novembre 2012 20:15 , Anonymous Anonimo ha detto...

CERCHIAMO DI FINIRLA CON STA PAGLIACCIATA

 
Alle 30 novembre 2012 19:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

Allora scusami, se quello è il cuore produttivo, perchè viene chiamata periferia???

A periferi è periferi e basta!!!

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page