This page has moved to a new address.

I Cittadini delle Periferie incontrano il Sindaco: "Cuma e Fusaro abbandonate a se stesse" - FOTO

Freebacoli: I Cittadini delle Periferie incontrano il Sindaco: "Cuma e Fusaro abbandonate a se stesse" - FOTO

mercoledì 28 novembre 2012

I Cittadini delle Periferie incontrano il Sindaco: "Cuma e Fusaro abbandonate a se stesse" - FOTO

Si è tenuta nella giornata di  Lunedì 26 Novembre, alle ore 18:00, la seconda Assemblea Pubblica di quartiere organizzata dal Coordinamento delle Periferie, presieduta dal sindaco Ermanno Schiano, al Centro Sociale Anziani del Fusaro ( nei pressi della Casina Vanvitelliana ) promossa con l'obbiettivo di dare voce agli innumerevoli disagi vissuti dai residenti delle zone ai margini del paese, che attraverso questo incontro hanno potuto esporre direttamente al primo cittadino, problemi che, pur ricadendo nell' ordinaria amministrazione di un paese "civilizzato" si sono dovuti ripetere per l'ennesima volta ( spazzamento strade ed aree pubbliche, diserbamento giardini e villette, allagamenti stradali e malfunzionamento degli impianti fognari etc... ) a dimostrazione della poca efficenza dello staff di governo per quanto riguarda le criticità delle zone urbanistiche lontane dalla prestigiosa "Bacoli Centro".

Periferie abbandonate a se stesse
Anche questa volta, come nella precedente riunione di Cappella, i quesiti avanzati dalla cittadinanza "attiva" sono stati molteplici, con particolare interesse per il degrado in cui versa la pista ciclabile del Fusaro nonchè la vicina frazione che parte da Torregaveta sino ad arrivare ad Arco Felice Vecchio, comprendendo via Spiagge Romane ( nota ai più come Pineta di Cuma ). 

Ad emergere nel dibattito popolare sono le problematiche relative alla sicurezza dell' area appena citata, priva innanzitutto di un servizio di vigilanza costante ( teso a sventare sia i furti che gli atti vandalici a danno del patrimonio urbanistico e naturale ) nonchè di raccolta e smaltimento dei rifiuti indifferenziati abusivamente sversati anche su terreni appartenenti al Centro Ittico Campano. 

Cuma e Fusaro ai margini del paese
Diventata oramai "terra di tutti e di nessuno" la Pineta di Cuma - a detta dei cittadini intervenuti - sta diventando un "accozzaglia" di problemi che spaziano dalla pesca abusiva, alla coltivazione non autorizzata di mitili sino a comprendere i rifiuti ( anche tossici ) illegalmente abbandonati nelle campagne che circondano il Lago Fusaro ( vedi Parco della Quarantena )

Per non parlare dello stato pietoso in cui versano due delle tre foci del Lago appena citato ( che come ricorderete a seguito di numerosi nostri articoli, restano oltremodo intasate dalla sabbia e dai detriti accumulatisi ) e della presenza di alcuni extracomunitari nei pressi delle Grotte dell' Acqua di via Cuma che ne utilizzano abusivamente le sorgenti termali per la propria igiene intima.


Parole, parole, parole...
 I cittadini hanno poi posto all' attenzione del sindaco anche la situazione del vicino Campo Sportivo ospitante ( proprio in questi giorni ) un circo che - a detta dei residenti in zona - sembri produrre ingenti quantità di escrementi e rifiuti non biodegradabili sversati sia sul terreno sottostante le gabbie degli animali che tra i canneti delle campagne retrostanti lo stesso. Non meno importante sarebbe poi il problema relativo ai cani randagi di via Cuma, che costituiscono sia un pericolo per i pedoni che motivo di insudiciamento dei marciapiedi ( ulteriormente aggravato dalla latitanza degli spazzini di quartiere )

Altra questione da non sottovalutare sarebbe quella relativa alla poca illuminazione stradale della periferia ospitante, degli smottamenti e delle buche cui sono soggetti i marciapiedi ivi presenti nonchè della ( quasi ) totale assenza di spazi pubblici destinati all' aggregazione sociale, questione per la quale il primo cittadino ha invitato i presenti a recarsi nel suo ufficio di via Lungolago per visionare i progetti preliminari relativi ad un futuro impianto polisportivo ( comprensivo di piscine, campi da tennis, pallavolo, basket e calcio ) da realizzare proprio sui terreni che al momento ospitano il campo sportivo di Cuma per il quale il sindaco di centrodestra sta verificando anche la disponibilità ( unitamente agli organi parrocchiali della diocesi di Pozzuoli ) per la realizzazione di una possibile Nuova Chiesa del Fusaro.

CONTINUA...

M.Rosaria Schiano
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: ,

5 Commenti:

Alle 28 novembre 2012 19:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

Scusate ma se si chiamano periferie ci sarà un motivo!!! Cosa pretendete?

 
Alle 28 novembre 2012 19:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Tutto questo nel 2030

 
Alle 29 novembre 2012 01:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma non ti vergogni?

 
Alle 29 novembre 2012 02:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mo Veng, ma invece di promettere ancora come se stessi in campagna elettorale e come se non fossi tu alla guida di questo Paese (da ben due anni e mezzo!) ma qualcun altro, mi spieghi perché non le fai le cose che prometti di fare. Sei tu il Sindaco, o no? Non prendi in giro più a nessuono. Pure i tuoi fedelissimi, oramai, non ti filano più.

 
Alle 29 novembre 2012 14:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

No

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page