This page has moved to a new address.

Il Supermanager Selex Accusato di Pedofilia, “Nel Pc di Manlio Fiore Centinaia di Foto con Abusi Indicibili”

Freebacoli: Il Supermanager Selex Accusato di Pedofilia, “Nel Pc di Manlio Fiore Centinaia di Foto con Abusi Indicibili”

domenica 20 novembre 2011

Il Supermanager Selex Accusato di Pedofilia, “Nel Pc di Manlio Fiore Centinaia di Foto con Abusi Indicibili”

image Fermo restando che per essere considerato colpevole bisogna avere una condanna definitiva, e lo dico non per retorica ma perché credo fermamente in questo fondamentale principio, volevo segnalarvi a proposito del direttore della Selex Manlio Fiore quanto è riportato oggi, domenica 20 novembre 2011, da “la Repubblica” (pagg 12 e 13) e da altre fonti di informazione (web, TV).

E allora mi domando se, prima di esprimere solidarietà a scatola chiusa, come fatto dal Consiglio Comunale di Bacoli in data 24/6/2010, con la sola opposizione del Consigliere Josi Gerardo Della Ragione, che riuscì a strappare almeno una revisione del documento, non bisogna essere molto ma molto più prudenti.

Alessandro Parisi
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Di seguito riporto l’articolo apparso oggi su “la Repubblica”

Il supermanager Selex finisce nei guai anche per pedofilia

001Nell’affare Enav-Finmeccanica si affaccia un primo, orribile segreto di cui non si fa menzione nell’ordinanza del gip Anna Maria Fattori, ma di cui esistono inequivocabili evidenze istruttorie. Un segreto che nulla ha a che fare con la corruzione del denaro, ma molto con quella dell’anima.

Manlio Fiore, 54 anni, direttore tecnico di “Selex Sistemi integrati”, da ieri detenuto in una cella di Regina Coeli, dovrà rispondere alla Procura di Roma non solo del suo ruolo nel Sistema infetto degli appalti Enav, ma di un’accusa terribile, se possibile ancora più terribile per un padre quale lui è: pedo-pornografia.

È storia di questi ultimi mesi di indagine. Fiore, manager che siede alla destra dell’ad di Selex Marina Grossi, viene iscritto al registro degli indagati nell’autunno del 2010. Prima Lorenzo Cola, ex “consulente globale” di Finmeccanica, quindi Tommaso Di Lernia, lo indicano nei loro interrogatori con il pm Paolo Ielo come «lo snodo operativo in Selex per la costituzione del Sistema Enav».

È Fiore — spiegano — che «garantisce il meccanismo della sovrafatturazione o della fatturazione per operazioni inesistenti» in grado di creare quei fondi neri che devono soddisfare gli appetiti della Politica e dei manager corrotti in Enav.

È Fiore — spiega Cola — che ha ereditato e perfezionato un oliato meccanismo di corruzione che è stato battezzato quando “Selex” si chiama ancora “Alenia” e al timone è Paolo Prudente.

È Fiore — aggiunge — il manager cui la Grossi «ha delegato » il lavoro sporco delle tangenti. Che dunque tratta con Marco Iannilli e Tommaso Di Lernia, gli addetti alla creazione delle provviste nere.

I carabinieri del Ros perquisiscono d002  unque nei mesi scorsi l’ufficio e l’abitazione di Fiore. Trovano riscontri documentali alle parole di Cola — a cominciare da «un prospetto programmatico » che ha ad oggetto «undici offerte Enav per gli anni 2009- 2010 «con l’indicazione del valore del contratto e ipotesi già formulate di assegnazioni esterne a tre unici fornitori, Print Sistem, Arc Trade, Tecno Sky» — sequestrano un computer di cui esplorano l’hard disk.

I carabinieri cercano altre prove della malversazione. Si trovano di fronte ben altre evidenze che fonti inquirenti definiscono «sconvolgenti». Almeno un centinaio di foto pedopornografiche con bambini in tenerissima età su cui si consumano, almeno visivamente, «abusi sessuali indicibili», al punto che, tra gli investigatori, qualcuno non ha avuto neppure la forza di vedere. E con le foto, decine di email in cui Fiore corrisponde emozioni e desideri con un ramificato network di pedofili.

Il manager di Selex, che ignora la scoperta degli inquirenti (ma verosimilmente la immagina, dopo il sequestro del suo computer) viene così iscritto con un’ulteriore ipotesi di reato al registro degli indagati — pedo-pornografia — e questa parte dell’istruttoria che lo riguarda viene stralciata e affidata ad un altro pubblico ministero (Santucci) che ora procede nei suoi confronti.

Leggi Anche:

Selex nei Guai, Corruzione e Mazzette per “Appalti Facili”: Restano le Amicizie con la Politica Bacolese

Etichette: ,

12 Commenti:

Alle 20 novembre 2011 22:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Roberto Pugliese
CHE SCHIFO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 
Alle 20 novembre 2011 22:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Tobia Esposito
Ke skifo!!!!!!!!!!

 
Alle 21 novembre 2011 08:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

mai fidarsi del proprio vicino..............potrebbe avere tanti scheletri nell'armadio............

 
Alle 21 novembre 2011 09:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

la difesa di ufficio dei diridenti selex fatta con supponenza e protervia dal sig Macillo e la derisione nei confronti di josi lo qualificano speriamo che gli anziani suo bacino di voti lo prendano a calci nel c***

Samuele

 
Alle 21 novembre 2011 11:09 , Anonymous Bacolese ha detto...

bisognerebbe LINCIARLO sta MER:.........A fargli quello che fanno sui bimbi

 
Alle 21 novembre 2011 11:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rory Mariarosaria Rastelli
!!!!!!!!

 
Alle 21 novembre 2011 12:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

non so se c'e' un collegamento,ma anche un nostro compaesano si e' dimesso da un incarico importante da non so se finmeccanica o ansaldo.non e' che.............

 
Alle 22 novembre 2011 18:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Buttiamolo nel lago Fusaro(vivo) tanto è inquinato da loro stessi,sai che divertimento.

 
Alle 23 novembre 2011 09:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

...ahi ahi ahi piccoli censori crescono...se non gradite il contenuto dei post (per quanto, sinceramente, esenti da diffamazione, offesa od insulti, ed invece propositivi di allegri consigli), filtrateli PRIMA della pubblicazione, e non qualche giorno dopo...ci si fa una magra figura...a cosa dobbiamo tale solerzia postuma ? lamentele ? minacce? promesse ?

 
Alle 23 novembre 2011 09:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Salve a tutti. Siamo i colleghi del "mostro" che voi state commentando. Avete per caso notizie serie al riguardo? Dal momento che non c'è per ora nessuna inchiesta della procura vorremmo sapere come il Sig. "Bacoli", Repubblica e il Corriere hanno avuto questa informazione. Noi speriamo tutti che non sia vero nulla ma ci chiediamo se in questo caso tutte queste persone che si sono precipitate a sbattere il mostro in prima pagina poi daranno altrettanto spazio ad un eventuale smentita? grazie. Sofia

 
Alle 23 novembre 2011 10:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

FATE ATTENZIONE... Sarà mica un caso che quei PC sono in mano alle forze dell'ordine da più di un anno senza che nessun avvocato abbia mai assistito all'analisi dei PC? Sarà mica un caso che i file in questione sono stati ritrovati in "chiavette usb custodite insieme ai fascicoli delle pratiche aziendali " in un ufficio in cui molti possono accedere facilmente? Sarà mica un caso che il manager in questione è sempre stato un "avversario" dell'amministratore delegato Marina Grossi?
Come diceva Bacone "Calunniate, calunniate, qualcosa resterà."

 
Alle 23 novembre 2011 11:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

la difesa di ufficio dei diridenti selex fatta con supponenza e protervia dal sig Macillo e la derisione nei confronti di josi lo qualificano speriamo che gli anziani suo bacino di voti lo *****************************

Samuele

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page