This page has moved to a new address.

Bacoli, Continua la Battaglia Contro le Discariche: Il Coordinamento NO CAV Arriva in Consiglio Comunale

Freebacoli: Bacoli, Continua la Battaglia Contro le Discariche: Il Coordinamento NO CAV Arriva in Consiglio Comunale

domenica 11 dicembre 2011

Bacoli, Continua la Battaglia Contro le Discariche: Il Coordinamento NO CAV Arriva in Consiglio Comunale

imageGrande successo per la Commissione Ambiente tenutasi lo scorso venerdì presso la sala Giunta del Municipio di via Lungolago: le istanze del Coordinamento NO CAV saranno portate in Consiglio Comunale.

L’assise istituzionale era stata convocata per la discussione di un unico punto all’ordine del giorno: “Accordo di Programma - Gestione rifiuti - Relazione in merito alle cave” per comprendere quindi dove saranno accumulati i rifiuti biostabilizzati con codice CER 19.05.03.

I Lavori della Commissione

Il Presidente Luigi Illiano apriva i lavori grazie alla presenza dei consiglieri Aldo Scotto di Vetta e Francesco Macillo con cui era possibile raggiungere il numero legale per via della contemporanea mancanza di due consigliere su cinque.

Dopo l’audizione dell’assessore competente Scotto di Vetta sulla cartografia della relazione dove venivano indicate le otto cave individuate sul territorio di Bacoli, reperite dalla Provincia di Napoli a seguito di un documento di ben 10 anni fa, i cittadini presenti all’assise hanno preso parola chiedendo di intervenire immediatamente vista l’inerzia dell’amministrazione Schiano.

imageDa settembre ad oggi difatti sono state fatte solo delle semplici osservazioni alla Provincia senza nessun riscontro, e vista la pericolosità di una futura emergenza rifiuti, ci si potrebbe trovare dinanzi all’apertura di una delle otto cave, come accaduto alla discarica di Chiaiano, da un momento all’altro.

Assente Marotta, Decade Laringe: Mai Presente in Commissione

Pertanto la rappresentanza del Coordinamento NO CAV presente in aula ha chiesto a gran voce di far deliberare sul tema il consiglio comunale entro dicembre 2011, per informare la Provincia di Napoli (e quindi lo stesso Ermanno Schiano che continua a rivestire sia il ruolo di sindaco che quello di consigliere provinciale di maggioranza).

Con l’unanimità dei presenti, escludendo il voto per assenza del Consigliere Marotta e la decadenza del Consigliere Laringe, mai presente alle riunioni della commissione e capace di collezionare ben 5 assenze su 5 riunioni sin ora tenute, si è proceduto alla stesura di un deliberato da far approvare a breve in Consiglio Comunale.

image La Proposta di Deliberato

Il testo della delibera d’indirizzo recita più o meno in questo modo:

“Preso atto della relazione sulle otto cave da decenni dismesse e la forte urbanizzazione dei siti individuati,
Visto il Piano regolatore generale e considerata l’alto tasso di morbilità e mortalità per tumori cosi come dimostrato da relazioni scientifiche dell’ Organizzazione Mondiale della Sanità
Decisi di tutelare la salubrità dell’ambiente e la salute pubblica della collettività
Si delibera di non voler costituire dette cave cosi come individuate nella relazione sopradescritta e di future individuate da qualsiasi ente quali siti di discarica per qualsiasi genere di rifiuto”.

Dario Perreca
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Cave di Rifiuti, Ecco Quali Saranno le Discariche a Bacoli e Monte di Procida: I Sindaci Fanno Finta di Non Sapere
http://freebacoli.blogspot.com/2011/11/cave-di-rifiuti-ecco-quali-saranno-le.html

Etichette: , , , ,

1 Commenti:

Alle 11 dicembre 2011 19:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Maurizio Nappa
Più che altro ci sarebbe da chiedersi che c'entra Laringe con l'ambiente... Ma forse sono lontano da troppi anni per capire...

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page