This page has moved to a new address.

Incredibile a Miseno, Filo Spinato Lasciato Scoperto sulla Spiaggia: Vergognoso Silenzio di Comune e Capitaneria - VIDEO

Freebacoli: Incredibile a Miseno, Filo Spinato Lasciato Scoperto sulla Spiaggia: Vergognoso Silenzio di Comune e Capitaneria - VIDEO

giovedì 26 gennaio 2012

Incredibile a Miseno, Filo Spinato Lasciato Scoperto sulla Spiaggia: Vergognoso Silenzio di Comune e Capitaneria - VIDEO

image Pericolo costante sull'arenile di Miseno: filo spinato lasciato alla mercé di tutti presso i lidi militari. Nessun intervento da parte di Comune di Bacoli e Capitaneria di Porto. L'arenile di Miseno e Miliscola si trasforma in un esteso campo di battaglia, solleticando l'attenzione di cittadini increduli e giornalisti di tv e carta stampata.

Continua la polemica sulla decisione delle forze dell'ordine presenti sull'arenile cittadino, di difendere i propri manufatti in inverno attraverso grossi rotoli di filo spinato lasciati cadere proprio sull'area di confine riservata al passaggio di bagnanti, tra cui numerosi bambini.

Gli stessi che, inavvertitamente, potrebbero ferirsi una volta giunti in contatto con i cavi di difesa, tipicamente bellici e che richiamano alla memoria quando, quest'estate, le forze militari ospitarono presso l'arenile imagepubblico anche una portaerei da guerra, rimasta ancorata a poche centinaia di metri dalla battigia per un’intera giornata.

La Petizione Estiva: Spiagge Libere

Una questione particolarmente spinosa, che già decenni fa infiammò il dibattito politico in città, la quale fa il paio con quanto successo la scorsa estate, tra proteste e mobilitazioni popolari. In quei mesi migliaia di persone in strada richiesero con forza la spiaggia libera nonché il rispetto dei regolamenti comunali.

Alla petizione popolare, sottoscritta da ben duemila persone e promossa dal Comitato Spiagge Bene Comune – Area Flegrea, non è ancora giunta alcun tipo di risposta.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: ,

15 Commenti:

Alle 26 gennaio 2012 09:18 , Anonymous Espo Opensea ha detto...

wee ma addo' cazz stamm su una spiaggia Iraniana

 
Alle 26 gennaio 2012 09:19 , Anonymous Esposito F ha detto...

wee ma addo' cazz stamm su una spiaggia Iraniana

 
Alle 26 gennaio 2012 12:19 , Anonymous Ospite ha detto...

Ciro Ceneri ‎....d'inverno
i militari tirano fuori che ...l'area è zona militare e difatti è così
(come da info contenute nei miei precedenti commenti) ...poi d'estate le
basi logistiche diventano lidi ......questo è il nocciolo della
questione a cui noi Bacolesi, e non, ci
dobbiamo ribellare .....anche con le liberalizzazioni questa resta una
zona militare ....e, pertanto, se i militari vogliono usufruire delle
ns. spiagge "abusivamente", essendo basi e non lidi, devono ristabilire
la pacifica convivenza con la cittadinanza bacolese esistita per 40 anni
e modificata solo da qualche anno a questa parte coni la famosa
ordinanza sindacale, peraltro illegittima in quest'area ....pertanto,
dobbiamo chiedere il ripristino delle "corde" e delle aree di libera
balneazione preesistenti per 40 anni.....o spiaggia per nessuno ....s'è
le aree miitari non sono basi logistiche ....e i militari sono "abusivi"
allora ......questa estate dovremmo occupare ....anche noi le spiagge
"abusivamente"..

 
Alle 26 gennaio 2012 13:03 , Anonymous Ospite ha detto...

Gamba Terry
lasciate
libere la spiaggia. nn ci servono più i militari, nn dobbiamo
proteggere più le nostre coste da improvvisi attacchi nemici. esse,
invece, vanno solo protette da una politica clientelare che continua a
garantire privilegi in cambio di voti

 
Alle 26 gennaio 2012 15:47 , Anonymous Ospite ha detto...

Roberto Della Ragione
UNA VERGOGNA SENZA FINE : GIU' LE MANI DALLE SPIAGGE LIBERE !!!!!!!!!!!!!!

 
Alle 26 gennaio 2012 19:41 , Anonymous Ospite ha detto...

Mariateresa Gamba ma sono impazziti!!?!?

 
Alle 26 gennaio 2012 19:42 , Anonymous Ospite ha detto...

Francesco Franco Di Fraia ma come se ridotto il mio paese?? che roba è afganistan !!

 
Alle 26 gennaio 2012 19:43 , Anonymous Ospite ha detto...

Carlo Sorrentino ma allora!! non capite che Bacoli è un paese abbandonato

 
Alle 27 gennaio 2012 10:23 , Anonymous Ospite ha detto...

Pascal Cuccurese Io condivido questo link per rendere visibile di cosa sono capaci questa gente anche al nord dove vivo.

 
Alle 27 gennaio 2012 10:23 , Anonymous Ospite ha detto...

Sergio Travi Ma è zona militare... Voglio vedervi quando i saraceni attaccheranno dal mare...

 
Alle 27 gennaio 2012 19:26 , Anonymous mario ha detto...

a parte tuti i commenti positivi o negativi che si vogliono fare.............io chiedo e dico a chi ha tirato giù le reti di protezione PERCHE' NON TI CIONCHI LE MANI E TI STAI FERMO NA VOTA E PE SEMP...........in modo che i militari fanno i militari e tu fai la persona perbene????????? poi voglio ricordare a tutti i disfattisti delle spiagge militari, che noi bacolesi facciamo i bagni gratis grazie a loro, perchè altrimenti per accedere alle spiagge private gestite da altri bacolesi dovremmo spendere molti soldini..................capito mi hai. 

 
Alle 28 gennaio 2012 12:16 , Anonymous Peppino Giardino ha detto...

A questo Mario cosi benevole nei confronti di questi "militari balneari" pagati per altro con i nostri soldi dico solo che sono loro che ci devono ringraziare se fanno i bagni gratis con i loro
familiari (peraltro sono una piccola  parte, il resto sono tutti "borghesi" PAGANTI) peraltro che 
c.... ha di strategico una lingua di terra abitata e urbanizzata! Fanno impresa con il nostro territorio e li dobbiamo pure ringraziare ma per piacere.  Salvaguardiamo il nostro bel paese da sta gentagl' e lottiamo per le spiagge LIBERE e MANUTENZIONATE  !!!!!!!

 
Alle 28 gennaio 2012 15:33 , Anonymous Ospite ha detto...

Franklyone

Sarebbe giusto. Il problema però non è "liberare" (da chi?) il
bellissimo arenile, già tentato numerose volte negli ultimi
quarant'anni, ma gestirlo dopo averlo "liberato".
Il popolo bacolese ha dimostrato nel tempo che preferisce la comodità
dell'ingresso gratuito ( nessuno ha MAI negato l'accesso ai Bacolesi)
unitamente all'uso, sempre gratuito, dei servizi (bar, mensa, docce,
locali igienici ecc.) gestiti dai militari.
Insomma: la botta piena e.....critiche feroci e, queste sì, gratuite ai
militari. Gli stessi che, pur nella loro fastidiosa e arrogante
presenza, hanno garantito fin qui l'integrità dell'area. Fosse stata
nelle mani dei Bacolesi, ora sarebbe una cloaca a cielo aperto, al pari
delle altre aree.

 
Alle 28 gennaio 2012 15:33 , Anonymous Ospite ha detto...

annuro

Che un pezzo di spiaggia venga recintato con filo spinato e'
scandaloso.L'interrogativo su chi pagherebbe eventuali danni fisici a
malcapitate persone e' piu' che legittimo.Forse l'Esercito ha confuso il
litorale Flegreo con la Normandia...

 
Alle 28 gennaio 2012 15:34 , Anonymous Ospite ha detto...

gianluca.attanasio

Una cosa che si commenta da sola! io ci avrei messo anche qualche
MINA ANTI UOMO, non si sa mai potrebbe tornare utile!! Cosa dire, meglio
prendersela a ridere, ma certo chi ha partorito questa idea, e chi l'ha
autorizzata, meriterebbe di marciare per una settimana sotto al sole
cocente del deserto. Ormai in Italia non esistono più regole, ognuno fa
quello che gli pare, e tutto sotto gli occhi impotenti della Politica
Locale che invece di difendere i propri cittadini da abusi (e questo lo
è), dalla mala amministrazione, resta a guardare inerme, arroccata nei
suoi palazzi di potere. Inutile dire che invece del filo spinato
potevano fare una bella ed ecologica palettizzazione, o mettere una
decina di militari a guardia, visto il gran lavoro che fanno
quotidianamente avrebbero speso bene il loro tempo a difendere i confini
di Stato, OPS... di spiaggia. Cari amici, questa è l'Italia, ma io mi
chiedo quando la cambieremo? Io inizierei a chiedere spiegazioni al
Sindaco, nel caso non ne dia, mandatelo a casa! Grazie Gianluca
Attanasio Campione Italiano di Nuoto Paralimpico

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page