This page has moved to a new address.

FOTO SCONTRINO - Anche il "Lido Esercito" Fa Pagare la Discesa in Spiaggia

Freebacoli: FOTO SCONTRINO - Anche il "Lido Esercito" Fa Pagare la Discesa in Spiaggia

domenica 2 settembre 2012

FOTO SCONTRINO - Anche il "Lido Esercito" Fa Pagare la Discesa in Spiaggia

Tormento illegalità sul litorale flegreo, a Miseno anche l'Esercito impone il pagamento della discesa in spiaggia: lo Stato, rappresentato in questo caso dalle forze armate, viola una propria norma.

A documentare la palese infrazione al Regolamento del Demanio Marittimo è addirittura uno scontrino fiscale da cui si evince con chiarezza il pagamento di una somma di denaro per la discesa dall'entrata d'accesso verso il mare.

E' un bagnante locale, infastidito per la fastidiosa gabella marinara, ad aver immortalato la ricevuta consegnatagli nel giorno di Ferragosto dalla Flegrea Beach Service, cooperativa a cui è stata affidata dall'Esercito la gestione del noto stabilimento balneare presente in Miseno.

Area Militare Senza Senso

Lì dove le forze armate hanno la possibilità di utilizzare la spiaggia per mere esercitazioni miliatare, alla stregua quindi di un'area logistica serenamente sistemata in battigia ed al confine con altre decine di lidi privati dediti, come tra l'altro anche lo stesso Esercito e altri lidi militari della zona, al'erogazione di servizi per finalità di guadagno economico.

In una delle poche aree belliche presenti al mondo in cui, dietro pagamento, anziché consegnarti mine, proiettili e fucili, ti preparano un comodo lettino con tanto di ombrellone. Dove al posto della divisa mimetica è possibile scendere in guerra con pantofole, costume ed asciugamano in spalla con tanto di crema abbronzante.

La Legge

Una situazione tanto paradosale, già praticata anche dal limitrofo lido militare CRDD, per cui non resta che citare la Finanziaria 2007 che all’art. 1 comma 251 stabilisce: "E’ fatto obbligo per il titolare delle concessioni di consentire il libero e gratuito accesso e transito, per il raggiungimento della battigia antistante l’area ricompresa nella concessione, anche al fine della balneazione".

Ora, con tanto di prove alla mano, urge un'azione di chiarezza da parte dele autorità di controllo e del Comune di Bacoli (attraverso l'assessore al Demanio Giuseppe Carannante, il presidente della commissione Demanio Antonio Carannante ed il responsabile di settore Umberto Pini).

L'obiettivo è quello che si metta quantoprima la parola "fine" ad una situazione paradossale innescata proprio da una struttura (in questo caso l'Esercito) che dovrebbe improntare, più di ogni altro, ogni propria azione a principi di giustizia, trasparenza e legalità.


Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , ,

64 Commenti:

Alle 2 settembre 2012 02:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

che vergognaaaaaaaaaa

 
Alle 2 settembre 2012 02:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma io dai privati pago di meno il lettino lo pago 4 euro e la discesa se prendo il lettino non la pago e non pago nemmeno se dico vorrei scendere e non sostare sul vostro lido non hanno mai obiettato i privati ,ma dove siamo arrivati con questi militari che tra l'altro hanno già uno stipendio ,non capisco perchè devono avere questo secondo lavoro .

 
Alle 2 settembre 2012 02:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Senza parole.Anzi solo una ...ridicoli!

 
Alle 2 settembre 2012 07:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Maison Sarina
mado'!

 
Alle 2 settembre 2012 07:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lucia de Cicco QUELLO KE NN CAPISCO KM SI UTILIZZWEWBBW IL LETTINO PER LA SOLA FORZA DEL PENSIERO..IL COSTO DEL LETTINO SOTTOINTENDE LA DISCESA

 
Alle 2 settembre 2012 07:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

Carlo Sorrentino queste cose accadono solo qui, ma questi signori pagano tutte le utenze al nostro benefattore municipio?

 
Alle 2 settembre 2012 07:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

antonio scotto di luzio

viva ANGELA MERKEL....

 
Alle 2 settembre 2012 07:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma quale trasparenza, gli amministratori ed i consiglieri del pd e del pdl li difenderanno giustificandoli '' ma pagando la discesa si pagano i servizi che si usano all'interno del lido come i bagni, ma poi dove si è mai visto ciò, è come se andassi al ristorante e poi nello scontrino metterebbero la voce bagni....'' cè anche una legge regionale che impone la discesa libera e gratuita e come sanzione cè il ritiro della concessione.... che vergogna questi fantomatici proprietari di bacoli

 
Alle 2 settembre 2012 08:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gino Jack Quartese ma io non capisco,la discesa e' libera o no?

 
Alle 2 settembre 2012 09:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

Il Paese che non c è.......e nemmeno la vergogna di CHI occupa posti e ruoli che dovrebbero difendere i diritti dei cittadini tutti!Ma quando c è in mezzo la pecunia......

 
Alle 2 settembre 2012 10:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

politici bacolesi e sopratutto BACOLESI svegliaaaaaaaaaaaa ci stanno mettendo il cappio al collo in casa nostra.

 
Alle 2 settembre 2012 10:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Armando Derviso
Per legge l'accesso alla battigia deve essere garantito dalla pubblica via gratuitamente, in quanto parte di area demaniale non assoggettabile a concessione e di libera fruizione!! Incredibile!!!

 
Alle 2 settembre 2012 10:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Samuele Carannante
La discesa utenti e' per coloro che usufruiscono della spiaggia data in concessione e dei servizi che vi sono in loco...non per chi deve raggiungere la battigia.

 
Alle 2 settembre 2012 10:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Simone Scotto Di Carlo
Per Samuele: allora la voce di spesa richiamata nello scontrino è errata. Bisognava scrivere: "fruizione servizi spiaggia".

 
Alle 2 settembre 2012 10:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Marianna Guaccio
beh, sulla base dello scontrino, si può fare denuncia

 
Alle 2 settembre 2012 11:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mario Capuano ‎'
e le stelle stanno a guardare....'

 
Alle 2 settembre 2012 11:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

Stefania Costigliola
Scusate ma siete mai stati all'estero???...la discesa è e deve essere gratuita...la spiaggia e il mare sono di tutti e non di un privato....poi se si vuole usufruire de servizi offerti in loco è un altri paio di maniche...

 
Alle 2 settembre 2012 11:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

Aldo Tiano
x che noi bacolesi questo meritiamo xche nu zimm buon

 
Alle 2 settembre 2012 11:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo Xciò Folletto Pironti
bè ke dire...la cosa è ancor più grave perchè nel sistema informatico hanno inserito tutta la descrizione...quindi attenuanti/scusanti non esistono...rabbrividisco quando sono le istituzioni ed i loro concessionari a far cose simili ;-)

 
Alle 2 settembre 2012 11:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

Fabrizio Sioux
semplicemente ILLEGALE! diffondiamo. Grandi ragazzi!

 
Alle 2 settembre 2012 11:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giovanni Caruso
IN TUTTO QUESTO IL MARE STA SEMPRE NELLE STESSE CONDIZIONI.UNA VERGOGNA SU VERGOGNA.QUANDO CI RIAPPROPIEREMO DEI BENI COMUNI QUESTO NON SARA' PIU' POSSIBILE.

 
Alle 2 settembre 2012 12:15 , Anonymous Anonimo ha detto...

Fortunato Flavio Ciliberto
Non è da ieri che la fiducia nelle Armi, nelle Istituzioni, sta scemando.

 
Alle 2 settembre 2012 12:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Michele Carannante
provvedimenti..quando si prendono...invece di parlare..

 
Alle 2 settembre 2012 12:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

Questa estate sono stato in vacanza in sardegna. Altro mare, certamente non paragonabile nemmeno lontanamente a quello della costa flegrea. Ebbene, la prima cosa che ho notato è che su tutte le spiagge e calette dove sono stato, non vi erano lidi privati. Cioè, l'accesso al mare e la fruizione della spiaggia (con o senza i 5 metri) erano completamente gratuiti. Poi mi sono guardato intorno e, fatti due calcoli, ho capito per quale motivo un bene di così immensa bellezza è gratuito per tutti. Semplice: perchè il mare e le spiagge sono l'attrazione turistica e quindi resta gratuito...il lucro (o profitto, quindi lavoro, ricchezza e sviluppo locale) sta su ciò che è stato creato attorno al mare e alle spiagge, ovvero parcheggi, servizi in spiaggia privati, bar, ristoranti, agriturismo, B&B, alberghi, supermercati, artigianato locale e tanto tanto altro ancora.
Morale della favole: lì non ci sono solo tre o quattro papponi che si arricchiscono mentre tutti gli altri restano a guardare o a lamentarsi come facciamo noi, ma tutti, chi più chi meno, vivono di turismo, sano turismo, fatto di servizi d'eccellenza e di ottima qualità ricettiva.
In sintesi, il bacolese ha molto ma molto da imparare dal fratello sardo.
Mario della Ragione

 
Alle 2 settembre 2012 13:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

se per questo anche l'areonautica

 
Alle 2 settembre 2012 13:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Luigi Martino
Passano gli anni ma non siamo mai in grado di riappropriarci della nostra terra. E quando lo facciamo la regaliamo a pochi

 
Alle 2 settembre 2012 14:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Filomena Esposito
tutta l'estate è stata così, perchè ne parlate solo ora che stiamo a settembre???????????

 
Alle 2 settembre 2012 14:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

Maria Coletti
che schifo io a bacoli le vacanze non le faro´piu´!!!

 
Alle 2 settembre 2012 14:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

io non credo sia vero...tutte le volte che ho acceduto alla spiaggia tramite l'esercito ho sempre detto che dovevo andare alla spiaggia libera e nessuno mai mi ha chiesto d pagare la discesa...

 
Alle 2 settembre 2012 14:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

antonio scotto di luzio

Egregio sig. Mario Della ragione, io credo che Lei abbia perfettamente ragione.

 
Alle 2 settembre 2012 14:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Valeria d'Alesio
ed io che mi sono meravigliata perchè ad agropoli si paga 13e solo x la discesa in spiaggia.......

 
Alle 2 settembre 2012 14:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Paco Frank Angeloni
credo che tutto ciò è riferito ai non residenti

 
Alle 2 settembre 2012 14:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

apparte che non è cosi perche l'articolo dice di bagnante residente....ma se anche fosse...la legge vake er tutti mica solo per i bacolesi!

 
Alle 2 settembre 2012 14:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giovanni Caruso
TUTTO QUESTO CON LA PROTEZIONE DI CHI DEVE CONTROLLARE IL BENE COMUNE

 
Alle 2 settembre 2012 14:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Biagio Enzo Crazynight
braviiiiiiiiiiiiii uno schifo """""""""""""""""" questa è italia???

 
Alle 2 settembre 2012 14:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

Luca Arnone
tutte le volte che sono passato per l'esercito, la marina militare, il crdd, l'aeronautica per accedere alla spiaggia nessuno mi ha mai chiesto di pagare il passaggio...

 
Alle 2 settembre 2012 15:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

No è bacoli guarda Monte di Procida ad esempio.

 
Alle 2 settembre 2012 17:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma cosa vogliamo aspettare ancora,è finito il tempo delle chiacchiere riprendiamoci le NOSTRE spiagge.

 
Alle 2 settembre 2012 17:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

MARIO DELLA RAGIONE SINDACO SUBITO!

 
Alle 2 settembre 2012 18:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

Azzurra Web Campi Flegrei
sono anni...i militari devono lasciare i lidi,oppure che lo gestiscano i militari stessi,come un tempo !....ora bisogna un controllo alle casse di questa fantomatica cooperativa....e delle altre,comprese MARINA ED AERONAUTICA,CRDD,POMPIERI,

 
Alle 2 settembre 2012 18:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lubrano Lobianco Nicola
Ed è gestito da paesani !!!!!!!!!!

 
Alle 2 settembre 2012 18:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

Azzurra Web Campi Flegrei
loro lo tolgono...e loro lo mettono...COSE DA PAZZI !!!!...lo diceva anche Vincenzo Salemme hahahaaha

 
Alle 2 settembre 2012 18:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ghino di Tacco

Viva Bettino Craxi, sarebbe stato un grande sindaco per i bacolesi.

 
Alle 2 settembre 2012 22:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Allora vorrei ricordare a tutti coloro che hanno commentato questo post, la discesa è libera e gratuita, non l'hanno mai fatta pagare, eppure hanno fatto sempre passare le persone senza mai chiedere 1 € ....nello scontrino in foto, è stato richiesto un ombrellone + 1 lettino per un totale di € 6,50. Sinceramente da utente e non solo, mi da fastidio sentir dire certe cose, (senza che nessuno di voi, conosce realmente le cose)...quando per tutta l'estate i bacolesi,sia ragazzi che adulti hanno lasciato ogni giorno, la spiaggia, come se fosse una discarica e son venuti tutti i giorni. Detto questo, chiederei a coloro di free bacoli, di controllare prima di scrivere notizie non veritiere, soprattutto quando si legge un'affermazione simile : "Lì dove le forze armate hanno la possibilità di utilizzare la spiaggia per mere esercitazioni miliatare, alla stregua quindi di un'area logistica serenamente sistemata in battigia ed al confine con altre decine di lidi privati dediti, come tra l'altro anche lo stesso Esercito e altri lidi militari della zona, al'erogazione di servizi per finalità di guadagno economico" ...

- vorrei ricordare che son già vari anni che ci sono dei privati che gestiscono questi lidi, quindi non essendo il 1° anno a gestirli, mi sembra un'affermazione un pò inutile.

 
Alle 2 settembre 2012 23:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

Maria Rosaria Lucci
ok allora mo siamo propio apposto ...........RIDICOLI!!!!!!!

 
Alle 2 settembre 2012 23:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

Marco Guardasole
che mi significa la pubblicazione di questo scontrino? E' illegale? Denunciateli! Andate con questo scontrino dalla Guardia di Finanza o alla Capitaneria di Porto... le solite cose all'italiana, tutti si indignano ma nessuno fa un caxxx!

 
Alle 2 settembre 2012 23:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

Pasquale Gritto
per l'acqua bene comune è intervenuta la Corte Costituzionale !!! ma il mare nonè anch'esso un bene comune !!??? perchè non si organizza un referenduma per il mare libero ??? ma libero veramente da ogni concessione a privati !!!

 
Alle 2 settembre 2012 23:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

Franca Guarnieri
povera Italia!!!!

 
Alle 3 settembre 2012 00:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

Onestamente mi fa un po schifo leggere questi commenti...se non fosse per questi lidi militari noi bacolesi col cavolo potremmo andare al mare...vi preoccupate per la discesa,che io da anni non ho mai pagato,ma si tace sui prezzi che gli altri lidi hanno sull'acqua,bevande,cibi...e per non parlare del parcheggio..Aggiungo anche che se la spiaggia fosse libera per come siamo incivili sai che discarica diventerebbe!!!!

 
Alle 3 settembre 2012 00:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

Pasquale Nicolella
I lidi militari sono i primi a non rispettare la legge. Non solo fanno pagare la "discesa a mare" ma, addirittura non rilasciano gli scontrini fiscali. Mi sono recato qualche giorno fa al CRDD dove, sia per il pranzo, che per l'ingresso non hanno rilasciato alcuno scontrino fiscale.

 
Alle 3 settembre 2012 00:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Annamaria De Masi
beh diranno di aver dato l'ombrellone ad ogni ospite ... visto che ce ne sono 1000 ....tralasciando che è per 4 persone... ormai di militare c'è ben poco ..visto che ai Maronti si pagano di meno ombrellone e lettini..ormai i soldi sono entrati ...le tasse le pagano ...però è chiaro che avranno abusato e che glielo hanno permesso e dal momento che lo stato o demanio sono la stessa cosa nulla di nuovo sotto il sole...

 
Alle 3 settembre 2012 01:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma ke commenti fate??? gelosi di chi lavora o di ki è riuscito ad ottenere qlke gestione dopo snni e anni di sacrifici lavorando x anni solo x pagare gli operai!!!io nn nutro simpatia x i gestori dell esercito ma sicuramente 2,50 nn è la discesa il bacolese nn avrebbe pagato e avrebbe restituito lo scontrino. luna

 
Alle 3 settembre 2012 02:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

Anonimo delle 12 e 44 ci sono stata anche io in sardegna è vero le spiagge sono libere .A rena bianca dopo aver percorso quasi un ora di macchina è libera ma non c'è un bagno ne un bar ne una fontanina ,se parliamo poi di porto cervo o baia Sardinia ci sono lidi privati e non ,i lettini il fitto costa 15 euro e una bottiglia d'acqua naturale al bar costa 6 euro .E per quanto riguarda tutte le spiagge libere della Sardegna bellissima (su questo non c'è che dire)se si riesce a trattenere la pipì e si attrezza di borsa frigo ombrellone e sdraio (ma credo non convenga perchè li anche acquistare un ombrellone una sedia e una bottiglia d'acqua da mettere in borsa frigo è dispendioso) per quanto riguarda le strutture intorno, li non è come da noi si costruiscono alberghi e strutture turistiche come funghi non c'è vincolo paesaggistico da rispettare basta attenersi ai colori e rispettare le strutture tipiche della zona.Qui invece se metti una tenda e ti ritrovi vigili carabinieri capitaneria polizia e pompieri addosso .Quindi non faccia paragoni assurdi Grazie .

 
Alle 3 settembre 2012 02:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Davvero e dove andrà nel mare limpido di licola o in posti rinomati dove non pagherà discesa ma una bottiglia d'acque le costerà come tre litri di benzina o in piscina a 15 euro al giorno a sguazzare in quella putrida acqua composta da candeggina e urina .Ma mi faccia il piacere che per quanto possiate lamentarvi voi di Napoli siamo la zona più conveniente con un mare ancora balneabile.Noi bacolesi quando veniamo a Napoli non ci lamentiamo mica di pagare 2 euro all'ora per il parcheggio che se stessimo dalle 9 del mattino alle 18 di sera ci costerebbe 18 euro ...e voi 5 euro tutta la gionata e vi lamentate ,se io fossi un parcheggiatore di bacoli vi metterei 3 euro all'ora come nei parcheggi di Napoli ,po voglio vedere se ve ne andreste alle 18 dalla spiaggia .

 
Alle 3 settembre 2012 02:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ecco la risposta giusta ...si lamentano di ciò che non dovrebbero che stupidi invece di incrementare il turismo lo dissuadono .Non pensavo che i Bacolesi oltre ad essere cafoni erano pure stupidi .Eppure si dice che i cafoni hanno il cervello fine .Ma questi il cervello se lo sono bevuti non capiscono niente di imprenditoria si salvano solo se arrivano imprese del nord che metteranno si tutto in regola ma poi la discesa costerà tipo 15 euro e il parcheggio ci vorra' un mutuo forse.Hanno le risorse e non le sanno sfruttare via i Bacolesi dalla Campania sono un disonore per Napoli.

 
Alle 3 settembre 2012 02:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mi sa che hai ragione siamo incivili e le spiagge libere qui non devono esistere ,l'unica soluzione giusta è imporre ai lidi un prezzo unificato per i lettini tipo 4 euro ,discesa libera e bibite come in tutti i bar della campania e chi non puo' permettersi di comprare una bottiglina d'acqua ad un euro , se la portasse da casa.per quanto riguarda i parcheggi non sono daccordo per me il prezzo giusto è di un euro all'ora .4 ore sono più che sufficienti per una persona a mare così ci sarebbe un ricambio di persone continuo .

 
Alle 3 settembre 2012 02:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

vi invito ad andare un giorno d'estate sulla panoramica e guardare giù...ma troverete anche su internet delle foto.Noterete vaste e immense aeree militari con grandi spazi tra gli ombrelloni quasi deserte elite per pochi, e subito dopo lidi liberi e privati con gente accalcata .Squallidissimo si potrebbe stare bene in tanti e invece grazie a queste immense aree occupate dai militari non è cosi'

 
Alle 3 settembre 2012 23:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

Chiama la finanza e denunciali o altrimenti chiedo lo scontrino!

 
Alle 3 settembre 2012 23:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non c'è nulla di illegale in quello che hanno fatto. Lo scontrino e' stato fatto ed e' regolare, non viene fatta pagare la discesa ma l'ingresso al lido, dove gli utenti usufruiscono dei servizi offerti. Purtroppo c'è solo molta ignoranza e disinformazione riguardo l'argomento.

 
Alle 5 settembre 2012 02:00 , Blogger Lucia Scotto ha detto...

Lucia Scotto
sono d'accordo con lei sig.ra Filomena , e non direi solo quest'estate credo sia se ricordo bene da tempo immemore sicuramente piu' di 10 anno

 
Alle 5 settembre 2012 20:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

uagliò ma ki si??

 
Alle 5 settembre 2012 21:15 , Anonymous Anonimo ha detto...

la discesa è intesa come un entrata per una persona che non ha preso il lettino o la sedia; quindi erano in due con un solo lettino ed un ingresso. ecco chiarito l'arcano che vi tiene in scacco da un bel po. caro simone penso che tu sia più bravo come consigliere comunale che come ragioniere. e ho detto tutto.

 
Alle 6 settembre 2012 12:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

Via i militari dalle nostre spiagge o in alternativa ridimensionategli gli spazi ,metà di ogni lido militare risolverebbe la piaga della disoccupazione a Bacoli e toglierebbe tanti ragazzi dalla strada ,che potrebbero prendere strade sbagliate, Date lavoro a chi non lo ha i militari hanno già uno stipendio e a Bacoli ci sono troppi ragazzi disoccupati che si accontentano di lavoretti a nero pur di poter andare avanti.Aiutiamo i giovani Bacolesi e non gli estranei già retribuiti dallo stato(Già paghiamo per mantenere militari e forze dell'ordine con le nostre tasse) Largo e precedenza ai giovani del posto .....Bacoli svegli fratellanza tra di noi vogliamoci bene alla faccia di chi sostiene che siamo un popolo di cattivi e invidiosi .

 
Alle 15 settembre 2012 21:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ho da fare una domanda e spero che qualcuno mi risponda: dato che c'ho lavorato sul lido esercito ma con un'altra ditta diciamo privata, chi è che ha accesso ai servizi dello stabilimento, i militari o anche i cittadini comuni? Almeno quando lavoravo io, l'accesso era solo per i militari e i cittadini non pagavano per andare sulla battigia, ma non potevano sostare o fittare ombrelloni lettini e sdraio; a questo punto la domanda è un'altra: il cittadino aveva titolo ad usufruire dei servizi del lido, era cioè un militare? Se si, non credo che si debba lamentare, ma se no, allora non dovete prendervela con i militari, che hanno altre colpe, ma non questa....in questo caso ha torto la società che gestisce il lido che non adempie alla licenza e a questo punto, perchè non vediamo di chi è? Poi se le regole son cambiate............

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page