This page has moved to a new address.

Giunta Schiano, Vince Ancora la "Casta": Nominato un Ex Consigliere di Antonio Coppola

Freebacoli: Giunta Schiano, Vince Ancora la "Casta": Nominato un Ex Consigliere di Antonio Coppola

domenica 2 settembre 2012

Giunta Schiano, Vince Ancora la "Casta": Nominato un Ex Consigliere di Antonio Coppola

Nuove nomine politiche dal costo di poco meno di 20mila euro all’anno: Schiano e la sua giunta riportano in Municipio un consigliere dell’amministrazione guidata dall'ex sindaco Antonio Coppola.

Continua, nonostante le primordiali intenzioni dell’attuale primo cittadino di Bacoli,  lo stretto rapporto tra gli ultimi due governi cittadini.

Ad essere nominato nel Nucleo di Valutazione, tra gli altri, vi è anche Mariano Colandrea, giovane professionista locale eletto nel corso della passata legislatura a sostegno del progetto “d’indipendenza partitica” portato avanti da Antonio Coppola.

Della sua permanenza in Consiglio si ricorda, negli ultimi anni di governo dell’”Imperator Baiae”, un intervento carico di pathos in cui, contrapponendosi al consigliere indipendente Giacomo Perreca, lesse in Assise una relazione tecnico/scientifica dove si accertava che la mitilicoltura all’interno del lago Fusaro (senza ombra di dubbio il bacino lacustre più inquinato e “decrepito” dei quattro laghi flegrei) era da considerarsi cosa lecita e priva di conseguenze sulla salute della popolazione.

Dalle Civiche al Pdl, Secondo dei Non Eletti dopo Cardamuro

Esponente di una lista civica si gettò poi, proprio alla stregua del suo futuro capogruppo Simone Scotto di Carlo (da oltre dieci anni, a prescindere dal colore politico di riferimento, seduto tra i banchi della maggioranza), nel pantano del neonato Popolo della Libertà provenendo dalle schiere berlusconiane di Forza Italia.

Partito, nato dalla fusione tra FI ed Alleanza Nazionale, in cui Colandrea si candidò nuovamente durante le elezioni del 2010 sostenendo questa volta il “percorso” tracciato da Ermanno Schiano, sedicente avversario di Coppola.

Dalla tornata, così come altri e esponenti del passato coppoliano, ne uscì però sconfitto piazzandosi soltanto come secondo dei non eletti tra le fila del Pdl. Anche alle spalle dell’oramai “scomodo” Raffaele Cardamuro, noto ai più per vicende annesse all’abusivismo edilizio cittadino.

Un Nucle Secondo cui Bacoli è un Paese Modello

Amaro responso in parte mitigato, dopo due anni di assenza in Municipio, con la nomina politica (tramite voto unanime della Giunta) all’interno del Nucleo di Valutazione.

Organo di controllo amministrativo che ha il compito “di permettere la realizzazione del processo di valutazione in merito agli obiettivi assegnati ai Responsabili di Settori ed all’unico Dirigente responsabile grandi progetti (Michele Balsamo), in quanto esso è una fase fondamentale del più ampio controllo di gestione”.

In buona sostanza di sorvegliare l’operato dei quattordici caposettori comunali (lautamente retribuiti con i soldi della collettività), valutando se hanno raggiunto o meno gli obiettivi prefissati dall’organo politico.

E per chi si stesse chiedendo come sia possibile considerare “raggiunti” gli obiettivi dati per la buona gestione, cura e valorizzazione di un paese così degradato, sappia che in questi primi due anni e più dell’amministrazione in carica, non si è mai rilevata alcuna bocciatura.

Gli obiettivi sono sempre stati raggiunti e, di riflesso, i soldi pattuiti regolarmente erogati.

Circa 20mila Euro all'Anno, Bacoli Paga

Nucleo in cui la “valutazione” è stata sostanzialmente nulla, poiché analizzando i risultati ottenuti sembra che Bacoli sia paragonabile ad un “paese modello”, a cui per questa nuova tornata verranno aggiunti due nuovi componenti.
Da tre a cinque, con quattro pagati.

E considerato che ognuno di loro percepirà 4500 euro all’anno, la spesa complessiva ricavata dalle tasche dei bacolesi sarà di 18mila  euro per ogni dodici mesi di “dura” e “produttiva” valutazione.

Ancora peggio aveva fatto il commissario Cimmino che due esperti li pagava oltre 20mila euro l'anno.

Nomine Politiche, Meritocrazia Zero

Dei cinque la presidenza è stata affidata all’onnipresente segretario generale Giovanni Schiano Colella Lavina, anch’egli di nomina politica ad inizio di ogni legislatura.

Dal testo della deliberazione dell’esecutivo si evince inoltre che a comporre il “Nucleo” dovranno essere “quattro esperti in tecniche di valutazione e nel controllo di gestione, appartenenti alla Pubblica Amministrazione, a società specializzate in materia o privati professionisti in possesso del titolo professionale espressivo di esperienza in materia”.

Ma, tenuto conto che in ogni caso nomine di tipo politico/clientelare anziché privilegiare il merito vanno esclusivamente a placare le bramosie di questo o quel vertice della casta alla guida della città, nessun curriculum è allegato all’atto amministrativo.

Oltre al segretario ed all’ex consigliere comunale in quota Antonio Coppola, gli altri nominati corrispondo ai nomi di Marianna Di Fraia, Luigi Gallo e Gennaro Merone. Ed un bel nulla è dato sapere sulle loro competenze.

L’unico dato certo è che sono ben graditi da sindaco e assessori e questo, secondo la pseudo-democrazia al comando, dovrebbe bastare per rassicurare i cittadini.

Si poteva pensare di bandire un concorso ad evidenza pubblica scegliendo poi effettivamente secondo curriculum. Ma anche questa volta (a mo di “somma urgenza”) si è preferito assecondare una pura logica medievale di stampo feudale dominata da padroni, vassalli e subalterni.

L'Incoerenza di Ermanno Schiano, Il Peggior Erede di Coppola

Resta quindi, per concludere, sottolineare nuovamente la coerenza del sindaco Ermanno Schiano.

“Il mio governo sarà in assoluta discontinuità con quello del mio predecessore. Condanniamo e rifiutiamo quanto fatto dall’ex amministrazione guidata da Antonio Coppola. Il nostro percorso sarà differente”, esordì più o meno in questo modo l’esponente del Pdl (anche consigliere provinciale con Cesaro) facendo credere una contrapposizione che, e lo dicono i fatti, nella sostanza non esiste.

La stragrande maggioranza dei suoi consiglieri ha sostenuto in passato Coppola, tra il 2002 ed il 2009. Cosa che tra l’altro ha fatto lui stesso sino al 2004.

E chi, candidatosi anche al suo fianco nel 2010, dopo passati “amori coppoliani”, non è stato scelto dagli elettori, viene in ogni caso premiato da “Mo Vengo” attraverso nomine politiche che stonano (e non poco) con ogni principio di trasparenza e meritocrazia.

Valori che mancano totalmente a chi spadroneggia in paese, rappresentando i peggior eredi del decaduto regno del buon Coppola.

E la coerenza? Un optional, e niente più.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

14 Commenti:

Alle 2 settembre 2012 18:45 , Anonymous E' INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA... ha detto...

E la finisse "Mo Vengo" nel dire che lui " eredita i i problemi del passato e delle passate amministrazioni", tra cui, in particolare, quella che lo ha preceduto, ossia a guida Coppola. Che senso ha criticare chi di quella amministrazione faceva parte, in qualità di Consigliere comunale, che con il suo voto manteneva in vita, anno per anno, quell'esecutivo, e poi nominare quello stesso esponente in propri organi politici istituzionali? Ma Coppola, così come i suoi consiglieri, caro Ermanno, andavano bene oppure no? Perchè se mi dici che Coppola non andava bene, ti rispondo che lo sosteneva politicamente (ritenendo, quindi, a suo giudizio, che invece andava bene) proprio chi tu adesso hai nominato: allora, caro Ermanno, ti devi decidere una buona volta...
Senza considerare gli altri lavati con Perlana: oltre a Mariano Colandrea (di cui si sta discutendo) ricordiamo Simone Scotto di Carlo, Salvatore Grande, Giuseppe Esposito, senza considerare i precedenti supporters della consiliatura 2002 -2004 (Gigino "a cavallet", Caraone, Pignazza, Gino Illiano e, per concludere in bellezza, lo stesso "Mo Vengo").

 
Alle 2 settembre 2012 20:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ghino di Tacco

Auguri di buon lavoro al nuovo nucleo di valutazione.

 
Alle 2 settembre 2012 21:45 , Anonymous Antonio Carannante ha detto...

Ricott a coppa a ricott.
Grande Sindaco

 
Alle 2 settembre 2012 23:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rinunciato al vostro compenso, se siete davvero un nucleo di valutazione superpartes...e investite questi soldi per mettere uno sputo di asfalto a via castello e via lucullo che non si può più camminare!
Bacolese incazzato!

 
Alle 2 settembre 2012 23:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

Speriamo che è quello che portò il ticket!!!

W il ticket W bacoli

 
Alle 3 settembre 2012 00:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

per la precisione ricordiamo che Schiano non solo sostenne coppola fino al 2004 in consiglio comunale, ma lo appoggiò con tutte le sue forze al ballottaggio nelle elezioni comunali del 2005 quando coppola fu rieletto

 
Alle 3 settembre 2012 06:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

chi il veterinario? cosa deve valutare, un nucleo di..infezione comunale?

 
Alle 3 settembre 2012 08:15 , Anonymous Anonimo ha detto...

Si possono conoscere il resto dei componenti del Nucleo e che lavoro fanno?

 
Alle 3 settembre 2012 09:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

scelta perfettamente in sintonia con l'attuale standard amministrativo infimo ed infame, che evidenzia qualora non fosse già evidente il continuum con le tracotanti intemperanze del re travicello coppola...ne indovinassero una per sbaglio...

 
Alle 3 settembre 2012 10:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

e noi poveri cittadi cosa possiamo fare? ci rivediamo alle prossime elezioni mie cari.

 
Alle 3 settembre 2012 12:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mario Capuano
CARO ERMANNO, con tutto il rispetto e la 'simpatia' che tengo per il dott. mariano colandrea, nn RIESCO a VISUALIZZARE cosa c'entra un veterinario (bravo nel suo lavoro), in un NUCLEO DI VALUTAZIONE! sono cose da pazzi! con 300 giovani lau
reati che abbiamo a bacoli, tra l'altro disoccupati ed in cerca di uno STRACCIO DI LAVORO primancora di decidere di EVACUARE ALL'ESTERO, voi assumete un professionista 'gia' affermato' che, tra l'altro c'entra come CAVOLI a MERENDA con l'incarico 'gentilmente offertogli'. ermanno! e' mai possibile che 'appena ti muovi' fai RAMMAGGI! EGGHIAAAAA! e 'va trov' gli altri chi sono! ma sicuramente gente che nn avra' certo bisogno di questo piccolo reddito ' ma senz'altro dettato dalla....MANITA!

 
Alle 3 settembre 2012 15:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

mi sia permessa una nota di dissenso : la qualifica professionale del dr. colandrea si attaglia perfettamente alla materia che dovrà trattare...

 
Alle 3 settembre 2012 18:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

MA QUALI 22.000 EURO ? E' UN INCARICO ( NOMINA POLITICA ) CON GETTONE DI PRESENZA DI CIRCA 400 EURO MENSILE ! SI CHIEDE LA CORREZIONE DEL TITOLO INGANNEVOLE POI CHIARITO DEL CONTENUTO DELL' ARTICOLO !
E POI COSA DEVE CONTROLLARE E DECIDERE QUESTO NUCLEO DI VALUTAZIONE FACOLTATIVO E NON OBBLIGATORIO CHE NON PUò CONTROLLARE E DECIDERE UN VETERINARIO ?

 
Alle 4 settembre 2012 07:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

forse la spiegazione è semplicemente che Anche questi giovani nominati nel nucleo, laureati o no, hanno bisogno di un pó di sostegno..al reddito! la crisi è per tutti!

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page