This page has moved to a new address.

Buche in Strade? Cittadino Cade e Denuncia il Comune: Chiesto Risarcimento di 5000 euro

Freebacoli: Buche in Strade? Cittadino Cade e Denuncia il Comune: Chiesto Risarcimento di 5000 euro

venerdì 26 ottobre 2012

Buche in Strade? Cittadino Cade e Denuncia il Comune: Chiesto Risarcimento di 5000 euro

Con delibera di giunta del 19 Ottobre 2012 si è potuto apprendere dal sito del comune di Bacoli, un’altra spesa che poteva essere evitata. La delibera tratta della nomina di un avvocato che prenda le difese del nostro comune da una causa ricevuta in seguito ad una denuncia.

Tale denuncia è avvenuta in seguito di un incidente capitato al signore I.L. il quale nell’attraversare una via del paese non munita di marciapiede, è inciampato in una buca non visibile e non prevedibile per cui in seguito è stato condotto presso il Pronto Soccorso di Pozzuoli a causa delle lesioni riportate dalla caduta.

La Denuncia

Quindi da come si può leggere stesso dalla delibera “ha citato il Comune di Bacoli in persona del Sindaco” …  “a comparire innanzi al Giudice di Pace di Pozzuoli all’udienza del giorno 24.10.2012 con l’invito a costituirsi nelle forme e nei modi stabiliti dalla legge, per ivi sentir accogliere le seguenti conclusioni: accertare e dichiarare la esclusiva responsabilità del Comune di Bacoli nella produzione dell'evento, e conseguentemente condannarlo al pagamento in favore dell'istante di tutti i danni subiti e nonché dei diritti ed onorari di causa con attribuzione al procuratore anticipatario, precisando che il valore della causa è nei limiti di € 5.000,00”

Quindi qualora venisse accettata la responsabilità del nostro Comune saremo costretti a pagare 5000 euro di multa più le spese per il processo, che di questi tempi non possono che essere un grave danno per le malandate casse comunali.

Che fare con ciò? A cosa può servire questo articolo?

Comunicare ciò che Non Va

Si spera di incentivare di più i cittadini , invitandoli a contattare e a segnalare l’amministrazione in particolar modo il X settore al numero 0815231736 (http://www.comune.bacoli.na.it/?idarea=27&centro=area%20della%20visibilit%E0&sottocentro=servizio%20manutenzioni) e il comando dei vigili urbani al numero 0818553291 o 0815234057, per tutti gli eventuali pericoli che si possono trovare lungo le strade del nostro paese. Molti cittadini già lo fanno e ottengo tanti risultati, ma bisogna fare di più, visto che questi casi sono all’ordine del giorno ed ahimè per incidenti ancora più gravi.

Inoltre speriamo che in questo modo il X settore ed il comando dei vigili, grazie all’aiuto di una cittadinanza attiva, siano più presenti e si possano evitare queste cause, che giustamente nascono da chi si sente di aver subito un danno dal Comune.

Qualora poi vi sentiate malauguratamente inascoltati dalle istituzioni, ci sarà sempre il nostro blog che come un grande megafono farà sentire a tutti la vostra voce.

Antonio Carannante
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

6 Commenti:

Alle 26 ottobre 2012 14:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

conosco gente che era caduta dal mezzo impennando,che aveva ben pensato di metere il mezzo nella buca e chiamare l'ambulanza.ecco come si fanno i soldi a bacoli.po addirittur a perè il colmo

 
Alle 26 ottobre 2012 14:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giovanni Carannante
E GIUSTO CHE PAGHI IO SONO CADUTO CON IL MOTORINO MI SI è ROTTO LO SPECCHIETTO E IL MIO ERRORE CHE NN HO CHIAMATO I VIGILE PER COSTATARE IL DANNO,,CMQ A BACOLI L'ASFALTO E SCIVOLOSO ED è PIENO DI BUCHE,LE FOGNE SONO TUTTE SPORCHè E OTTURATE MA NONOSTANTE SONO CONSAPEVOLI DEL FATTO TUTTI SE NE FREGANO TANTO IL FINE MESE ARRIVA SEMPRE..

 
Alle 26 ottobre 2012 16:17 , Anonymous Anonimo ha detto...

Chi sarà l'avvocato che dovrà percepire la parcella.

Con l'inerzia dell'amministrazione campano gli avvocati (i soliti) chi lo sà chi è, ma almeno ci pagano le tasse!!

E NOI PAGIAMO!!!

Peppino

 
Alle 26 ottobre 2012 16:29 , Anonymous Antonio Carannante ha detto...

Vogliamo coinvolgere anche l' Ufficio Tecnico sulla responsabilità su cui versa la rete stradale di Bacoli.
Oppure l' ufficio tecnico rimane sempre fuori dalle responsabilità.
Grazie.

 
Alle 26 ottobre 2012 18:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonella Renzullo
e quando potrebbe essere chiamata in causa la Ditta che cura la manutenzione, o chi ha affidato l'appalto e non ha vigilato?

 
Alle 26 ottobre 2012 18:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Francesca Maio
il responsabile è sempre il comune art. 2051c.c.. Il comune può fare rivalsa sull'azienda appaltatrice se riesce ad accertato la non bontà dei lavori. In ogni caso è l'ente responsabile. Bisognerebbe vedere se questo risarcimento di 5000 è effettivamente reale. Chi e come è stato quantificato. Comunque il comune non ha una polizza assicurativa?

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page