This page has moved to a new address.

Sportello Turismo a MdP: il Comune chiede aiuto ai Privati, ma i Siti restano Abbandonati

Freebacoli: Sportello Turismo a MdP: il Comune chiede aiuto ai Privati, ma i Siti restano Abbandonati

mercoledì 24 ottobre 2012

Sportello Turismo a MdP: il Comune chiede aiuto ai Privati, ma i Siti restano Abbandonati

Torniamo a parlare di sviluppo turistico a Monte di Procida, argomento dolente, più volte trattato dai nostri articoli, ma che sfortunatamente, vuoi per inerzia, negligenze o casi fortuiti, non è mai stato preso seriamente in considerazione dalle varie Amministrazioni che si sono succedute nel corso degli anni. E non si può parlare di sviluppo turistico senza precisare che nel piccolo promontorio flegreo, non solo non si è riusciti fino ad oggi ad incrementare questo settore, ma per giunta, il patrimonio archeologico e naturalistico locale non è stato affatto valorizzato e protetto, ma anzi i beni culturali e paesaggistici di Monte di Procida hanno fin' ora subito solo ripetuti danneggiamenti da parte di vandali incivili, intemperie metereologiche ed incidenti fortuiti quali frane ed incendi.

Beni Archeologici fatiscenti
Si potrebbe affermare che ogni sito pubblico - nessuno escluso - presente nel Comune di Monte di Procida, avrebbe bisogno di adeguati interventi di restauro e miglioramento strutturale, diserbamento, manutenzione e tutto quanto necessario per renderli agibili e pronti ad accogliere turisti e visitatori. Il compianto sindaco Pippo Coppola aveva già iniziato a fare qualcosa a riguardo: un progetto di riqualificazione dell' intero centro flegreo, fu istituito durante la sua consiliatura, ereditato poi per ben 2 mandati, dall' esecutivo del sindaco Franco Iannuzzi il quale, piccoli e minimi sforzi a parte, ha concluso molto poco rispetto a quanto l'iniziativa si proponeva di concludere.

Siti ancora chiusi
 E per "piccoli e minimi sforzi" intendiamo proprio quei passi in avanti che di regola dovrebbero concludere progetti come quello in esame e non rappresentare "l'inizio" dello stesso. Per renderla più semplice: prima ci si dovrebbe preoccupare di ripristinare la fruizione dei beni nostrani e dopo - solo allora - ci si può soffermare sugli ultimi dettagli quali potrebbero essere ad esempio, l'inaugurazione dello Sportello del Turismo. Similmente a chi dice di essere prossimo al matrimonio, pur non avendo nè il consenso della futura sposa, nè la benedizione dei suoi genitori. Ad occuparsi dello Sportello appena citato, è il Consigliere delegato al Turismo Andrea Scotto Lavina il quale, come documentato da un nostro recente articolo, ha il compito di promuovere le bellezze di casa nostra, nonostante molte di esse sono prive persino di ideonea cartellonistica indicativa, recinzioni etc...

E vista l'ardua missione, il Comune corre ai ripari pubblicando sul proprio sito web istituzionale un annuncio pubblico di una "richiesta di collaborazione gratuita per dare libero contributo alla gestione dello Sportello del Turismo" con la quale si spera di reperire qualche investitore privato.

"...la concreta realizzazione di questo progetto è il passo iniziale di un ampio programma volto alla promozione turistica del nostro paese
- afferma il Cons. Scotto Lavina - nostro obbiettivo è quello di infondere il più possibile la cultura dell' estetica con la consapevolezza che un paese bello è fonte di attrazione turistica ed imprenditoriale..."

L' estetica del Degrado
Si parla di cultura dell' estetica?!? Che tipo di attrattiva estetica può avere un sito archeologico che non ha nemmeno subito un sopralluogo per verificare lo stato in cui versa la struttura che dovrà ospitare tusisti e visitatori? Cosa faremo trovare agli "ospiti" di casa nostra? Erbacce, Sterpaglie, Rifiuti, Allagamenti? Ma andiamo avanti

"...Nello specifico - si legge nell' avviso circa le manifestazioni di interesse - le funzioni dello sportello Turismo le funzioni dello Sportello Turistico, a regime dovranno prevedere:· la gestione di ogni informazione utile al turista su ricettività, ristorazione, manifestazioni,trasporti, servizi; la distribuzione dei materiali informativi e promozionali relativi agli eventi, agli itinerari e ailuoghi di interesse della città e del territorio;· la collaborazione con gli operatori che offrono proposte e pacchetti turistici;·a gestione della funzione di Osservatorio, finalizzata a valutare l’impatto delle politiche turistichesul territorio;· il coordinamento e il potenziamento delle attività di promozione della città;· le funzioni dello sportello sono assicurate a titolo totalmente gratuito per il Comune..."

Intenzioni Ambiziose ma poca Sostanza
"...A tal fine dovrà essere assicurato il reperimento di informazioni, assemblaggio e diffusione delle stesse, predisposizione di materiale promozionale per la produzione di opuscoli, guide e quant’altro necessario alla esposizione della nostra offerta turistica. Attività di front-office e call-center per visitatori o potenziali. Organizzazione di offerte turistiche integrate con gli operatori che si rendono disponibili. Il tutto finalizzato a sensibilizzare possibili investitori nel settore, dando loro una concreta visibilità attraverso lo “Sportello del Turismo” che dia servizi promozionali ed offerte turistiche integrate, dia ttrazione per potenziali visitatori e nel contempo accrescere l’attrattività del nostro territorio attraverso una nuova cultura del bello che parta dalla riqualificazione delle aree verdi (sperimentando l’iniziativa“Adotta un’aiuola”) fino ad arrivare all’adozione del “piano colore” delle residenze private – uno deipunti fondamentali del redigendo P.U.C. Infine attivare iniziative di “gemellaggio istituzionale” piuttostoche “educational tour” con operatori turistici di altre aree o paesi stranieri che possano dare quella spintain più per chi si affaccia al turismo con poca esperienza ma con molte potenzialità..."

Eppure ci chiediamo, questi ipotetici opuscoli, volantini e depliant dovranno pur riprodurre l'immagine del sito archeologico o naturalistico che si intende presentare e raccontarne la storia o no?!? O forse si pensa di utilizzare qualche immagine di repertorio o abilmente ritoccata per nascondere il reale stato dei luoghi e cioè di degrado e rovina ?!? Per il momento l'unica risposta che ci arriva dal Municipio è che le manifestazioni di interesse dovranno essere presentate previo utilizzo delle relative schede di adesione messe a disposizione dell' Ufficio, consultabili anche sul sito web dell' Ente, appositamente compilate, firmate e consegnate con il proprio curriculum vitae in allegato. Termine di scadenza per presentarsi all' iniziativa è il 2 novembre alle 12



M.Rosaria Schiano
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , , ,

18 Commenti:

Alle 24 ottobre 2012 17:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mario Capuano
niente niente monte di procida ha capito che ha , data la sua felicita' geografica, una grande potenzialita' per fare turismo?. e bloccate una buona volta le 'aperture' di pizzerie!, e iniziate a pensare a posti letto!....monte di procida e' un ECCEZIONALE terrazzo sui campi flegrei isole comprese, immaginate che vantaggi per operatori turistici di altre regioni italiane se avessero tutto questo BEN DI DIO! noi invece.....

 
Alle 24 ottobre 2012 17:43 , Anonymous Luciano ha detto...

Hai ragione, ma da quel che si sente in giro, tra poco non resterà più nessun belvedere libero per far affacciare gli eventuali turisti, a meno che questi non siano disposti ad ingurgitare panini...

 
Alle 24 ottobre 2012 19:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

Infatti, sul belvedere nuovo della salita di via panoramica, sta già sorgendo quello che sembra un piccolo chiosco. Si inizia sempre così, poi man mano si impadroniscono di tutto lo spazio e diventa "proprietà privata" impedendoti di andare ad affacciarti.

 
Alle 24 ottobre 2012 19:35 , Anonymous ANTONIO CAPUANO ha detto...

Perchè il consigliere Scotto Lavinia non chiede di sponsorizzare il progetto ai suoi amici e cumpariell del circolo nautico, visto che anno avuto un contratto ( mi sembra ventennale), per gestire ( non si sa ancora bene e in quali forme) la spiaggia di Acquamorta ?

 
Alle 24 ottobre 2012 22:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mario Del Balio Rieccoci,

Sembra proprio che ci si diverta a provocare reazioni e mi sento obbligato a rispondere. Mi preme sottolineare la NON APPARTENENZA di turisMOMOntese a NESSUNO SCHIERAMENTO POLITICO!
Abbiamo avuto contatti anni fa con il sempre amato Pippo Coppola e adesso l'amministrazione Iannuzzi ha compreso, come allora Pippo, l'importanza di rilanciare il turismo!
LASCIATAVELO DIRE DA CHI LAVORA NEL TURISMO DA ANNI: leggete e informatevi. Studiate marketing turistico e viaggiate; studiate amministrazione pubblica e privata e SOPRATTUTTO informatevi sulle realtà NASCENTI prima di scrivere articoli!
In particolare Redazione Freebacoli due posta tanto quanto me, Mario Del Balio, fondatore del gruppo (a brevissimo consorzio) turisMOMOntese, news su news. Non ha mai letto però la redazione gli articoli di turisMOMOntese? Le novità e quello che si sta REALIZZANDO per PREPARARE Monte di Procida agli arrivi NON IN MASSA, MA DI NCCHIA, di visitatori da ogni parte del mondo?

I giornalisti scrivono, ma non leggono?!

Il mio commento non viene scritto per DIFENDERE l'amministrazione attuale: io sono in contatto con numerosi politici (ma nessun POLITICANTE) sia di maggioranza, che dell'opposizione e anche qualche "indipendente" perché il turismo presuppone UNITA' e non divisione, ma chi scrive non è assolutamente ATTIVO IN POLITICA, né interessato a tale campo importante, ma non da me condivisibile, della vita sociale! Nessuno di loro si è comportato come denunciatore di DEGRADO, ma PROPOSITORE! Queste sono brave persone: di destra, sinistra, centro, rossi, verdi e bianchi che hanno a cuore gli interessi del paese e hanno capito che il turismo è un settore vincente per l’occupazione montese e per la sua economia in generale.
Io VOGLIO DIFENDERE la teoria di Kotler, non so se qualcuno lo conosce, il quale parla di marketing nuovo e inventato ogni giorno e che presuppone che il turismo NON NASCA DAGLI ENTI PUBBLICI, ma dai PRIVATI che si impegnino a convincere AMMINISTRAZIONI ED ENTI a FARE IL LORO LAVORO.
Vi sarebbero troppi enti che dovrebbero intervenire, mica solo l'Amministrazione comunale: quando si parla di turismo, anche quello a Monte di Procida, vengono chiamate in causa Provincia, Regione, Ente Parco Flegreo, Beni culturali e altre centinaia di denominazioni che si muovono (a torto o a ragione) solo se vi è chi vuole intraprendere un percorso per la rinascita del turismo.
Aprire uno sportello è il passo basilare da farsi per far comprendere al MONDO INTERO che Monte di Procida ESISTE!!!
Poi saremo noi privati ed associazioni ad interessarci di gestirlo, se vorremo! Noi di turisMOMOntese non abbiamo ancora presentato domanda in quanto vogliamo capire meglio l'iniziativa, ma lode e ringraziamenti vanno ad Andrea Scotto Lavina che ha avuto questa nobile idea!
Intanto redazione Freebacoli due si informi sui progetti esistenti e ci sfidi pure nel dire che sono chiacchiere, come hanno fatto POCHISSIMI altri. I FATTI parleranno presto, ma fin quando vi sarà giornalismo volto a denunciare (cosa nobilissima E LO RIPETO IN QUANTO GIA’ DETTO IN ALTRA OCCASIONE) ma fermandosi solo a questo, senza scrivere il bello (lo sapete che anche parlare delle bellezze, delle novità, dei proponimenti è GIORNALISMO?), si rischierà di INVECCHIARE sotto CATASTE DI CARTA.
Il TURISMO ATTIVO, con imprenditori capaci e idee vincenti: QUESTA È la VERA E PIU’ FORTE DENUNCIA!

 
Alle 24 ottobre 2012 22:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Chi chalet che fanno ingurgitare panini, attirano l'unico vero turismo che arriva a monte.

Non so tu chi hai avuto modo di frequentare, ma i miei amici napoletani e le persone che incontro a lavoro, quando dico monte di procida o non lo conoscono confondendolo con l'isola, oppure conoscono gli chalet ed acquamorta. Senza gli chalet vi sarebbe solo degrado e spazzatura.

La verità è che la gente che corre per mangiare un buon panino che difficilmente trova altrove (la cheesesteak), con un panorama mozzafiato e le persone che corrono per la sagra... poi non tornano perchè non c'è altro.

 
Alle 24 ottobre 2012 22:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma guarda che li se ti affacci non vedi un bel nulla! Il bel vedere panoramico con panchine è più su, discostato dall'area parcheggio.

 
Alle 24 ottobre 2012 22:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mi fai un riassunto?

 
Alle 24 ottobre 2012 22:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma quale ben di Dio? Non ci raccontiamo frottole.

1 Siamo isolati dal mondo, pessimi collegamenti pubblici.
2 I siti archeologici a noi vicini... sono impossibili da raggiungere facilmente.
3 Non c'è nulla, è tutto morto... un ipotetico turista che vuole fare due passi deve scendere ad acquamorta a piedi... all'insegna del relax.
4 Non abbiamo delle spiaggie capaci di accogliere un eventuale turismo...

Per un turista interessato a visitare i campi flegrei, dicimilavolte meglio alloggiare a pozzuoli, arcofelice, o agnano. Noi saremo una terrazza ma a pozzuoli stai nel cuore... cosa abbiamo poi il panorama.

E questi vengono qua si vedono il panorama un giorno, il panorama un atro giorno... ma po' s rompn pur o cazz r vere' o panoram!!

 
Alle 24 ottobre 2012 22:45 , Anonymous Luciano ha detto...

mi auguro seriamente che possano nascere del turismo e imprenditori seri. Un turismo di nicchia sarebbe l'ideale. Ma è vero che stanno x occupare i belvederi con i soliti locali panini e pizza? Questo significa altre verande di alluminio e perdita di spazi pubblici? Monte di Procida merita molto di più e mi auguro che grazie a voi sia la volta buona x un'inversione di tendenza e un vero miglioramento. In bocca al lupo.

 
Alle 25 ottobre 2012 00:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sono d'accordo con l'autrice dell'articolo.
Secondo me, come al solito, sono solo parole e proclami ma di concreto si farà poco o niente. Ne riparliamo tra un anno... scommettiamo??? Spero di sbagliare!
Ah comunque parlare di turismo a Monte di Procida mi sembra molto riduttivo... si dovrebbe parlare di Campi Flegrei.
Monte di Procida la vedrei bene come punto di partenza per visitare i Campi Flegrei e magari anche le isole di fronte, quindi ben vengano gli sforzi per rendere il paese più attraente... ma c'è ancora molto molto da fare.
Le vere attrazioni turistiche della zona si trovano a Bacoli e Pozzuoli ed è su quelle che si dovrebbe puntare maggiormente (castello di Baia, Rione Terra, Anfiteatro Flavio, Cuma, Terme di Baia... si potrebbe vivere di solo turismo).
Sulle bellezze paesaggistiche di Monte di Procida niente da dire, ma quelle non sono merito di nessuno, solo un dono della Natura che non si riesce purtroppo nè a sfruttare nè a mantenere decentemente.
Domenico Schiano

 
Alle 25 ottobre 2012 08:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo Gigione Scotto d'Aniello
Egr. Sig. Del Balio,
io soffro di disturbi del sonno, a volte dormo pomeriggi interi, altre volte passo intere notti insonni.
E quando proprio non c’è verso di chiudere occhio, mi piace leggere.
Questa notte , invece di sfogliare le pagine di un romanzo storico di Valerio Massimo Manfredi, uno dei miei autori preferiti, ho optato per … TURISMOMONTESE !!! (OPS, ore 06:55, mentre scrivo mi è arrivata la notifica di un suo “mi piace” a un mio commento… grazie del pensiero!)
Non avendo avuto la possibilità di essere ad Acquamorta per fare una passeggiata su “ L’isola sulla terra ferma” , cerco di soddisfare in rete la mia avida sete di informazioni su questo gruppo di privati di cui condivido in pieno gli ideali pro economia/bellezza/ecologia del paese!
Prima di tutto mi permetta di farle i complimenti per come scrive i suoi post sul blog di Turismomontese! Mi sono arricchito di informazioni e aforismi di cui farò tesoro!!! E come lei stesso scrive in diverse occasioni, spero che chi legga questo commento abbia la pazienza di arrivare fino in fondo.
Leggendo ho capito più o meno di cosa si tratta … e trovo che Turismomontese sia un’impresa nobilissima!!!
Non riesco però a capire da dove nasca il suo risentimento verso la stampa locale, che altro non fa che spronare i suoi lettori (dal cittadino all’ amministrazione) a sviluppare la coscienza turistica di cui lei parla tanto, denunciando ciò che rovina l’immagine del paese.
Vede, io peso molto le parole, la mia ragazza (Melania Scotto ) mi ha riferito che è stato meglio che io non abbia letto un suo commento nato da un malinteso sulla questione “ Corriere Flegreo” … e spero davvero che io non appaia ai suoi occhi come un polemizzatore deleterio (un rompicoglioni praticamente).
Noto però che lei ha manifestato lo stesso disprezzo verso Freebacoli, e nello specifico verso l’articolo scritto da M.Rosaria Schiano (che saluto! ), con una punta di dubbio verso la professionalità di chi scrive articoli di denuncia sociale.
Abbiamo tutti preso atto che lei lavori nel turismo da anni, che abbia viaggiato, che sia un uomo di mondo, e che abbia titoli ed esperienza per parlare con cognizione di causa, e nessuno ha mai messo in dubbio questo suo blasone, ma lei insiste col dire che i giornalisti scrivono senza essere adeguatamente informati, e questo purtroppo, mi lo conceda, lo vedo in linea con gli ideali di Turismomontese.
Il giornalista scrive i fatti, non i sogni e le promesse.

 
Alle 25 ottobre 2012 08:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo Gigione Scotto d'Aniello
Che a Monte di Procida e a Bacoli esista, e perseveri da sempre, una situazione di DEGRADO è un fatto, lo afferma anche lei nel suo blog quando scrive :

“ non posso far arrivare turisti stranieri in un paese che, seppur meraviglioso, ha aiuole trascurate, gente che sporca, ubriaconi che lasciano bottiglie in giro, ragazzi che scrivono “Ti amo” sul manto stradale, gente che porta il cane a spasso senza paletta o vecchietti che sputano a terra o fumano come turchi buttando mozziconi dove capita! “ [cit.]

…e ancora…

“cicche di sigarette gettate in strada, “pupù” di cane ovunque, gomme da masticare sputate dove capita, sacchi della spazzatura “disubbidienti”, folli corse in auto, urla in motorino alle due di notte, parcheggi in zone vietate, auto sporche, cartacce in mare o sugli scogli o in spiaggia” [cit].

E lo ribadisce quando racconta di un “amico scettico” che le mostra un po’ di “munnezza” che si nota per il paese facendo un domenicale giro in moto… magari domenica prossima allarghiamo la mandria dei centauri, e seguiamo qualcuno che ci porta a vedere anche quella “munnezza” CHE NON SI VEDE con un’occhiata superficiale, perché sinceramente il mio paese lo vorrei TUTTO pulito, non solo nei luoghi di turismo di “nicchia” .

E’ un fatto che Turismomontese non si faccia sufficiente pubblicità, ed è lei stesso a dirlo quando scrive nel blog:
“Ma allora perché non un sito web chiaro e trasparente? Pubblicità su carta? Promozione evidente anche in paese? Perché le idee vincenti si tengono nascoste fino ad un secondo prima della loro messa in atto! “

… e il risultato qual è? Che a conoscere TurismoMontese sono in pochi…come può pretendere che i giornalisti scrivano di “ quello che si sta REALIZZANDO per PREPARARE Monte di Procida agli arrivi NON IN MASSA, MA DI NCCHIA, di visitatori da ogni parte del mondo?” [cit.] …. Continua nel prossimo commento …

 
Alle 25 ottobre 2012 08:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo Gigione Scotto d'Aniello
Come può un giornale scrivere di un qualcosa che fino ad ora non si è manifestato se non a pochi???
I contenuti su facebook relativi a Turismomontese sono “giovanissimi” , c’è un gruppo appena nato (il 2 ottobre), un altro gruppo del caro A.Borelli (che saluto!) ma che non sembra fare parte del futuro consorzio, e il blog da lei redatto non mi sembra molto popolare … non ho notato nessun commento ai suoi post… nonostante lei chieda ai suoi carissimi e affezionati lettori di esprimersi !!! (e cmq per la stampa….esistono i comunicati stampa, le interviste, le lettere e le telefonate!!!)
E i giornali locali cosa fanno dunque??? parlano di MUNNEZZA!!! OVVIO!!! … ma mi tolga una curiosità: a lei dà fastidio che CI SIA la munnezza, o CHE SE NE PARLI ???? no perché se dobbiamo fare finta di avere un paese pulito per attirare il “turismo di nicchia” … ditelo che ci attrezziamo… io scopo la polvere sotto al tappeto!!!!!

I ragazzi che scrivono questi articoli sono tanti, non solo le due signorine che lei ha criticato, ma su queste due in particolare mi permetto di parlare perché hanno un curriculum di tutto rispetto, e possono vantarsi di aver vinto battaglie contro la criminalità, la droga, l’abusivismo, CHE LE FORZE DELL’ ORDINE non sarebbero state in grado di vincere senza il LORO contributo, perché LORO NELLA MUNNEZZA E NEL DEGRADO CI SONO ANDATE A SCAVARE, RICEVONO MINACCE,SONO MAL VISTE DA QUELLA PARTE DI POPOLAZIONE CHE VEDE COMPROMESSI I PROPRI INTERESSI DALLA PENNA DI QUESTE DUE POVERE CRISTE !!!!!!

LORO hanno aiutato Monte di Procida e Bacoli più di quanto abbia fatto Turismomontese fino ad oggi!!!!
LORO , e tutti gli altri ragazzi che scrivono LA VERITA’ su questa terra non infondono soltanto “la coscienza turistica nella bella gente che abita la terrazza sui Campi Flegrei” , infondono il senso civico, la responsabilità e l’intelligenza!!!!
E’ grazie a LORO se qualcuno si è ricordato di fare manutenzione e di dare una regolata ai parcheggi selvaggi in “Via Panoramica, bella in tutta la sua selvatica eleganza” [cit.] .
LORO cercano di trasmettere la giusta coscienza civica nella gente per regalare la bellezza del paese non solo A QUEI 50 TURISTI DI NICCHIA CHE IN UN MESE VENGONO A FARE UN CORSO DI CUCINA PRESSO UN RISTORANTE MONTESE, ma LORO vogliono che la bellezza del paese SIA DI TUTTI I 13000 E PIU’ ABITANTI DI QUESTA COLLINA … PIU TUTTI I BEN ACCETTI VISITATORI CHE NE VORRANNO GODERE!!!!!!!!!!!

 
Alle 25 ottobre 2012 08:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo Gigione Scotto d'Aniello
ALLOR….
la prego, dal profondo del cuore, prima di scrivere certe cose, ci pensi un attimo … in fondo nessuno ha mai parlato male di Turismomontese!!! Ciò che è stato scritto non è altro che la descrizione dello stato attuale del paese e …cosa che forse le ha dato più fastidio… la critica verso questo benedetto sportello del turismo, che a opinione di molti non è ancora in grado di esistere e funzionare come potrebbe (SMENTISCA CHI PUO’)!!!
NESSUNO SI DIVERTE A PROVOCARE!!! Avete uno scopo comune : il bene del paese!
A quale pazzo verrebbe in mente di criticare, polemizzare o addirittura sabotare dei nobili progetti quali quelli di Turismomontese????

Se è vero che Turismomontese vuole creare la coscienza turistica negli abitanti di questo paese , bisogna che si faccia conoscere da questi… è la stampa è uno strumento amico !!!!
Leggo di un forum da tenersi in data 25 novembre “la cui partecipazione è aperta a tutti, ma da prenotare” … posso darle un consiglio? Inviti i giovani giornalisti locali, anzi riservi loro dei posti, così che possano scrivere del nobile messaggio di coscienza turistica che Turismomontese vuole diffondere!!!
Saranno bandite le polemiche, ma almeno le informazioni si potranno raccogliere spero!!!!!
… io non parteciperò, non mi sono prenotato ;-) e comunque, molto probabilmente per quella data sarò partito per lavoro, ma mi piacerebbe esserci, ascoltare, capire, conoscere e, perché no, applaudire.

Io sono uno che ha la passione del mare … quella di “partì cu u bastimient” , e anche quella di godermi il mare di casa mia, non ho studiato marketing, ma ho avuto modo di assaggiare la coscienza turistica di più di trenta 30 stati del mondo spalmati su 4 continenti… e di parlare con persone e colleghi che abitano il resto del globo che non ho ancora visitato di persona.
Monte di Procida è un paese di marittimi e di e igranti, sono tantissimi quelli che hanno girato il mondo… scommetto potrebbero suggerire cose meravigliose se solo avessero modo di conoscere questa realtà ancora nascosta e opaca che è Turismomontese ! …ma forse gli amanti del grande blu troverebbero stravagante la sua idea di un turismo a Monte di Procida SENZA MARE (che sia di nicchia o meno ).

Concludo (ho scritto veramente troppo) con il suo aforisma sui ciucci che volano! L’ho trovato splendido e mi conceda di riadattarlo al mio pensiero :
Io non sono solito credere ai ciucci che volano , ma stavolta spero che ne voleranno tanti e che NON ci sia bisogno di indossare nessun cappello, perché anche chi è stato diffidente possa ricredersi e godere dei buoni risultati, sempre che i buoni risultati nascano dall’ impegno di tutti e portino benefici per tutti… non solo a pochi investitori “di nicchia” ;-)

MONTESEMENTE ,
Vincenzo Scotto.

 
Alle 25 ottobre 2012 09:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

Falcon Rondine
i matrimoni piu solidi: non avevano i fiori sul tavolo dopo la prima notte di nozze, ma il giorno dopo hanno iniziato a darsi da fare per scegliere e comperare il tavolo su cui avrebbero potuto porveli! ci vuol pazienza per creare un mondo! o no?

 
Alle 25 ottobre 2012 09:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giosi Lucci
ho comprato una chiave della ferrari se avro' pazienza forse avro' l autovettura.

 
Alle 25 ottobre 2012 12:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

a mdp solo pizzaioli e paninari...mancano un pò di chalet di cuzzecari...........TURISMO TRASH.

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page