This page has moved to a new address.

Cuma, Il Comune Promise il Recupero del Campo Sportivo: Ora è Diventata "Area Circo"

Freebacoli: Cuma, Il Comune Promise il Recupero del Campo Sportivo: Ora è Diventata "Area Circo"

giovedì 22 novembre 2012

Cuma, Il Comune Promise il Recupero del Campo Sportivo: Ora è Diventata "Area Circo"

Il Campo sportivo di Cuma diventa area di installazione di circhi e di attività dello spettacolo viaggiante: il 31 ottobre 2012 alle ore 14.00 si è riunita la Giunta Comunale presentando una Delegazione avente come Oggetto il regolamento per le modalità di concessione delle aree disponibili per l’installazione di circhi e di attività dello spettacolo viaggiante.

La Delibera di Giunta
Premesso che secondo la legge n. 337 del 18/03/1968 lo Stato riconosce la funzione sociale di tale attività e che , in particolare, l’articolo 9 prevede che “Le amministrazioni comunali devono compilare entro sei mesi dalla pubblicazione della presente legge un elenco delle aree comunali disponibili per le installazioni dei circhi, delle attività dello spettacolo viaggiante e dei parchi di divertimento” , sono state individuate n. 2 aree disponibili, di cui una ( il campo sportivo di Cuma ) temporaneamente limitata al recupero funzionale della struttura, e l’atra area in tenimento Centro Ittico Campano S.p.A, previo bonifica dell’area stessa.

Si poteva fare di più
La Deliberazione è stata approvata all'unanimità e ,come abbiamo potuto constatare in questi giorni, immediatamente eseguita. Non tutti però ricordano che il 21 luglio di un anno fa durante il Consiglio Comunale venne ‘constatato’ che il Campo di calcio in questione versava in uno stato di degrado e abbandono da ben sei anni e che, invece, potrebbe avere una funzione sociale notevole in un territorio privo di strutture di aggregazione sociale e sportiva come Cuma.

Ennesima promessa mancata
Venne constatato inoltre che questa forma di degrado era acuita dal mancato intervento del Comune di Bacoli e che pur essendo trascorsi oltre dodici mesi dal consiglio Comunale ( di allora ) nel quale l’Amministrazione promise l’avvio dei lavori nel termine di un anno, tali lavori non hanno mai avuto inizio così come non è stato pubblicato alcun bando.

 A tal proposito, il 21 luglio 2011, l’Amministrazione Comunale interpellò “il recupero e il riutilizzo dell’abbandonato campo sportivo di proprietà comunale, sito in via Cuma”. Ma questo recupero non è mai avvenuto, non almeno come quanto decretato. Il Campo di Cuma è diventato area disponibile per il circo, certamente un utilizzo migliore rispetto all’ abbandono in cui verteva, ma come al solito si tratta di un altro punto a sfavore della cultura del nostro territorio.


Mela Costigliola
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , ,

8 Commenti:

Alle 22 novembre 2012 15:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

hai detto niente !?
è un buon inizio, o no?

 
Alle 22 novembre 2012 15:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

Il circo porta soldi, il campo è una spesa, e poi troppi interessi attorno, meglio il circo, così sembra di vedere i .......

 
Alle 22 novembre 2012 16:37 , Anonymous Flegreolive... ride... ride... ha detto...

Freebacoli ci dà la possibilità di porre delle domande agli amici dei social e ricevere risposte anonime. Così tutti possiamo dire la nostra verità a proposito di qualcuno o di qualcosa. Ognuno può definirsi "controllore e controllato", ma come si fa a resistere alla tentazione di non rispondere a questa notizia? Mi dispiace per Freebacoli, sempre così attenta, intuitiva e responsabile a non vedere o andare oltre all'immaggine di alcuni POLITICI nostrani, eppure è molto semplice, qual'è la gioia dei bambini?
Qual'è il personaggio delle fiabe che ci hanno affascinato da piccoli e da grande avremmo voluto imitare?
Per alcuni nostri politici, per rivivere quelle emozioni, non basta rileggere la fiaba, ma riviverla dal vivo, e il Circo è uno dei ritorno al passato, badate non, ritorno al futuro, come un vecchio film di alcuni anni fa... anche perchè ognuno si specchia e si confronta con il personaggio che più gli somiglia, ed ecco che le promesse sono e vestono i panni di PINOCCHIO.
Sembra strano, ma psicologicamente parlando, ognuno da grande nelle festa in maschera si maschera a secondo del personaggio che più interiormente gli somiglia, come: capitan Uncino, Peter Pan, Cappuccetto Rosso, Cleopatra ecc... allora di che cosa dobbiamo meravigliarci delle promesse non mantenute dai nostri politici se amano PINOCCHIO?

 
Alle 22 novembre 2012 16:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

Leggo due commenti qui su, Anonimo 15:47 e 15:57, io in parte concordo con voi.

Il circo porta soldi, vero, ben venga.

Ma non diciamo che si tratta di un buon inizio, non mi pare che siano stati fatti dei lavori per adeguare l'area alle esigenze del circo, semplicemente gli si è concesso di stare li, punto.

Il campo è una spesa e poi troppi indteressi diceva sopra un commentatore... qui sono d'accordo.
Io sinceramente non lo vedrei bene un altro campo. Sempre solo calcio.

Con un minimo di riqualificazione, potrebbe diventare un area che oggi accoglie il circo, domani un mercatino, dopodomani un esposizione;
uno spazio libero a disposizione di associazioni, parrocchie.
Vede a MdP il comitato con poco spazio cosa combina oppure i classici giochi dell'oratorio...

Quindi ben venga il circo, ma i soldi del circo son piovuti dal cielo, non si è fatto nulla per prenderli. Il circo le erbaccie le fa mangiare agli animali... se il terreno è disconnesso lo "appara" alla buona.

Ora viene Natale, una bella sagra con mercatino di Natale!

 
Alle 22 novembre 2012 23:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giusy Monica
e quanti pagliacci....

 
Alle 22 novembre 2012 23:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

FaFabiola Schiano Di Cola
... almeno serve a qualcosa .... meglio che un campo zeppo d'erbacce!!!

 
Alle 22 novembre 2012 23:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

AMMINISTRAZIONE VERGOGNATIIIIIII

 
Alle 23 novembre 2012 12:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

ogni occasione è buona per fare puliziaaaaaa !!!!!!!!!!!

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page