This page has moved to a new address.

Lavori in P.zza S.Antonio: i Montesi chiedono anche il Ripristino del Parcheggio Municipale - FOTO

Freebacoli: Lavori in P.zza S.Antonio: i Montesi chiedono anche il Ripristino del Parcheggio Municipale - FOTO

giovedì 1 novembre 2012

Lavori in P.zza S.Antonio: i Montesi chiedono anche il Ripristino del Parcheggio Municipale - FOTO

Sono iniziati lo scorso 16 Ottobre i lavori di ristrutturazione in piazza Sant' Antonio, lo storico borgo montese che da anni attendeva il ripristino della normalità urbanistica più volte deturpata dall' incuria e dalla mancata manutenzione e messa in sicurezza dell' intera area in oggetto. Nonostante lo spazio pubblico sia stato in gran parte delimitato da numerose transenne metalliche, la piazza resterà ugualmente fruibile da automobilisti e pedoni, previa ovviamente, la presenza degli agenti di polizia municipale, ai quali è stato affidato il compito di vigilare sulla circolazione veicolare in zona onde evitare ulteriori disagi e possibili incidenti stradali.

Operazioni urbanistiche a lungo termine
I lavori commissionati dall' Amministrazione guidata dal Sindaco Franco Iannuzzi, stando a quanto si evince dalla cartellonistica verticale ivi presente, termineranno il 15 Marzo 2013, scadenza durante la quale i cittadini dovranno pazientemente subirsi la presenza costante di un piccolo cantiere a celo aperto che limiterà, seppur in piccola parte, la fruizione del bene pubblico. Tuttavia, com'è solito verificarsi quando si avviano dei lavori pubblici, anche questa volta, alcuni cittadini ( ed in particolare residenti del posto e pensionati ) hanno iniziato a confrontarsi sull' intervento urbanistico appena avviato, convenendo con l'opinione comune secondo la quale l' amministrazione montese non dovrebbe limitarsi esclusivamente al ripristino della normalità di piazza Sant' Antonio, ma estendere le operazioni di cantiere anche alle aree "dissestate" limitrofe che abbisognano, tanto quanto il borgo di "Casevecchie" ( e forse anche di più ) di ristrutturazione edilizia.

Percorso stradale lungo e pericoloso
Stiamo parlando, in questo caso, del parcheggio municipale di via Scialoja per il quale i cittadini hanno richiesto di sistemare anche l’area di sosta, divenuta un vero e proprio parcheggio "gruviera" e, soprattutto, di fare in modo che il raggiungimento della stessa sia meno difficoltoso. E' più che evidente, infatti, che dallo slargo centrale, per raggiungere il proprio veicolo in sosta nello spiazzale municipale è necessario camminare a piedi per diversi metri su di una discesa alquanto ripida e talvolta scivolosa.“Quando piove – spiega un anziano montese solito frequentare il “Circolo Sociale Anziani” di Casevecchie – è pericoloso camminare a piedi lungo questa tratta e diverse volte ci è capitato di perdere l’equilibrio. Ci auguriamo che, un occhio di riguardo nei confronti del quartiere si abbia anche andando a risolvere un’annosa problematica. Un piccolo intervento che sicuramente gioverebbe non soltanto a noi di ‘terza età’ ma ai cittadini tutti”

Bisogna rimuovere rifiuti e sterpaglie
Senza contare che lungo il pericoloso tragitto, oltre agli evidenti smottamenti, sono spesso presenti rifiuti indifferenziati d' ogni genere e sterpaglie selvatiche lasciate crescere incontrastate. “Talvolta ci curiamo noi di differenziare opportunamente il materiale di rifiuto e, una volta raccolto troviamo il modo di consegnarlo agli operatori ecologici che operano sul territorio attraverso la raccolta “porta a porta” – spiegano alcuni pensionati del posto – ma della pulizia delle aiuole non possiamo occuparcene in prima persona, magari si riuscisse a trovare un accordo anche soltanto verbale con chi di competenza sicuramente non ci creerebbe alcun fastidio assicurare che le piante vengano innaffiate costantemente da noi ma è necessaria una collaborazione tra le parti, almeno per ciò che concerne la potatura delle piante. In tanti usufruiscono del servizio, è bene mantenerlo in una condizione di igiene e decoro”.

Ciò che si spera dunque, è che lo staff di governo si interessi della problematica appena denunciata, ed accolga le istanze dei residenti di Casevecchie, per le quali sarebbe possibile anche svolgere un intervento di riqualificazione dell' area in esame senza dover necessariamente impegnare cifre onerose. Come più volte ribadito infatti, a mancare ( ma non solo a Monte di Procida ) non sono sempre e solo interventi di straordinaria manutenzione di aree degradate, ma quel minimo quotidiano che basterebbe alle stesse per preservarle dall' abbandono e non renderle tali.



M.Rosaria Schiano
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , , ,

6 Commenti:

Alle 2 novembre 2012 09:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma perchè sul sito di Mdp non si legge mai una notizia che non sia copiata da altri siti (e per giunta con il blocco del tasto destro casomai qualcuno a sua volta volesse ricopiarne una parte)... Ah già... però mostra i video della pioggia... Molto interessante. Per la prima volta ho potuto vedere l'effetto della pioggia sul parabrezza di un'auto mentre compie il giro del paese. Che figata!!

 
Alle 2 novembre 2012 10:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti. Premesso che piazza S.Antonio, per me, non aveva bisogno di alcuna ristrutturazione, tranne: 1) Presenza quotidiana di n.01 Vigile Urbano;2) Costringere i proprietari a rimuovere quella abominevole baracca e tubolari alle spalle della fontanina;3) Sitemazione in un alloggio più decente delle palme (di cui una stavano o addirittura hanno tranciato le radici). Tutto ciò premesso questi lavori ed il mutuo ad esso connesso (alla fine in parte pagano sempre i cittadini)erano stati previsti, progettati (anno 2005/2006) da Pippo Coppola. Artatamente iannuzzi ha fatto trascorrere tutto questo tempo, per far credere che questi lavori siano opera sua.

 
Alle 2 novembre 2012 16:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Il regno del sindaco, casevecchie... lo contesta? Ma quando mai!!!
Li son tutti Iannuziani, mi ricorda molto l'articolo in difesa degli spazi dell'ass. amici del gozzo... i quali si distaccarono dalla vostra lamentela. Idem per casevecchie.

 
Alle 2 novembre 2012 16:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sarebbe interessante intervistare un commerciante e politico della lista di maggioranza, lui proprio li ha i suoi affari, mi chiedo cosa pensa di questo bel regalo che gli è stato confezionato... la sparizione dei parcheggi!

 
Alle 2 novembre 2012 19:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

anonimo 02 novembre 2012 09:12
Il tuo commento è straordinariamente divertente...Ha!ha!

 
Alle 2 novembre 2012 20:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

grazie amico! ;-) ma ci voleva

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page